Domenica 10 Febbraio si terrà a Matera il terzo appuntamento per la Chiamata Pubblica – PURGATORIO.

Il 10 febbraio, a Matera, si entra nel vivo del lavoro di Marco Martinelli e Ermanna Montanari.  La coproduzione è di Fondazione Matera-Basilicata 2019 e Ravenna Festival-Teatro Alighieri. In collaborazione con Teatro delle Albe-Ravenna Teatro, che sarà in scena all’interno del programma di Matera2019 dal 17 maggio al 2 giugno 2019.

Il progetto rientra nel programma di Matera 2019, nella sezione “Riflessioni e Connessioni”.

Il tema “Riflessioni e Connessioni” prende le mosse dal classico motto latino, in seguito  adottato da Lorenzo de’ Medici, “Festina lente” (affrettati lentamente): dobbiamo riscoprire il valore del tempo e della lentezza, prendere le distanze dall’egemonia del presente immediato e fare un passo indietro rispetto al ritmo accelerato che scandisce la vita del XXI secolo.

Il 10 Febbraio a Matera l’appuntamento è presso il Campus Universitario dalle ore 17.

Marco Martinelli e Ermanna Montanari, con gli attori del Teatro delle Albe, Nadia Casamassima e Andrea Santantonio di IAC Centro Arti Integrate di Matera e con Alessandra Crocco e Alessandro Miele del Progetto Demoni di Lecce, lavoreranno con i cittadini sulla creazione dello spettacolo che andrà in scena dal 17 maggio al 2 giugno. In particolare, lavoreranno con i cittadini sui cori in relazione ai diversi canti del PURGATORIO.

L’accesso è libero. Possono partecipare tutti, anche i cittadini che non hanno aderito alle Chiamate precedenti.

In collaborazione con Consorzio Teatri Uniti di Basilicata, si terrà un incontro di Chiamata Pubblica anche a Potenza, martedì 12 febbraio alle ore 19 nel ridotto del Teatro Francesco Stabile.

Per informazioni e per aderire alla Chiamata, scrivere a: culturalarea@matera-basilicata2019.it