Sabato 11 maggio 2019 dalle ore 21 nell’Auditorium Comunale R. Gervasio di Matera è in programma la prima tappa di “Italia Intatta Tour” con Mario Tozzi e la partecipazione di Dario Vergassola. Matera è la prima di 10 tappe in prossimità di alcuni dei luoghi incontaminati d’Italia. Il viaggio si ispira al suo libro edito da Mondadori L’Italia Intatta ed è accompagnato da Bmw, Generali, Sammontana, Tetra Pak.

E’ una produzione Mismaonda in collaborazione coi Comuni delle tappe. Sul palco a Matera il Sindaco Raffaello Giulio De Ruggieri e Giuseppe Bianco.

Per scrivere il suo ultimo libro, L’ITALIA INTATTA (ed. Mondadori), il geologo e divulgatore MARIO TOZZI si è spinto nei luoghi più reconditi e nascosti, intatti appunto trovandoli quasi in ogni regione: intatti perché risparmiati dal turismo di massa; perché salvati dalla cementificazione; perché inaccessibili ai mezzi di locomozione veloci…
Un’Italia intatta c’è, esiste ancora: nel giardino di casa, nelle città, a volte basta rallentare il passo per riconoscerla; imparare a conoscerla è l’unico modo non solo per riappropriarsene ma per sentire la responsabilità e il dovere di conservarla, in quanto traccia delle profonde radici di un’identità culturale e di una storia che sono il vero bene da lasciare in eredità alle generazioni future.

Ecco allora l’idea di un tour in 10 tappe lungo le regioni e le province che ospitano alcuni di quei luoghi per raccontarne l’importanza e il valore insieme a chi sul territorio è impegnato a preservarli e promuoverli.

A Matera saliranno sul palco dell’Auditorium Comunale il Sindaco Raffaello Giulio De Ruggieri e Giuseppe Bianco, dirigente tecnologo dell’Agenzia Spaziale Italiana presso il Centro di Geodesia Spaziale Giuseppe Colombo di Matera, componente del Governing Board dell’International Laser Ranging Service, Presidente del Consorzio Europeo EUROLAS e Responsabile dell’Ufficio di Coordinamento del Global Geotetic Observing System.

Mario Tozzi è Primo ricercatore presso il Consiglio nazionale delle ricerche. È presidente del Parco regionale dell’Appia Antica ed è membro del Consiglio scientifico del WWF. Tra i programmi televisivi che ha condotto l’ultimo «Sapiens, un solo pianeta» su Rai Tre e prima «Terzo Pianeta» e «Gaia»; su La7 «Atlantide», «Allarme Italia» e «La Gaia Scienza». Su Rai Uno ha condotto «Fuori Luogo» e collabora a «Kilimangiaro» su Rai Tre. Per la radio ha condotto «Tellus» (RadioDueRai). Scrive su «La Stampa» e su «Qui Touring». Ha collaborato con «National Geographic», «Vanity Fair» e «Oasis». Tra i suoi libri ricordiamo Italia segreta (2008), Pianeta Terra ultimo atto (2012), Tecnobarocco (2015) e Paure fuori luogo (2017).

“Potete andare a Matera in qualsiasi momento dell’anno, ma niente potrà restituirvi la suggestione primordiale della festa della Madonna della Bruna, la festa più arcaica d’Italia. (…) Secondo i viaggiatori arabi medioevali, Matera di notte era lo specchio del cielo e rifletteva l’armonia delle stelle del cosmo…
La Valle Bradanica una magia lucana (…) le quinte argillose e calanchive della Valle Bradanica catturano tutta la luce e la restituiscono illuminando un paesaggio mozzafiato…” (M.T.)

La tappa è organizzata in collaborazione con il Comune di Matera e l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Matera ed è gratuito.