Ritorna a Potenza il Festival della Divulgazione presso la sede del Francioso dell’Unibas.

Il 12 e 13 ottobre la scienza e il sapere si raccontano attraverso la Divulgazione. Il festival arrivato al terzo anno continua a sostenere il valore della condivisione della conoscenza. Ideato e organizzato dall’associazione Liberascienza continua il suo percorso/movimento verso l’accessibilità del sapere. Utilizzando una metafora, il festival vuole creare “un ponte” tra coloro che generano cultura alla società.

Due giorni di approfondimenti scientifici, ma con creatività. 

La scienza non è la sola protagonista dell’evento. La divulgazione, intesa come racconto, è messa in primo piano. Divulgare significa essere creativi, rifiutare il nozionismo e la facile scappatoia del linguaggio tecnico. Sperimentare nuove forme di narrazione, dimostrare una grande padronanza culturale e linguistica. Cosa raccontare e perché l’esigenza di divulgare? Si racconta per trasmettere e condividere evidenze, fatti e concetti con un pubblico, la comunità. Il perché è una missione. Aprire le possibilità di comprendere il mondo a tutti, perché la conoscenza e il sapere umano sono un bene comune.

Aprire le frontiere della partecipazione per costruire una comunità più consapevole. Partire dalla conoscenza per intravedere il futuro.

Tre saranno gli approfondimenti, chiamati Movimenti, di questa edizione 2018. Tutti si rivolgono ad una riflessione sulla democrazia e partecipazione:

  • Primo Movimento: Dal Paesaggio alla riflessione;
  • Secondo Movimento: Dalle decisioni alle responsabilità;
  • Terzo Movimento: Dalla convivenza alla democrazia.

Non resta che mettersi in moto e partecipare. Ecco, di seguito, gli appuntamenti di questo terzo festival della divulgazione.

Venerdì 12 ottobre 2018

ore: 17.30 – Unibas (Francioso): Opening festival | LA FORMA DEL DOMANI. Cosa succederà durante il festival? Presentazione del tema e del programma con gli ospiti e con i nostri sostenitori. Con: UNIBAS, Università degli Studi di Basilicata e FARBAS, Fondazione Ambientale Regionale;

(Ingresso gratuito/Evento aperto)

ore: 18.30 – Unibas (Francioso) – Il paesaggio prigioniero. L’osservazione come forma di Conoscenza, una sensibilità poetica e scientifica utile a leggere i cambiamenti della società e della città. Con:GIAMPAOLO NUVOLATI, Docente di Sociologia dell’ambiente e del territorio nell’Università di Milano-Bicocca e ARMANDO SICHENZE, architetto e urban designer, professore emerito di Composizione Architettonica e Urbana all’Unibas;

(Ingresso gratuito/Evento aperto)

ore: 20.00 -Unibas (Francioso) – Dialogo tra narrazione e scienza. L’uso dei linguaggi dell’arte nella divulgazione: codici alternativi per la diffusione del sapere scientifico. Con: LIBERASCIENZA, Associazione culturale ideatrice del Festival;

(Ingresso gratuito/Evento aperto)

ore: 20.30 – Unibas (Francioso) – The everlasting Butterfly. Spettacolo teatrale divulgativo con musica dal vivo, che racconta l’affascinante storia del conte Hartig e della sua scoperta: la Bramea Europea, la farfalla rarissima, che lega Oriente e Occidente, esiste e resiste da oltre 20 miliardi di anni. Con: COMPAGNIA TEATRALE L’ALBERO, Compagnia Teatrale Lucana, VULCANICA ASSOCIAZIONE CULTURALE, Associazione Culturale Lucana;

(Ingresso gratuito/Evento aperto)

Sabato 13 ottobre 2018

ore: 15.30 – Unibas (Francioso) – Di Carta e di Ossa, il paesaggio umano e nella ricerca in Basilicata. Un itinerario scientifico-umanistico allo scoperta dei paesaggi lucani, attraverso due discipline insolite: la biblioteconomia e l’antropologia fisica… nel tempo di un caffè. Con Agata Maggio e Serena Patriziano, ricercatrici. Con: DIVULGATORI LIBERASCIENZA E RICERCATORI UNIBAS E CNR, Ricercatori in Basilicata;

(Ingresso gratuito/Evento aperto)

ore: 17.00 – Unibas (Francioso) – La scienza in tribunale. Dai Vaccini agli Ogm, da Di Bella al terremoto dell’Aquila: una storia italiana di orrori legali e giudiziari. Con: LUCA SIMONETTI, Avvocato, scrittore, autore del libro “La scienza in tribunale. Dai Vaccini agli Ogm, da Di Bella al terremoto dell’Aquila: una storia italiana di orrori legali e giudiziari”(Fandango Libri);

(Ingresso gratuito/Evento aperto)

ore: 18.30 – Unibas (Francioso) – Guida per i perplessi: Scienza, quindi democrazia. Un incontro per partire dall’anomalo approccio tutto italiano nei confronti della scienza alle ricadute sul benessere sociale e la partecipazione democratica. Con: GILBERTO CORBELLINI, Professore ordinario di storia della medicina e Direttore del Dipartimento di Scienze Umane e Sociale, Patrimonio Culturale del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

(Ingresso gratuito/Evento aperto)

 

Per informazioni è possibile consultare il sito dell’evento: Festival della Divulgazione