Il Museo Archeologico Nazionale “Dinu Adamesteanu”

Ha sede nel prestigioso Palazzo Loffredo, l’edificio storico più importante di Potenza, in cui sono allestite anche la Galleria Civica comunale e la Cappella dei Celestini. È dedicato a Dinu Adamesteanu, studioso di assoluto rilievo internazionale e “fondatore” dell’archeologia lucana. Il museo…

Leggi tutto

Il Museo Archeologico Provinciale di Potenza

Espone reperti archeologici rinvenuti negli scavi condotti in Basilicata e riferibili al periodo compreso tra preistoria e tarda età romana, con un’estensione fino all’età medioevale. Ai piedi della gradinata (Via Ciccotti) è proposta la ricostruzione dell’acquedotto di Potenza di epoca aragonese,…

Leggi tutto

Il Ponte Musmeci

Percorrerlo è come “volare” verso la città raggiungendo qualunque destinazione, dal centro alla periferia. Porta il nome dell’ingegnere che lo ha realizzato intorno alla fine degli anni sessanta del secolo scorso. Osservandolo bene, soprattutto dalla base, si comprende subito che è improprio…

Leggi tutto

Il Teatro Stabile

Nel 2014 è stato proclamato “Teatro storico lucano” ed è annoverato tra le eccellenze artistiche regionali. Non sfugge all’attento visitatore che il teatro dedicato al musicista potentino, Francesco Stabile, è stato costruito (1857) a immagine del teatro San Carlo di Napoli. Nonostante numerosi…

Leggi tutto

Il tempietto di San Gerardo

Per i potentini è un punto di riferimento perché custodisce il loro santo Patrono raffigurato in una statua attribuita all’artista locale Michele Busciolano. Il tempietto di San Gerardo, come si è soliti chiamarlo in città, sorge sui resti di un’antica neviera, a ridosso del Muraglione, da cui si…

Leggi tutto

La Biblioteca Nazionale

L’edificio sorge in via del Gallitello, una delle principali arterie della città, e custodisce un patrimonio di 300 mila unità più 800 testate di periodici antichi e 400 testate moderne. L’istituto valorizza e diffonde i documenti relativi alla sezione lucana, ma offre anche diverse sale e servizi…

Leggi tutto

La Cattedrale di San Gerardo

Dedicata al Sano Patrono della città, ha origini antichissime e sorge sui resti di una basilica paleocristiana. L’attuale aspetto neoclassico risale alla fine del XVIII secolo per opera dell’architetto Antonio Magri, allievo del Vanvitelli, ma l’edificazione della cattedrale risale al 1197.…

Leggi tutto

La chiesa di San Michele Arcangelo

In via Rosica, in una traversa di via Pretoria sorge questo bell’esempio di arte romanica. Al centro della parete destra si apre l’ingresso laterale con un portale in pietra sormontato da una lunetta decorata da un bassorilievo raffigurante una Madonna con Bambino. La chiesa è a tre navate con tre…

Leggi tutto

La chiesa di San Rocco

Al centro di un incrocio di strade che collegano diversi punti della città, sorge sulle rovine di una cappella edificata tra il Quattrocento e il Cinquecento. Affiancato da due grosse lesene, il portale della facciata principale è sormontato da un architrave arricchito, al centro, da una formella…

Leggi tutto

La chiesa di Santa Lucia

Molto piccola ma suggestiva si trova in un largo di via Porta Salza e, come l’antico borgo che la circonda, è di origine medioevale. A navata unica, la chiesetta è un punto di riferimento per quanti raggiungono via Pretoria dal luogo che prende il nome da uno degli antichi accessi medievali alla…

Leggi tutto

La chiesa di Santa Maria del Sepolcro

In stile gotico catalano, il santuario sorge nel rione Santa Maria e custodisce interessanti elementi decorativi. Superato il portico a tre archi, sormontato da un tetto a capanna, si osserva il portale principale in pietra calcarea che incornicia il portone ligneo cinquecentesco, il tutto…

Leggi tutto

La chiesa e il convento di San Francesco

Posta sull’angolo di piazza Mario Pagano, la chiesa sorge sui resti di un preesistente oratorio protoromanico. L’origine duecentesca di questa splendida architettura si apprendono subito dalle scritte incise sul portale (1499) che, a formelle lignee e sormontato da un rosone, incornicia la facciata…

Leggi tutto

La Pinacoteca provinciale

Sorge nei pressi del Museo Archeologico Provinciale, nell’antico quartiere di Santa Maria  e ospita interessanti esposizioni. Attualmente è allestita la mostra permanente di pittura e scultua intitolata a Concetto Valente, che comprende parte della collezione pittorica e scultorea della Provincia…

Leggi tutto

La Torre Guevara

Distribuita su tre piani e alta venti metri, sorge in pieno centro storico ed è quel che resta dell’antico castello (X-XI sec.). Sotto i Guevara, conti di Potenza, il castello perde l’originaria funzione di residenza. Donato ai frati cappuccini questi ne fanno una chiesa e un monastero. La nobile…

Leggi tutto

La Villa Romana di Malvaccaro

In base alle indagini archeologiche e ai materiali rinvenuti la villa, situata in una traversa di via Parigi, nel quartiere di Poggio Tre Galli, è databile alla seconda metà del IV secolo d.C. Ne restano visibili solo alcune parti, riferibili ad una grande aula absidata e a una serie di ambienti…

Leggi tutto

Lo sport a Potenza

Potenza è anche una città a misura di sport in qualunque momento dell’anno e in diversi spazi, anche nelle immediate vicinanze. Quando la coltre bianca comincia a posarsi sui tetti un silenzio ovattato pervade la città e i suoi paesaggi regalano al visitatore atmosfere intime e suggestive che…

Leggi tutto

Piazza Mario Pagano o Piazza Prefettura

Di recente oggetto di un completo restyling, è uno dei simboli della “potentinità” perché attorno ad essa ruota la vita di via Pretoria, il corso principale del Capoluogo lucano. Luogo di incontro, in ogni stagione dell’anno, e sede di eventi culturali e musicali, come i suggestivi mercatini di…

Leggi tutto

Piazza Matteotti o Piazza del Sedile

Esisteva già in epoca medioevale e tra le sue diverse denominazioni può annoverare anche quella di Piazza del Fascio. Oggi vi affacciano il palazzo di Città, il palazzo del Consiglio comunale e una facciata della Banca di’Italia, oltre a caffè e negozi, ma in un passato ormai lontano qui sorgeva il…

Leggi tutto

Piazza Vittorio Emanuele II

Qui si incontrano le principali arterie del centro città e vi affacciano imponenti e importanti edifici storici. Una volta in questa posizione si può scegliere di percorrere corso Umberto I o via Vaccaro, corso XVIII agosto o corso Garibaldi, senza trascurare però di soffermarsi ad ammirare anche…

Leggi tutto

Potenza archeologica

L’archeologia lucana e le forme d’arte ad essa connesse trovano collocazione in più musei e siti disseminati tra il centro e la periferia della città. Il Museo Archeologico Nazionale della Basilicata dedicato a “Dinu Adamestenu”, fondatore dell’archeologia lucana, con sede nello storico Palazzo…

Leggi tutto

Il Museo Archeologico Nazionale “Dinu Adamesteanu”

Ha sede nel prestigioso Palazzo Loffredo, l’edificio storico più importante di Potenza, in cui sono allestite anche la Galleria Civica comunale e la Cappella dei Celestini. È dedicato a Dinu Adamesteanu, studioso di assoluto rilievo internazionale e “fondatore” dell’archeologia lucana. Il museo…

Leggi tutto

Il Museo Archeologico Provinciale di Potenza

Espone reperti archeologici rinvenuti negli scavi condotti in Basilicata e riferibili al periodo compreso tra preistoria e tarda età romana, con un’estensione fino all’età medioevale. Ai piedi della gradinata (Via Ciccotti) è proposta la ricostruzione dell’acquedotto di Potenza di epoca aragonese,…

Leggi tutto

Il Ponte Musmeci

Percorrerlo è come “volare” verso la città raggiungendo qualunque destinazione, dal centro alla periferia. Porta il nome dell’ingegnere che lo ha realizzato intorno alla fine degli anni sessanta del secolo scorso. Osservandolo bene, soprattutto dalla base, si comprende subito che è improprio…

Leggi tutto

Il Teatro Stabile

Nel 2014 è stato proclamato “Teatro storico lucano” ed è annoverato tra le eccellenze artistiche regionali. Non sfugge all’attento visitatore che il teatro dedicato al musicista potentino, Francesco Stabile, è stato costruito (1857) a immagine del teatro San Carlo di Napoli. Nonostante numerosi…

Leggi tutto

Il tempietto di San Gerardo

Per i potentini è un punto di riferimento perché custodisce il loro santo Patrono raffigurato in una statua attribuita all’artista locale Michele Busciolano. Il tempietto di San Gerardo, come si è soliti chiamarlo in città, sorge sui resti di un’antica neviera, a ridosso del Muraglione, da cui si…

Leggi tutto

La Biblioteca Nazionale

L’edificio sorge in via del Gallitello, una delle principali arterie della città, e custodisce un patrimonio di 300 mila unità più 800 testate di periodici antichi e 400 testate moderne. L’istituto valorizza e diffonde i documenti relativi alla sezione lucana, ma offre anche diverse sale e servizi…

Leggi tutto

La Cattedrale di San Gerardo

Dedicata al Sano Patrono della città, ha origini antichissime e sorge sui resti di una basilica paleocristiana. L’attuale aspetto neoclassico risale alla fine del XVIII secolo per opera dell’architetto Antonio Magri, allievo del Vanvitelli, ma l’edificazione della cattedrale risale al 1197.…

Leggi tutto

La chiesa di San Michele Arcangelo

In via Rosica, in una traversa di via Pretoria sorge questo bell’esempio di arte romanica. Al centro della parete destra si apre l’ingresso laterale con un portale in pietra sormontato da una lunetta decorata da un bassorilievo raffigurante una Madonna con Bambino. La chiesa è a tre navate con tre…

Leggi tutto

La chiesa di San Rocco

Al centro di un incrocio di strade che collegano diversi punti della città, sorge sulle rovine di una cappella edificata tra il Quattrocento e il Cinquecento. Affiancato da due grosse lesene, il portale della facciata principale è sormontato da un architrave arricchito, al centro, da una formella…

Leggi tutto

La chiesa di Santa Lucia

Molto piccola ma suggestiva si trova in un largo di via Porta Salza e, come l’antico borgo che la circonda, è di origine medioevale. A navata unica, la chiesetta è un punto di riferimento per quanti raggiungono via Pretoria dal luogo che prende il nome da uno degli antichi accessi medievali alla…

Leggi tutto

La chiesa di Santa Maria del Sepolcro

In stile gotico catalano, il santuario sorge nel rione Santa Maria e custodisce interessanti elementi decorativi. Superato il portico a tre archi, sormontato da un tetto a capanna, si osserva il portale principale in pietra calcarea che incornicia il portone ligneo cinquecentesco, il tutto…

Leggi tutto

La chiesa e il convento di San Francesco

Posta sull’angolo di piazza Mario Pagano, la chiesa sorge sui resti di un preesistente oratorio protoromanico. L’origine duecentesca di questa splendida architettura si apprendono subito dalle scritte incise sul portale (1499) che, a formelle lignee e sormontato da un rosone, incornicia la facciata…

Leggi tutto

La Pinacoteca provinciale

Sorge nei pressi del Museo Archeologico Provinciale, nell’antico quartiere di Santa Maria  e ospita interessanti esposizioni. Attualmente è allestita la mostra permanente di pittura e scultua intitolata a Concetto Valente, che comprende parte della collezione pittorica e scultorea della Provincia…

Leggi tutto

La Torre Guevara

Distribuita su tre piani e alta venti metri, sorge in pieno centro storico ed è quel che resta dell’antico castello (X-XI sec.). Sotto i Guevara, conti di Potenza, il castello perde l’originaria funzione di residenza. Donato ai frati cappuccini questi ne fanno una chiesa e un monastero. La nobile…

Leggi tutto

La Villa Romana di Malvaccaro

In base alle indagini archeologiche e ai materiali rinvenuti la villa, situata in una traversa di via Parigi, nel quartiere di Poggio Tre Galli, è databile alla seconda metà del IV secolo d.C. Ne restano visibili solo alcune parti, riferibili ad una grande aula absidata e a una serie di ambienti…

Leggi tutto

Lo sport a Potenza

Potenza è anche una città a misura di sport in qualunque momento dell’anno e in diversi spazi, anche nelle immediate vicinanze. Quando la coltre bianca comincia a posarsi sui tetti un silenzio ovattato pervade la città e i suoi paesaggi regalano al visitatore atmosfere intime e suggestive che…

Leggi tutto

Piazza Mario Pagano o Piazza Prefettura

Di recente oggetto di un completo restyling, è uno dei simboli della “potentinità” perché attorno ad essa ruota la vita di via Pretoria, il corso principale del Capoluogo lucano. Luogo di incontro, in ogni stagione dell’anno, e sede di eventi culturali e musicali, come i suggestivi mercatini di…

Leggi tutto

Piazza Matteotti o Piazza del Sedile

Esisteva già in epoca medioevale e tra le sue diverse denominazioni può annoverare anche quella di Piazza del Fascio. Oggi vi affacciano il palazzo di Città, il palazzo del Consiglio comunale e una facciata della Banca di’Italia, oltre a caffè e negozi, ma in un passato ormai lontano qui sorgeva il…

Leggi tutto

Piazza Vittorio Emanuele II

Qui si incontrano le principali arterie del centro città e vi affacciano imponenti e importanti edifici storici. Una volta in questa posizione si può scegliere di percorrere corso Umberto I o via Vaccaro, corso XVIII agosto o corso Garibaldi, senza trascurare però di soffermarsi ad ammirare anche…

Leggi tutto

Potenza archeologica

L’archeologia lucana e le forme d’arte ad essa connesse trovano collocazione in più musei e siti disseminati tra il centro e la periferia della città. Il Museo Archeologico Nazionale della Basilicata dedicato a “Dinu Adamestenu”, fondatore dell’archeologia lucana, con sede nello storico Palazzo…

Leggi tutto