Esisteva già in epoca medioevale e tra le sue diverse denominazioni può annoverare anche quella di Piazza del Fascio.

Oggi vi affacciano il palazzo di Città, il palazzo del Consiglio comunale e una facciata della Banca di’Italia, oltre a caffè e negozi, ma in un passato ormai lontano qui sorgeva il Seggio dell’Università, presso cui si riuniva l’aristocrazia locale in occasione delle assemblee elettorali, per questo conserva anche l’antica denominazioni di piazza del Sedile.

Dove attualmente si possono ammirare il “Muraglione” e l’edicola di San Gerardo, sorgevano la cappella di San Domenico, i locali della neviera, la porta e il vicolo della Beccheria, dove avvenivano la macellazioni degli animali e la vendita delle carni.

Oggi la piazza ospita diverse manifestazioni e durante il periodo natalizie è una delle location in cui vengono allestite le casette in legno che costituiscono i mercatini di Natale.

www.comune.potenza.it