Percorso facile consigliato per la sua valenza storica e ambientale.

Partendo dalla città dei Sassi, si scende lungo la valle del fiume Bradano, costeggiando dapprima il Parco delle Chiese Rupestri, poi Montescaglioso e infine gli scavi archeologici di Metaponto. Il tragitto si può percorrere tutto l’anno ma non lo suggeriamo nelle ore centrali delle giornate estive, data la mancanza di copertura arborea.

ITINERARIO

Download file: 04_Matera-Metaponto.gpx

Si parte dalla stazione delle ferrovie Appulo Lucane in Piazza Matteotti a Matera. Lasciando la stazione alle spalle dirigersi in discesa verso Via Don Minzoni e dopo circa 100 mt girare a destra immettendosi su Via Lucana. Mantenere la direzione per 1,6 km fino al termine della salita di Via Lucana e al bivio girare a destra in direzione di Ospedale / Potenza / Montescaglioso. Dopo circa 300 mt, alla rotatoria dell’ospedale fare un’inversione a U dirigendosi verso una casa rossa, oltrepassarla a destra immettendosi su Via Montescaglioso. Inizio di una lunga e pedalabile discesa che costeggiando il torrente Gravina, nascosto nel canyon, giungerà nelle vicinanze di Montescaglioso. Durante il tragitto è possibile fermarsi a Parco dei Monaci e al nuovo Centro visita del Parco Murgia di Pianelle, e di là muoversi lungo alcuni sentieri per esplorare chiese, anfratti e testimonianze di antiche vestigia (Madonna della Loe, Murgia S. Andrea). Mappe e informazioni presso la sede del parco (www.parcomurgia.it).
A 10,5 km dalla partenza, dopo avere oltrepassato Parco dei Monaci, l’itinerario procede dritto in direzione Metaponto.
Per ritornare sul tracciato proposto uscire da Montescaglioso seguendo le indicazioni per Metaponto e dopo una ripida discesa si raggiungerà un bivio che si collega al wp 06 del roadbook.
La strada serpeggia dolcemente tra le colline e, continuando a seguire le indicazioni per Metaponto, si giunge ad un incrocio a T entrando per qualche km in terra di Puglia. Girare a destra in discesa direzione Taranto. Altri 3,5 km e si prosegue dritto in direzione SS106 fino a raggiungere la statale detta anche “Jonica”.

Dopo 4 km si giunge nel piccolo centro abitato di Metaponto Borgo, dove non bisogna perdere la visita al Museo Archeologico, ricco di resti che vanno dal VII al III secolo a.C. e testimoniano il periodo della Magna Grecia. Poco distante c’è il Parco Archeologico di “Apollo Licio”.
L’itinerario termina alla stazione ferroviaria dove è possibile prendere uno dei treni regionali provenienti da Bari/Taranto e Reggio Calabria. Dalla stazione parte una pista ciclabile che porta verso il mare. La spiaggia è sabbiosa e alcuni lidi sono aperti tutto l’anno ed è possibile riposarsi e ristorarsi dopo questa bellissima pedalata.