“…ma se i compagni sono insieme a me, un fiasco di vino, un pezzo di salsiccia, sparo una beccaccia, ammazzo i tordi, guardo le belle ragazze, e vivo di ricordi”.

Così recita un passo della parte dell’”Inverno”, una delle maschere protagoniste dell’originale carnevale di Cirigliano, le quali indossano un abito con le caratteristiche del mese o delle stagioni di riferimento.

Durante il percorso, che si snoda lungo le strade del bel paese in pietra, i figuranti, guidati da una maschera principale, “Il Capodanno”, recitano poesie in un italiano non proprio corretto, versi tramandati di padre in figlio e che rimandano all’abbondanza della terra, alla primavera, alla raccolta di prodotti specifici.

Così il 3 e 4 marzo 2019 e il giorno del Martedì Grasso (5 marzo 2019), “i mesi dell’anno” e “le quattro stagioni” accompagnano in processione la bara del Carnevale, vestito di tutto punto per l’occasione, mentre in sottofondo si odono i lugubri lamenti della moglie “Quaremma”.

L’ironica manifestazione culmina con il momento del falò acceso per bruciare il povero Carnevale che, per tutto il corso dell’evento, è interpretato da un giovane ciriglianese, ma nella fase finale, sia chiaro, è rappresentato da un fantoccio!

Comune di Cirigliano
T. +39 0835 563081
F. +39 0835 563209
www.comunecirigliano.it
info@comunecirigliano.it
Pro Loco di Cirigliano
T. +39 0835 1853639
Mob. +39 360 438069
www.prolocociricliano.it
prolococirigliano@tiscali.it

Info su Calendiario 2019

Approfondisci su Miti e Riti di Basilicata