IL CANTO POPOLARE DI TRICARICO, PROIEZIONE DEL VIDEO DOCUMENTARIO E PRESENTAZIONE DEL PROGETTO
Tricarico – venerdì 12 aprile 2019, ore 19.00 – Auditorium Comunale

Venerdì 12 aprile, presso l’Auditorium Comunale di Tricarico, alle ore 19.00, sarà presentato il progetto Il canto popolare di Tricarico con la proiezione del video documentario che racconta i risultati di una ricerca sul canto popolare a Tricarico, il primo capitolo di una più ampia raccolta, una piccola e parziale selezione di un’antologia di canti che si cerca di strappare all’oblio, quasi in una lotta contro il tempo, intervistando gli ultimi depositari di questo prezioso patrimonio culturale che si va gradatamente perdendo, raccogliendo dalla viva voce dei protagonisti quel che resta, nella loro spesso inossidata memoria, di un passato che in un certo senso è ancora presente.
A seguire vi sarà un dibattito con approfondimenti sugli aspetti culturali, sociali e demoantropologici emersi. Il progetto rientra nell’ambito delle iniziative di Promozione e Comunicazione del Patrimonio Culturale Intangibile della Regione Basilicata, e ha visto la collaborazione di diverse professionalità, coinvolte nella ricerca e nella pubblicazione di un cofanetto comprendente il CD con una selezione di canti popolari inediti della nostra tradizione, corredato da un opuscolo con i testi trascritti, tradotti e analizzati, e il relativo documentario in DVD, un’operazione complessa che si pone lo scopo di valorizzare questo grande bene culturale immateriale.

Introduce e modera il giornalista Francesco Ditaranto, sono previsti gli interventi degli autori della pubblicazione: Giuseppe Fedele (A.P.S Planar) e Paolo Fedele (Namias fotografia e informatica), autori del coordinamento artistico, videoriprese, audio in presa diretta, montaggio ed elaborazione grafica; Antonietta Vizzuso, studiosa di demoetnoantropologia che ha curato la ricerca, i testi dell’introduzione, la trascrizione, la traduzione e l’analisi dei canti; Antonio Guastamacchia, cantore di musica popolare, voce e collaboratore della ricerca; Francesco Fabrizio della Aml Studio Recording.

La serata sarà allietata da intermezzi musicali a cura di Antonio Guastamacchia, Antonio Miseo e Antonio Brienza.