Non è un caso che la costa tirrenica lucana riesca ad aggiudicarsi quasi ogni anno prestigiosi riconoscimenti ambientali come la “Bandiera Blu” e le “4 Vele”. Non è un caso perché Maratea, la “Perla” del Tirreno, sia considerato un paradiso naturale in cui ammassi rocciosi si “tuffano” nel mare come giganti stanchi.

Location irrinunciabile per chi ama rilassarsi al sole, immergersi in fondali marini profondi e limpidi per la pesca subacquea, ma anche per chi cerca riparo e relax in grotte marine o piccole insenature.

Non si può raccontare il senso di libertà di una passeggiata lungo le spiagge di ciottoli, che nell’incontro con la luce del sole creano giochi di luminosità da fiaba.

Con i suoi 32 chilometri di costa quella marateota assume un fascino particolare anche perché la sua  rocciosa scogliera, che ospita ancora le tracce delle antiche torri di avvistamento, si alterna a piccole spiagge delimitate dall’azzurro del mare e dal verde della macchia mediterranea, dando vita a splendide località balneari: Acquafredda, più a nord, Cersuta, con spiagge tra le più apprezzate, Fiumicello, una delle più frequentate, la Spiaggia Nera, dal caratteristico colore scuro della sabbia, Castrocucco, dove si staglia una delle spiagge più suggestive.

Grazioso e confortevole il porto di Maratea garantisce servizi e accoglienza ai natanti e nelle serate estive diventa una delle attrazioni del posto.

 

Il Porto di Maratea