L'Isola del Cinema

Torna dopo lo stop dovuto alla pandemia il format BASILICATA TERRA DI CINEMA a L’ISOLA DEL CINEMA®

Il format torna per questa estate 2022 con due eventi – il 20 luglio e il 3 agosto – e la presenza di uno stand grazie al quale ricevere informazioni, materiale e curiosità sul territorio lucano e le sue peculiarità.
Primo evento di BASILICATA TERRA DI CINEMA 2022 a Roma è la conversazione “DAL VANGELO A JAMES BOND, LA FORTUNA DI MATERA NEL CINEMA” presso il Cinelab de L’Isola del Cinema (isola Tiberina), la sera del 20 luglio con inizio alle ore 21.

È il giornalista ed autore Enrico Magrelli a tessere il racconto cinematografico degli ultimi anni
della città famosa per i Sassi, nel 2019 Capitale Europea della Cultura.

Compagni di viaggio di Enrico Magrelli in questa serata, il Direttore Generale dell’APT Basilicata, Antonio Nicoletti, il Presidente della Fondazione Zetema Matera, e sindaco della città durante l’esperienza di Matera2019 e durante le riprese del film No time to die (l’ultimo della Saga di James Bond), Raffaello De Ruggieri, ed il Presidente della Lucana Film Commission, Rocco Calandriello. Ospite d’onore della serata Enzo Sisti, executive producer dei maggiori successi cinematografici internazionali girati a Matera: The Passion di Mel Gibson (2004) e No Time to die (2021) che ha visto l’uscita di scena del più famoso agente segreto della storia, James Bond.
Attraverso aneddoti, curiosità, racconti di backstage si snoda la storia di una città, che dopo essere divenuta Patrimonio Unesco per il suo paesaggio rupestre ed i suoi antichissimi Sassi, ha iniziato la sua scalata verso il successo, la notorietà e l’affermazione di un territorio unico, volano per l’economia dell’intera Basilicata.

Evento del 20 luglio 2022


Stand Up Orazio

STAND UP ORAZIO il 3 agosto 2022

Il secondo evento si svolge il 3 agosto con inizio alle 21.30 , in Arena, con l’attore Paolo Rossi che regala al pubblico un singolare STAND UP ORAZIO, dedicato al poeta latino nato nel 65 a.C. a Venusia (oggi Venosa, in Basilicata).

“In questo spettacolo – dice l’attore triestino Paolo Rossi –  duetto con il poeta Quinto Orazio Flacco, che per freschezza e modernità non sembra essere nato nella Basilicata antica, ma mio coetaneo”.

Conosciuto, tradotto ed amato praticamente in tutto il mondo, Orazio rivive grazie ad un esperimento teatrale messo in scena da Paolo Rossi. “Stand up Orazio” infatti, scritto a quattro mani con Margherita Romaniello, rivela al pubblico le infinite sfaccettature della società lucana e romana del I secolo avanti Cristo, di quella terra natale che Orazio ricorderà sempre e rievocherà con affetto e nostalgia in tutta la sua opera poetica.

Edizioni precedenti