Già pronti i manifesti, le locandine e gli inserti pubblicitari che annunciano la tre giorni del  Campanaccio di San Mauro Forte che si svolgerà dal 15 al 17 Gennaio prossimi.

L’obiettivo dell’Amministrazione Comunale e degli altri organizzatori è ripetere il successo delle edizioni precedenti in termini di affluenza di visitatori e di qualità delle iniziative che, a prima vista, si presentano di alto impatto culturale, gastronomico e musicale.

Fortemente sentito dall’intera comunità sammaurese, il rito del Campanaccio ha accresciuto peso e interesse anche grazie alla partecipazione di squadre di scampanatori a eventi di rilievo nazionale, come l’Ottobrata Romana tenutasi lo scorso mese di Novembre presso l’Auditorium della Musica di Roma, alla presenza del maestro Ambrogio Sparagna e la sfilata nel centro di Matera, Capitale Europea della Cultura,  avvenuta lo scorso mese Giugno.

Dal mattino di Venerdì 15 Gennaio la manifestazione entrerà nel vivo con la visita istituzionale alla Torre Normanna che, dopo i recenti lavori di recupero, si presenta in tutto il suo splendore di  meta di interesse storico e turistico.

Appena dopo, nel sontuoso Palazzo Arcieri, si susseguiranno l’apertura della mostra fotografica “Momenti e volti del Campanaccio di San Mauro Forte” e un convegno di studio, proprio sulla Torre Normanna, all’interno del quale si confronteranno tecnici, esperti, operatori turistici e rappresentanti delle istituzioni.

Nel pomeriggio di Venerdì,il grande compositore sammaurese Otello Calbi, sarà ricordato alla presenza dei familiari che hanno voluto istituire un riconoscimento alla memoria del congiunto scomparso nel 1995 e sepolto nel cimitero di San Mauro Forte.

Tale riconoscimento, per volontà degli organizzatori, sarà assegnato all’alunno delle scuole medie  giudicato dalle autorità scolastiche particolarmente meritevole e portato per le discipline musicali.

Al termine della cerimonia l’arpa di Daniela Ippolito e la voce di Antonella Orofino allieteranno la serata, mentre in Piazza Caduti a tarda serata la giornata si concluderà con un concerto di musica popolare.

Il giorno successivo (Sabato 16 Gennaio), sempre a Palazzo Arcieri,  sarà la volta di un ulteriore momento di riflessione, promosso dall’Azione Cattolica, che avrà al centro “ La figura di Sant’Antonio Abate padre del Monachesimo e Santo taumaturgo”.

Sempre nella mattinata di Sabato, il Sindaco e il Comitato permanente del Campanaccio, di recente costituzione, presenteranno il dipinto che fa da sfondo al manifesto divulgativo della manifestazione.

E’, tuttavia, dal primo pomeriggio di Sabato che il culmine sarà raggiunto con la tradizionale e suggestiva  sfilata dei gruppi di campanacci, alla quale faranno da cornice i punti di ristoro e  degustazione ubicati nelle piazze principali del paese.

Ad arricchire la giornata l’apertura dello Stand dell’Accoglienza incaricato di fornire informazioni e materiale illustrativo dell’evento e l’esposizione di prodotti tipici lucani da parte dell’Associazione Agrimercato.

Al termine della premiazione delle squadre di campanacci a chiudere la giornata saranno i RENANERA con una tappa del loro Tour TROPPO SUD.

 

Domenica 17 Gennaio, la Pro Loco di San Mauro Forte assegnerà il premio “Torre Normanna 2016”, giunto alla sua sesta edizione.

Dopo Carmen Lasorella, Don Marcello Cozzi, Franco Selvaggi, Ulderico Pesce e Antonio Infantino, per la prima volta l’ambito premio sarà assegnato a un sammaurese, Antonio Calbi, per l’attività prestigiosa di direttore artistico e manager culturale da lui svolta nelle maggiori istituzioni teatrali del Paese.

Il Campanaccio 2016, si chiuderà con  un evento musicale di prim’ordine.

A esibirsi, Graziano Accinni,  testimone principale della musica etnica lucana, autore e arrangiatore, conosciuto ai più per la sua lunghissima collaborazione di chitarrista a fianco del compianto Pino Mango.

Accinni, consacrato nel 2002 tra i tre migliori chitarristi italiani, ha condiviso i palchi di mezzo mondo con artisti quali: Oasis, Genesis, Solomon Burke, Spandau Ballet, Duran Duran, Marc Knoffler (Dire Straits), Vasco Rossi, Sting, Ligabue, Luciano Pavarotti, Pooh, Biagio Antonacci, Zucchero, Andrea Bocelli, Franco Battiato e tanti altri.

Dal 2003 a oggi si occupa della ricerca e divulgazione degli antichi repertori musicali della Basilicata.

Qui il programma dei tre giorni:

VENERDÌ 15 GENNAIO ore 10,00 Piazza Caduti – Visita istituzionale alla Torre Normanna restaurata. ore 10,30 Palazzo Arcieri – a cura della Pro Loco Apertura mostra fotografica “Momenti e volti del Campanaccio di San Mauro Forte“. ore 11,00 Palazzo Arcieri A cura dell’Amministrazione Comunale Convegno: “La Torre di San Mauro Forte nella contea di Montescaglioso. Ipotesi di sviluppo turistico”. A confronto tecnici, esperti, operatori turistici e rappresentanti delle istituzioni. ore 17,00 Chiesa Madre – S. Messa in onore di S. Mauro Abate. ore 17,30 Palazzo Arcieri – a cura della Pro Loco In ricordo di Otello Calbi – Un sammaurese appassionato divulgatore della cultura musicale, straordinario uomo e compositore. Interventi e assegnazione riconoscimenti a giovani musicisti. Intermezzo musicale con Daniela Ippolito (Arpa) e Antonella Orofino (Voce). ore 21,00 Piazza Caduti – Concerto di Musica Popolare.

SABATO 16 GENNAIO ore 10,30 Palazzo Arcieri – a cura dell’Azione Cattolica Incontro sul tema: “La figura di Sant’Antonio Abate come Padre del Monachesimo e Santo taumaturgo”. Interventi e approfondimenti vari. ore 11,45 Palazzo Arcieri A cura dell’Amministrazione Comunale Il Comitato Permanente del Campanaccio presenta il dipinto opera del designer artistico Tommaso Fabbrizio. ore 17,00 Vie del Paese – SFILATA DI LIBERI SUONATORI DI CAMPANACCI. ore 17,30 Piazza Marconi – Apertura Stand dell’accoglienza (Info Point). Distribuzione opuscoli, gadget, depliant. ore 18,00 Corso G. Magnante – a cura della Pro Loco – Sagra delle “Scarpedd”. ore 18,00 Piazza Caduti – Associazione Agrimercato di Matera. Esposizione e degustazione di prodotti tipici lucani. ore 21,30 Piazza Caduti – Raduno delle squadre di Campanacci e sfilata finale con partenza da Piazza Caduti e arrivo in Piazza Marconi. ore 22,00 Piazza Marconi A cura dell’Amministrazione Comunale Concerto di Musica Popolare con i  RENANERA – Tour TROPPO SUD.

DOMENICA 17 GENNAIO ore 17,00 Chiesa S. Rocco – S. Messa in onore di Sant’Antonio Abate. ore 18,00 Palazzo Arcieri – a cura della Pro Loco 6° Edizione Premio “Torre Normanna” a Antonio Calbi per l’attività prestigiosa di direttore artistico e manager culturale svolta nelle maggiori istituzioni teatrali del Paese. ore 19,00 Palazzo Arcieri – a cura della Pro Loco Alla riscoperta dell’identità musicale lucana. Nenie, canti religiosi, tarantelle e ballate popolari con Graziano Accinni (già chitarrista di Mango)