La Val d’Agri è uno splendido affresco in cui spiccano paesaggi verdi e colori intensi. Compresa tra i monti Sirino e Volturino, è una meta interessante in ogni stagione e per ogni esigenza.

Ogni borgo ha la sua storia e le sue peculiarità per cultura, valori sacri, natura.

L’area ricade nel più giovane dei Parchi italiani, il Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese, in cui rientrano comuni di particolare bellezza e suggestività. Viggiano e Sant’Arcangelo sono il cuore sacro di quest’area, rispettivamente per il culto della Madonna Nera, Patrona della Basilicata, e per il Convento di Santa Maria Orsoleo, oggi sede di un museo scenografico che consente un viaggio spirituale nella Basilicata del passato e del presente.

Da non perdere poi l’area archeologica e il museo di Grumentum, nei pressi dell’altrettanto importante e affascinante Lago di Pietra del Pertusillo, e Guardia Perticara, uno dei Borghi più Belli d’Italia. La Val D’Agri si distingue poi per i sapori che si traducono in squisiti cibi come il Canestrato di Moliterno Igp, dal gusto deciso, e i Fagioli di Sarconi Igp, complici di piatti prelibati, ma ad esaltare il gusto di ogni pietanza contribuiscono senz’altro l’aroma del vino Igt Grottino di Roccanova e del Vino Terre dell’Alta Val d’Agri.

Grazie ad un comprensorio sciistico dotato di ogni confort, il Volturino, è luogo di attrazione per sciatori esperti o solo appassionati.