Anche quest’anno, nel quartiere Rione Cocuzzo di Potenza, si svolgerà uno degli eventi più attesi della Settimana Santa: la grande rappresentazione vivente denominata “Passio Christi”. Alla sua 18esima edizione, venerdì 19 Aprile, nella Parrocchia “Maria Santissima Immacolata”, l’iniziativa a cui collaboreranno volontari parrocchiali, commercianti e la compagnia teatrale “Scacciapensieri” vedrà un nuovo progetto sperimentale promosso dal parroco Don Donato Lauria.

La Passio Christi 2019, dopo la straordinaria esperienza interparrocchiale del 2018 che ha visto oltre 4.000 presenze di pubblico, avrà una rivisitazione del canovaccio classico ispirato alle scritture evangeliche. Infatti l’iniziativa vedrà la teatralità al centro della messa in scena e il coinvolgimento degli spettatori, in una visione ben precisa di rendere lo spettacolo interattivo e coinvolgente tra musica, canto, luci ed effetti speciali. Un centinaio i figuranti che prenderanno parte alla Via Crucis. Tra i personaggi Pietro, Giovanni, Giuda, i discepoli, i sommi sacerdoti con Caifa, Ponzio Pilato, Erode, Maria, Barabba ed i due ladroni. Figura resa di primo piano quella della Morte, personificazione delle sofferenze, che quest’anno sarà voce “fuori campo” delle contraddizioni e della povertà del nostro tempo che porterà gli spettatori a comprendere cosa significa essere distanti dalla fede.

L’evento partirà, alle 16.30, subito dopo l’azione liturgica del Venerdì Santo, nella Chiesa “Maria SS. Immacolata” di Via Ionio a Potenza. Dopo il prologo e il processo, il corteo proseguirà, per un breve tratto, sino ad arrivare al Golgota collocato in un’area adiacente la parrocchia rionale e il gran finale, con la Resurrezione, all’interno della chiesa. La regia della manifestazione sarà curata da Lucia Sabia, Carlo Rafaniello, Diego Sileo con il supporto dei volontari della comunità, di attori e cantanti provenienti dal capoluogo lucano.