WhatsApp-Image-20160613 (2)(AGR) Il racconto dell’arrivo dei Greci e l’epopea della Magna Grecia, in un format spettacolare che andrà in scena nell’arena realizzata a Senise il prossimo 24 giugno. E’ il nuovo grande attrattore presentato questa mattina in Regione dal presidente Marcello Pittella, dal commissario dell’Apt, Gerardo Travaglio, dal sindaco di Senise, Giuseppe Castronuovo .
L’attrattore è stato realizzato nell’ambito del Programma Speciale- Senisese Pollino che la Regione Basilicata ha approvato nel 2004 intendendo sviluppare una strategia innovativa con la realizzazione di progetti per la valorizzazione turistica. L’opera è stata finanziata nel 2010 con un importo di 4milioni e 900mila euro.
“Magna Grecia – Il mito delle origini” mette in scena l’epopea di Alexios, l’Ecista, il fondatore della Città nelle stesse terre dove oggi si è realizzato il grande teatro, vanta la direzione artistica di Emir Kusturica, due volte vincitore della Palma D’oro a Cannes. Lo spettacolo è scritto e diretto da Lorenzo Miglioli, con la regia teatrale di Nicola Zorzi, accompagnati da Paolo Atzori per la regia tecnologica e le scenografie digitali.
Azioni sceniche dal vivo si alternano alla narrazione per immagini mettendo a confronto teatro e cinema in un unico grande racconto che vedono insieme attori di fama internazionale: Giancarlo Giannini, Claudio Santamaria, Caterina Murino, Giorgio Colangeli, Christo Jivkov, Giovanni Capalbo, Greta Bellusci, Sabrina Impacciatore e Zeno Atzori.
Il più importante parco luci in Italia, dove danzatori, attori e figuranti animeranno la scena in uno spazio di 4mila mq con un bacino di acqua di 2300mq. In scena le più avanzate tecnologie come laser, waterscreen e ledwall uniti alle scenografie che riproducono rovine, barche in navigazione e colossi, in un connubio di tradizione e innovazione .
Il teatro di Senise vanta 2500 posti, a ridosso dell’invaso di Montecotugno.
Soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Senise durante la presentazione del progetto sottolineando che i tempi lunghi sono stati dettati dalla complessità dell’iniziativa: “unire l’aspetto strutturale, tecnologico e quello dello spettacolo non è stato semplice”.
Per i primi tre anni sarà garantita la gestione dello spettacolo, che passerà poi ai privati che si candideranno alla gestione. “Tre anni – ha sottolineato il sindaco – che saranno utili per creare e formare delle figure professionali nello show business e quindi creare nuovi posti di lavoro, oltre alle opportunità per il territorio di poter utilizzare l’arena per altri spettacoli.
Il commissario dell’Apt Gerardo Travaglio ha sottolineato il contributo dell’Agenzia come facilitatore di incontri e relazioni tra settore pubblico e realtà imprenditoriali, mettendo in campo azioni per la realizzazione di progetti innovativi di presentazione e promozione delle risorse regionali con positive ricadute economiche.
“Un format spettacolare – ha detto – di cui l’Apt ha curato l’avvio e coordinato le fasi attuative, che valorizza la storia dell’antica Lucania e, in particolare, la nascita delle colonie greche sulla costa Ionica e nell’entroterra”.
Il presidente della Giunta regionale Marcello Pittella ha sottolineato l’importanza dell’intervento dei privati per rafforzare il sistema turistico oltre che il lavoro di Apt, braccio operativo della Regione sul versante del marketing. Il presidente ha illustrato i numeri delle presenze in Basilicata che nel 2015 hanno raggiunto 2milioni e 300 mila persone. Il volo dell’Angelo e il volo dell’Aquila negli ultimi 3 anni hanno avuto incrementi di presenze significative.
“Gli attrattori – ha detto Pittella – rappresentano un segmento importante, in questo caso Senise contribuirà a far crescere il brand Basilicata. Grazie a investimenti pubblici e privati proviamo a diversificare i diversi tipi di turismo della nostra regione. Ci auguriamo che questo attrattore dopo lo Sky flyer di San Costantino Albanese, con l’apporto dei privati sia un’altra grande occasione di sviluppo per la Basilicata. Offriamo un paniere di opportunità, un’operazione intelligente sulla quale potremmo trarre le ricadute già dopo il primo anno, una scommessa sulla quale crediamo”.
Gli spettacoli si terranno dal 24 giugno fino al 3 settembre. Il programma completo su www.magnagreciasenise.it.

(fonte regione.basilicata.it)

 

NOTA DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO APT GERARDO TRAVAGLIO

FORMAT SPETTACOLARI E  NUOVO ATTRATTORE DI SENISE, VOLANO DI SVILUPPO LOCALE.

WhatsApp-Image-20160613 (1)La Basilicata turistica, con la sua anima composita e i suggestivi paesaggi dai tratti cangianti, con il fascino discreto della sua identità, consente ad ogni viaggiatore di vivere un’esperienza indimenticabile, offrendo una risposta soddisfacente a numerosi ed eterogenei interessi. Accanto alle bellezze naturalistiche e, dunque, ad un turismo di destinazione, che punta su acque cristalline, maestose vette, grandi parchi, morbide colline, lussureggianti boschi, città d’arte e antichi borghi, un habitat rupestre come quello di Matera, sempre più alla ribalta, propone attrattori turistici, in linea con la tendenza internazionale, di ricerca di turismo esperienziale.

La formula proposta dall’Apt, comune ai format già realizzati e a quelli in progettazione, è l’utilizzo delle tecnologie più avanzate, che accrescono la fruizione sensoriale e aumentano l’impatto emotivo, valorizzando il territorio lucano, che affonda le sue radici nelle tradizioni e in una storia antica millenni. L’attrattore rappresenta, dunque, un pretesto comunicativo per promuovere un contesto di pregio, favorendo lo sviluppo locale.

L’Apt, assolvendo ad un ruolo di facilitatore di incontri e relazioni tra settore pubblico e realtà imprenditoriali, ha messo in campo azioni per la realizzazione di progetti  innovativi di presentazione e promozione delle risorse regionali con positive ricadute economiche, che non si limitano agli introiti derivanti dal fatturato di attività e spettacoli; l’afflusso di pubblico produce virtuosamente una risposta organizzata, assicurando un dispiegamento dell’offerta che genera dinamicità e nuove opportunità.

Sempre rispettando le vocazioni e le identità territoriali, nell’ambito del Programma Senisese-Pollino, è stata concepita l’idea progettuale di una grande narrazione sulla nascita della Magna Grecia lucana da portare in scena nel bacino artificiale della diga di Senise. Si tratta di un format spettacolare, di cui l’Apt ha curato l’avvio e coordinato le fasi attuative, che valorizza la storia dell’antica Lucania e, in particolare, la nascita delle colonie greche sulla costa Ionica e nell’entroterra.

Nell’ottica della cosiddetta “economia dell’esperienza”, declinando e integrando i turismi culturale e del tempo libero, i grandi attrattori possono rappresentare, per il territorio lucano, una risorsa strategica capace di determinare un notevole vantaggio competitivo e definire nuove opportunità di crescita per il territorio, nuove opportunità di impiego, strumenti efficaci di valorizzazione del patrimonio materiale e immateriale lucano.