Abriola

Abriola è il paese di San Valentino, Patrono degli Innamorati, composto da un insieme di strette stradine e inattesi belvedere, incastonato in un paesaggio suggestivo caratterizzato da costoni rocciosi scoscesi. Sorge a oltre 900 metri di altitudine, da cui si godono panorami mozzafiato in un…

Leggi tutto

Albano di Lucania

Il borgo di Albano di Lucania si svela a poco a poco tra la Rocca del Cappello e la Sedia del Diavolo, enormi monoliti che ne sovrastano i suggestivi panorami, incastonato com’è sul Monte San Leonardo, uno dei picchi delle splendide Dolomiti Lucane. Nel suo centro storico si percepisce ancora…

Leggi tutto

Anzi

Fino al IV secolo a. C. abitato dall’antico popolo degli Enotri, Anzi sorge alle falde del monte Siri e rientra nel Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val D’Agri Lagonegrese. Una volta qui, il visitatore è rapito dalla forte suggestività dello spettacolo offerto dalle case addossate l’una…

Leggi tutto

Avigliano

Architetture di epoche diverse caratterizzano il centro storico di questo vivacissimo paese della provincia di Potenza, calato in una cornice di paesaggi e scorci suggestivi. Un dialetto dal suono inconfondibile e caratteristico, sapori unici, come quello del noto Baccalà, la cordialità della…

Leggi tutto

Brienza

L’affascinante borgo medioevale dominato dal castello Caracciolo fa di Brienza un luogo da scrutare per conoscerne il passato e viverne il presente e le sue bellezze ambientali. Tra gli stretti vicoli svettano palazzi nobiliari con androni finemente lavorati e portali, il più bello dei quali si può…

Leggi tutto

Brindisi di Montagna

Il territorio di Brindisi di Montagna è la location di uno dei grandi attrattori lucani: il cinespettacolo “La Storia Bandita”, un “film dal vivo” sulla storia delle insorgenze antinapoleoniche e del brigantaggio meridionale nel periodo risorgimentale. Il borgo medioevale è situato in posizione…

Leggi tutto

Calvello

Il borghetto di Calvello incuriosisce ancora prima di averlo raggiunto con le sue case in pietra addossate l’una all’altra e i vicoli scoscesi, molti dei quali raggiungibili solo a piedi. Passeggiando lungo il suo centro storico, racchiuso da fitte faggete che ricadono dal monte Volturino, si…

Leggi tutto

Campomaggiore

Campomaggiore vecchio è la “Città dell’Utopia”, distrutta da una frana nel 1885. Dell’evento catastrofico subito dal piccolo borgo della provincia di Potenza restano i ruderi che accolgono il visitatore tra silenzio e fascino, come in una favola. Una volta a Campomaggiore, da cui ha inizio la…

Leggi tutto

Castelgrande

Arroccato su uno spuntone di roccia, Castelgrande è uno dei paesi più caratteristici dell’Appennino Lucano in cui convivono attrattive naturali, culturali e scientifiche di immenso valore. Il piccolo comune è sede non solo di un interessante patrimonio architettonico, ma anche di un noto…

Leggi tutto

Filiano

Questo minuscolo comune della provincia di Potenza ha una singolare struttura urbanistica che lo vede letteralmente aggrappato al suo nucleo centrale. Filiano sorge sulla dorsale montuosa dell’Appennino Nord-Occidentale lucano, il suo nome è legato a due contesti distanti tra loro ma che insieme…

Leggi tutto

Il Conservatorio musicale “Carlo Gesualdo di Venosa”

È dedicato al madrigalista rinascimentale lucano del Cinquecento e nel 2011 ha compiuto quarant’anni. Il conservatorio di musica del Capoluogo è uno dei centri culturali più frequentati della città perché sul palco dell’auditorium ospita personalità di grande rilievo, di fama nazionale e…

Leggi tutto

Il Museo Archeologico Nazionale “Dinu Adamesteanu”

Ha sede nel prestigioso Palazzo Loffredo, l’edificio storico più importante di Potenza, in cui sono allestite anche la Galleria Civica comunale e la Cappella dei Celestini. È dedicato a Dinu Adamesteanu, studioso di assoluto rilievo internazionale e “fondatore” dell’archeologia lucana. Il museo…

Leggi tutto

Il Museo Archeologico Provinciale di Potenza

Espone reperti archeologici rinvenuti negli scavi condotti in Basilicata e riferibili al periodo compreso tra preistoria e tarda età romana, con un’estensione fino all’età medioevale. Ai piedi della gradinata (Via Ciccotti) è proposta la ricostruzione dell’acquedotto di Potenza di epoca aragonese,…

Leggi tutto

Il Ponte Musmeci

Percorrerlo è come “volare” verso la città raggiungendo qualunque destinazione, dal centro alla periferia. Porta il nome dell’ingegnere che lo ha realizzato intorno alla fine degli anni sessanta del secolo scorso. Osservandolo bene, soprattutto dalla base, si comprende subito che è improprio…

Leggi tutto

Il Teatro Stabile

Nel 2014 è stato proclamato “Teatro storico lucano” ed è annoverato tra le eccellenze artistiche regionali. Non sfugge all’attento visitatore che il teatro dedicato al musicista potentino, Francesco Stabile, è stato costruito (1857) a immagine del teatro San Carlo di Napoli. Nonostante numerosi…

Leggi tutto

Il tempietto di San Gerardo

Per i potentini è un punto di riferimento perché custodisce il loro santo Patrono raffigurato in una statua attribuita all’artista locale Michele Busciolano. Il tempietto di San Gerardo, come si è soliti chiamarlo in città, sorge sui resti di un’antica neviera, a ridosso del Muraglione, da cui si…

Leggi tutto

La Biblioteca Nazionale

L’edificio sorge in via del Gallitello, una delle principali arterie della città, e custodisce un patrimonio di 300 mila unità più 800 testate di periodici antichi e 400 testate moderne. L’istituto valorizza e diffonde i documenti relativi alla sezione lucana, ma offre anche diverse sale e servizi…

Leggi tutto

La Cattedrale di San Gerardo

Dedicata al Sano Patrono della città, ha origini antichissime e sorge sui resti di una basilica paleocristiana. L’attuale aspetto neoclassico risale alla fine del XVIII secolo per opera dell’architetto Antonio Magri, allievo del Vanvitelli, ma l’edificazione della cattedrale risale al 1197.…

Leggi tutto

La chiesa di San Michele Arcangelo

In via Rosica, in una traversa di via Pretoria sorge questo bell’esempio di arte romanica. Al centro della parete destra si apre l’ingresso laterale con un portale in pietra sormontato da una lunetta decorata da un bassorilievo raffigurante una Madonna con Bambino. La chiesa è a tre navate con tre…

Leggi tutto

La chiesa di San Rocco

Al centro di un incrocio di strade che collegano diversi punti della città, sorge sulle rovine di una cappella edificata tra il Quattrocento e il Cinquecento. Affiancato da due grosse lesene, il portale della facciata principale è sormontato da un architrave arricchito, al centro, da una formella…

Leggi tutto

Abriola

Abriola è il paese di San Valentino, Patrono degli Innamorati, composto da un insieme di strette stradine e inattesi belvedere, incastonato in un paesaggio suggestivo caratterizzato da costoni rocciosi scoscesi. Sorge a oltre 900 metri di altitudine, da cui si godono panorami mozzafiato in un…

Leggi tutto

Albano di Lucania

Il borgo di Albano di Lucania si svela a poco a poco tra la Rocca del Cappello e la Sedia del Diavolo, enormi monoliti che ne sovrastano i suggestivi panorami, incastonato com’è sul Monte San Leonardo, uno dei picchi delle splendide Dolomiti Lucane. Nel suo centro storico si percepisce ancora…

Leggi tutto

Anzi

Fino al IV secolo a. C. abitato dall’antico popolo degli Enotri, Anzi sorge alle falde del monte Siri e rientra nel Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val D’Agri Lagonegrese. Una volta qui, il visitatore è rapito dalla forte suggestività dello spettacolo offerto dalle case addossate l’una…

Leggi tutto

Avigliano

Architetture di epoche diverse caratterizzano il centro storico di questo vivacissimo paese della provincia di Potenza, calato in una cornice di paesaggi e scorci suggestivi. Un dialetto dal suono inconfondibile e caratteristico, sapori unici, come quello del noto Baccalà, la cordialità della…

Leggi tutto

Brienza

L’affascinante borgo medioevale dominato dal castello Caracciolo fa di Brienza un luogo da scrutare per conoscerne il passato e viverne il presente e le sue bellezze ambientali. Tra gli stretti vicoli svettano palazzi nobiliari con androni finemente lavorati e portali, il più bello dei quali si può…

Leggi tutto

Brindisi di Montagna

Il territorio di Brindisi di Montagna è la location di uno dei grandi attrattori lucani: il cinespettacolo “La Storia Bandita”, un “film dal vivo” sulla storia delle insorgenze antinapoleoniche e del brigantaggio meridionale nel periodo risorgimentale. Il borgo medioevale è situato in posizione…

Leggi tutto

Calvello

Il borghetto di Calvello incuriosisce ancora prima di averlo raggiunto con le sue case in pietra addossate l’una all’altra e i vicoli scoscesi, molti dei quali raggiungibili solo a piedi. Passeggiando lungo il suo centro storico, racchiuso da fitte faggete che ricadono dal monte Volturino, si…

Leggi tutto

Campomaggiore

Campomaggiore vecchio è la “Città dell’Utopia”, distrutta da una frana nel 1885. Dell’evento catastrofico subito dal piccolo borgo della provincia di Potenza restano i ruderi che accolgono il visitatore tra silenzio e fascino, come in una favola. Una volta a Campomaggiore, da cui ha inizio la…

Leggi tutto

Castelgrande

Arroccato su uno spuntone di roccia, Castelgrande è uno dei paesi più caratteristici dell’Appennino Lucano in cui convivono attrattive naturali, culturali e scientifiche di immenso valore. Il piccolo comune è sede non solo di un interessante patrimonio architettonico, ma anche di un noto…

Leggi tutto

Filiano

Questo minuscolo comune della provincia di Potenza ha una singolare struttura urbanistica che lo vede letteralmente aggrappato al suo nucleo centrale. Filiano sorge sulla dorsale montuosa dell’Appennino Nord-Occidentale lucano, il suo nome è legato a due contesti distanti tra loro ma che insieme…

Leggi tutto

Il Conservatorio musicale “Carlo Gesualdo di Venosa”

È dedicato al madrigalista rinascimentale lucano del Cinquecento e nel 2011 ha compiuto quarant’anni. Il conservatorio di musica del Capoluogo è uno dei centri culturali più frequentati della città perché sul palco dell’auditorium ospita personalità di grande rilievo, di fama nazionale e…

Leggi tutto

Il Museo Archeologico Nazionale “Dinu Adamesteanu”

Ha sede nel prestigioso Palazzo Loffredo, l’edificio storico più importante di Potenza, in cui sono allestite anche la Galleria Civica comunale e la Cappella dei Celestini. È dedicato a Dinu Adamesteanu, studioso di assoluto rilievo internazionale e “fondatore” dell’archeologia lucana. Il museo…

Leggi tutto

Il Museo Archeologico Provinciale di Potenza

Espone reperti archeologici rinvenuti negli scavi condotti in Basilicata e riferibili al periodo compreso tra preistoria e tarda età romana, con un’estensione fino all’età medioevale. Ai piedi della gradinata (Via Ciccotti) è proposta la ricostruzione dell’acquedotto di Potenza di epoca aragonese,…

Leggi tutto

Il Ponte Musmeci

Percorrerlo è come “volare” verso la città raggiungendo qualunque destinazione, dal centro alla periferia. Porta il nome dell’ingegnere che lo ha realizzato intorno alla fine degli anni sessanta del secolo scorso. Osservandolo bene, soprattutto dalla base, si comprende subito che è improprio…

Leggi tutto

Il Teatro Stabile

Nel 2014 è stato proclamato “Teatro storico lucano” ed è annoverato tra le eccellenze artistiche regionali. Non sfugge all’attento visitatore che il teatro dedicato al musicista potentino, Francesco Stabile, è stato costruito (1857) a immagine del teatro San Carlo di Napoli. Nonostante numerosi…

Leggi tutto

Il tempietto di San Gerardo

Per i potentini è un punto di riferimento perché custodisce il loro santo Patrono raffigurato in una statua attribuita all’artista locale Michele Busciolano. Il tempietto di San Gerardo, come si è soliti chiamarlo in città, sorge sui resti di un’antica neviera, a ridosso del Muraglione, da cui si…

Leggi tutto

La Biblioteca Nazionale

L’edificio sorge in via del Gallitello, una delle principali arterie della città, e custodisce un patrimonio di 300 mila unità più 800 testate di periodici antichi e 400 testate moderne. L’istituto valorizza e diffonde i documenti relativi alla sezione lucana, ma offre anche diverse sale e servizi…

Leggi tutto

La Cattedrale di San Gerardo

Dedicata al Sano Patrono della città, ha origini antichissime e sorge sui resti di una basilica paleocristiana. L’attuale aspetto neoclassico risale alla fine del XVIII secolo per opera dell’architetto Antonio Magri, allievo del Vanvitelli, ma l’edificazione della cattedrale risale al 1197.…

Leggi tutto

La chiesa di San Michele Arcangelo

In via Rosica, in una traversa di via Pretoria sorge questo bell’esempio di arte romanica. Al centro della parete destra si apre l’ingresso laterale con un portale in pietra sormontato da una lunetta decorata da un bassorilievo raffigurante una Madonna con Bambino. La chiesa è a tre navate con tre…

Leggi tutto

La chiesa di San Rocco

Al centro di un incrocio di strade che collegano diversi punti della città, sorge sulle rovine di una cappella edificata tra il Quattrocento e il Cinquecento. Affiancato da due grosse lesene, il portale della facciata principale è sormontato da un architrave arricchito, al centro, da una formella…

Leggi tutto