Ogni angolo ad Aliano parla di Carlo Levi e del suo esilio vissuto tra il 1935 e il 1936, a causa della sua attività antifascista.

Per il visitatore che, curioso, vuole scoprire e ricordare i cosiddetti “luoghi leviani”, raggiungere il grazioso borgo di Aliano consente di intraprendere un suggestivo itinerario che, dalla Casa di Confino, prosegue verso la Pinacoteca, per poi puntare al Museo della civiltà contadina e al presepe artistico del maestro Francesco Artese.

Ispirato dal libro “Cristo si è fermato ad Eboli”, scritto da Carlo Levi per raccontare la drammatica esperienza del confino vissuta in Basilicata, tra Grassano e Aliano, il Parco Letterario, allestito all’interno del borgo circondato dallo straordinario scenario dei calanchi, propone al visitatore un percorso che rimanda alla permanenza del poeta e pittore piemontese in terra lucana.

www.comune.aliano.mt.it

Approfondisci su Basilicata  D’Autore 

Approfondisci su Basilicata Emotion