La Basilicata è presente all’edizione 2012 della Borsa Mediterranea del Turismo, una delle principali kermesse del settore, che riapre i battenti a Napoli presso la Mostra d’Oltremare da oggi, 30 marzo, fino all’1 aprile.

Come ogni anno, l’Apt, in attuazione della mission affidata dalla Regione Basilicata, coordina e accompagna gli operatori lucani nelle attività di workshop e di promozione, e presenta le principali destinazioni e motivazioni per un viaggio in Basilicata.

In coerenza con la recente partecipazione alla Bit di Milano, il marketing turistico per il 2012 sarà incentrato principalmente sul lancio dei club di prodotto, ovvero la rete delle offerte tematiche che si rivolgono a specifici target turistici per vacanze a tema quali cicloturismo, walking, mountain bike, family, glamour, sapori, outdoor e bed&breakfast quality.

La presenza alla BMT porterà, inoltre, ad un post tour di una decina di tour operator stranieri provenienti da Russia, Austria, Regno Unito e Usa, selezionati proprio da BMT, che visiteranno principalmente le Dolomiti Lucane, il Metapontino e Matera.

Dal punto di vista della comunicazione, la Bmt di Napoli continua il percorso già avviato alla Bto di Firenze nello scorso dicembre e con la Bit di Milano dove molto si è puntato sul progetto Digital Diary e sui filmati realizzati dai 7 artisti da tutto il mondo che hanno raccontato la Basilicata sul web e sui social. Un racconto originale della Basilicata che ha dato lo spunto anche per i nuovi spot in programmazione in questi giorni sulle reti nazionali, realizzati dall’agenzia CkAssociati, nell’ambito del progetto Global Design, che si è avvalsa proprio degli autori vincitori del progetto-concorso. La Bmt, infatti, sarà l’occasione che l’Apt utilizzerà anche per lanciare i nuovi spot, già online anche su www.basilicatauristica.com.

“Come per la Bit – spiega il direttore generale Apt, Gianpiero Perri – siamo a Napoli per promuovere una Basilicata turistica che mette al centro della propria offerta innanzitutto il protagonismo del mercato. In più vi è l’impegno da parte delle istituzioni a creare importanti motivi di attrazione che in questi anni hanno contribuito a rendere la Basilicata sempre più conosciuta e di far registrare trend di crescita nei flussi turistici”.

Una partecipazione che si pone in linea con le indicazioni strategiche della Regione, indicate dall’assessore al Turismo Marcello Pittella. “Essere presenti alla più importante fiera del Sud ha un’importanza strategica per la Basilicata che si articola su due fronti. Per un verso, infatti, questa vetrina ci consente di consolidare le nostre relazioni con le regioni di prossimità ed accrescere l’attenzione dei campani verso la Basilicata e poi come occasione di proposta sul mercato nazionale e internazionale di una offerta che si presenta anno dopo anno più organizzata e strutturata”.