Punto di forza della Basilicata è sicuramente il suo variegato paesaggio: oltre ad aree protette, distese di prati e campi assolati, suggestivi calanchi e immense dighe, la Basilicata ha due parchi nazionali, il versante lucano del Parco del Pollino e il Parco dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese, e due parchi regionali, il Parco Naturale di Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane e il Parco Archeologico Storico Naturale delle Chiese Rupestri del Materano.

Le riserve naturali regionali occupano gran parte del territorio tra verdi pareti naturali e abbondanti acque di fiumi e invasi naturali, come l’Abetina di Laurenzana, nella provincia di Potenza, il Bosco Pantano di Policoro, nella provincia di Matera, e poi le aree del Lago Laudemio, del Lago Pantano di Pignola, dei Laghi di Monticchio, fino all’Oasi WWF Lago di San Giuliano, nei comuni di Grottole, Miglionico e Matera.

Imponente è poi il sistema delle dighe da quella di San Giuliano, con la vicina oasi faunistica sul Bradano, al lago di pietra del Pertusillo, sull’Agri, fino all’impianto di Monte Cotugno, a Senise, che trasforma il Sinni in un lago.

Qualunque sia l’offerta naturalistica ricercata, paesaggi unici fanno della Basilicata una regione adatta a tutti!