Il Polo Museale della Basilicata è lieto di presentare all’intera comunità di Matera 2019 la mostra L’Anima del Gotico Mediterraneo.

Un affascinante viaggio fotografico nel Gotico Mediterraneo dei luoghi dell’antica Corona d’Aragona. Saranno esposte le fotografie di Luis Agustìn – Aurelio Vallespìn – Ricardo Santonja del Dipartimento di Architettura dell’Università di Saragozza.

La mostra verrà inaugurata Giovedì 31 gennaio 2019, alle ore 18.00 nella Sala delle Arcate del Museo di Palazzo Lanfranchi a Matera. Potrà essere visitata fino al prossimo 3 marzo 2019.

Saranno vari gli interventi che presenteranno questo progetto culturale.

La Direttrice del Polo Museale della Basilicata, Marta Ragozzino insieme a Francesco Canestrini, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Basilicata, apriranno la presentazione.

Prenderanno la parola anche: Paolo Verri, Direttore della Fondazione Matera – Basilicata 2019, Antonella Bellomo, Prefetto di Matera, Alfonso Dastis, Ambasciatore di Spagna in Italia e a San Marino. Non poteva mancare Luis Agustìn (uno degli autori della mostra) e il Commissario per Matera Ignacio Cabodevilla.

Il progetto è sostenuto e finanziato dal Governo d’Aragona.

Nasce con l’intenzione di attuare uno scambio culturale, accademico e di ricerca tra diverse paesi dell’Unione Europea. Lo scopo quello di documentare gli elementi comuni dell’architettura sviluppata nei secoli XIV e XV nei territori interessati.

I territori coinvolti sono stati: la Sicilia e la Campania, in Italia, la Linguadoca – Rossiglione in Francia, la Catalogna, la Comunità Valenziana, le Isole Baleari e l’Aragona in Spagna.

Un percorso corale che ha visto l’attivo coinvolgimento di varie istituzioni.

Dal versante spagnolo hanno dato il loro contributo attivo: il Governo d’Aragona, con il Dipartimento di Educazione, Università, Cultura e Sport e Direzione Generale del Patrimonio Culturale, l’Università di Saragozza, l’Ambasciata Spagnola in Italia. Da quello italiano: l’Università degli Studi di Salerno, l’Istituto Cervantes di Napoli, e  numerose istituzioni, che sono state felici di aprire le proprie porte, consentendo di studiare e fotografare il proprio patrimonio culturale.

Il risultato è un affascinante viaggio fotografico nel gotico mediterraneo dei luoghi dell’antica Corona d’Aragona.

Un contributo prezioso nella sempre più attuale ricerca di una identità del Mediterraneo. All’interno una “multi sfaccettata” identità europea, in uno dei momenti più delicati della breve storia dell’Unione Europea.

Per maggiori informazioni si può consultare il sito del Polo Museale della Basilicata.