Qui si rivive lo stile di vita dei cittadini materani fino agli anni ’50, quando gli abitanti degli antichi rioni furono trasferiti nei nuovi quartieri della città moderna.

Il Museo Laboratorio della Civiltà Contadina ha un carattere etno-antropologico di straordinario interesse, a partire dalla sua stessa struttura, costituito com’è da una serie di abitazioni collegate tra loro secondo logiche legate all’esposizione. La sua estensione di oltre 500 metri quadrati lo rende il museo più grande del Sud Italia nel suo genere. Di recente è stato attivato un vero e proprio laboratorio artistico, finalizzato alla produzione di materiale grafico-pittorico, decorazione di ceramica, lavorazione di argilla e legno.
In questo museo il visitatore è proiettato nei luoghi e negli antichi mestieri di un passato mai tramontato.

www.museolaboratorio.it