GRAND TOUR IN ITALIA TRA CULTURA E NATURA | Idee di viaggio, libri, itinerari, Parchi Letterari : Maratona culturale in diretta streaming. 5 giugno 2020

GRAND TOUR IN ITALIA TRA CULTURA E NATURA
 
Idee di viaggio, libri, itinerari, Parchi Letterari
Maratona culturale in diretta streaming
Sostenibilità, Condivisione, Esperienza
Ore 10:00 - 
20:00
leggi il programma completo
Sul canale 
You Tube di “Leggere: tutti”:
: https://youtu.be/drsA-Aw0Sj0
o su facebook https://www.facebook.com/leggeretutti/posts/10163950351150171

Il 5 giugno, Giornata mondiale dell’Ambiente, il mensile https://leggeretutti.eu/, in collaborazione con  I Parchi Letterari, Vi invita a partecipare a un lungo e meraviglioso viaggio in tutta Italia. 

Tra gli oltre 50 ospiti gli scrittori Paolo CognettiGiordano Bruno GuerriMariolina VeneziaAttilio BrilliRaffaele Nigro, il sociologo Domenico De Masi, gli attori Giuseppe Cederna e Galatea RanziPaolo De Castro della Commissione Agricoltura Europea ed Enrico Vicenti, segretario generale della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco.

Una iniziativa speciale per promuovere nuove idee sul viaggio e la conoscenza del paesaggio italiano in questo travagliato momento. Il Grand Tour attraverserà insieme agli oltre 50 ospiti in collegamento, tutta la nostra Penisola alla scoperta di luoghi e territori in cui la natura si collega alla cultura e in particolare alla letteratura.

L’idea di questa iniziativa nasce da un lato per comprendere come si modificheranno le attività turistiche e dall’altro per proporre itinerari e viaggi alla scoperta di mète in gran parte poco conosciute, illustrate durante la diretta ma che sarà possibile visitare in forme organizzate e visite guidate promosse da “Leggere:tutti” nel periodo estivo, a luglio e agosto.

Leggi il numero speciale del mensile Leggere:tutti interamente dedicato al viaggio con numerosi servizi, segnalazioni di libri e iniziative che possono essere di vostro interesse per le prossime vacanze.

https://ita.calameo.com/read/00458213961b2c37a5c16?authid=fcRZNF59TN0F 

A presentare l’intero programma saranno Sergio Auricchio e Annalisa Nicastro, rispettivamente editore e direttrice di “Leggere:tutti” e il presidente della Rete dei Parchi Letterari Stanislao de Marsanich, in collaborazione con la Società Dante Alighieri. A coordinare i vari interventi sarà Marco Giandomenico.

Dopo i saluti del segretario della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco Enrico Vicenti e del Presidente del Consiglio Regionale della Basilicata Carmine Cicala, la giornata si aprirà con un workshop su “Il viaggio che sarà: non più spazi da attraversare, ma luoghi da vivere tra cultura e natura”. A dare il loro contributo al dibattito moderato da Sandro Capitani saranno i sociologi Domenico De Masi e Francesco Morace, l’esperto di turismo Plenair e Ceo Fiere di Parma Antonio Cellie, l’economista e Segretario del Censis Giorgio De Rita, il top manager e autore di libri Oscar di Montigny ed Eugenio Tangerini, responsabile delle relazioni esterne della BPER Banca main Partner dell’iniziativa.

Si scenderà quindi in Basilicata, la Regione in cui sono presenti ben sei parchi letterari. Qui lo scrittore Raffaele Nigro e la giornalista Diana de Marsanich ci guideranno alla scoperta dei Parchi letterari dedicati a Carlo Levi, Isabella Morra, Albino Pierro, Federico II, Francesco Mario Pagano e Francesco Lomonaco.

Dalla Basilicata si approderà a Bruxelles, dove Paolo De Castro della Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo, intervistato da Sandro Capitani, segnalerà le ultime novità per quanto riguarda l’European Green Deal. Dopo una visita al Labirinto della Masone, immerso in un grande giardino nei pressi di Parma, si passerà ad un viaggio tra i parchi e riserve naturali che ospitano Parchi Letterari: dal Giardino di Ninfa al Parco Nazionale delle Cinque Terre, dal Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi alla Villa Reale di Monza, Parco Valle Lambro, dal CHM LIPU di Ostia alla Riserva WWF Gole del Sagittario di Anversa degli Abruzzi fino ad attraversare il Tirreno ed approdare al Parco Geominerario della Sardegna. Ognuno di questi è contrassegnato dalle tracce di letterati e mecenati che hanno dato lustro a quei territori: nell’ordine, Marguerite Chapin Caetani, Eugenio Montale, Emma Perodi, la Regina Margherita, Pier Paolo Pasolini, Gabriele d’Annunzio e Giuseppe Dessì.

Dopo alcuni interventi musicali si resterà in Sardegna per raggiungere Galtellì in provincia di Nuoro dove si sarà accolti dalla scrittrice Neria De Giovanni che nel Parco Letterario Grazia Deledda racconterà alcuni particolari della vita e delle opere della grande scrittrice Premio Nobel della letteratura. Si tornerà quindi in Italia per visitare il Parco Letterario di Petrarca nei Colli Euganei e quello dedicato a Virgilio a Borgo Virgilio, Mantova.

Nel primo pomeriggio, spostandosi virtualmente di una settantina di chilometri si arriverà a Gardone Riviera per una visita al Vittoriale degli italiani di Gabriele d’Annunzio con una guida di eccezione: lo scrittore Giordano Bruno Guerri, direttore della struttura che nel 2019 è stata visitata da oltre 200.000 persone. Ancora nel primo pomeriggio si parlerà insieme alla giornalista e scrittrice Eugenia Romanelli e ad Annalisa Nicastro di libri ed editoria di viaggio con interviste ad alcuni scrittori e case editrici specializzate. A seguire, la presentazione del volume "Il corpo della terra" con una delle curatrici, Giusy Mantione.

Sempre più il cibo e i prodotti tipici contribuiscono a valorizzare i territori. Questo tema sarà al centro di un incontro moderato dal giornalista Carlo Ottaviano con Donatella Cinelli Colombini, l’ideatrice del turismo del vino, il giornalista Stefano Salis, lo chef Ciccio Sultano, lo scrittore Bruno Damini e lo chef e scrittore Tommaso Melilli, in collegamento da Parigi.

Spazio anche ai libri per bambini dedicati al tema della natura e sostenibilità ambientale in un incontro coordinato da Anna Garbagna, responsabile di “Leggere:tutti” Junior. 

Intorno alle 17:00 Annalisa Nicastro intervisterà il Premio Strega 2017 Paolo Cognetti attento alle tematiche ambientali e, a seguire, si visiteranno con Mario Placidini i Parchi letterari Ernst Bernhard di Tarsia (CS), Isabella Morra di Valsinni (MT) e Tommaso Landolfi di Pico (FR). Con il Presidente dei Parchi Letterari di Sicilia si parlerà poi di Giuseppe Antonio Borgese (Polizzi Generosa, PA), Pier Maria Rosso di San Secondo (Caltanissetta) e Giuseppe Giovanni Battaglia (Aliminusa PA). Il giornalista Marco Giovenco, infine, fornirà consigli utili su nuovi modi di viaggiare.

Sarà poi la volta di un altro approfondimento su cinema e libri di viaggio con il regista e critico Marco Spagnoli e lo scrittore Attilio Brilli, uno dei maggiori esperti di letteratura di viaggio, tema affrontato anche nel successivo incontro coordinato da Stefania De Toma con gli scrittori Andrea Di ConsoliMariolina Venezia e l’attore e scrittore Giuseppe Cederna. Con Claudio Barontini si farà invece un viaggio fotografico durante la vendemmia sui terrazzamenti delle Cinque Terre che ispirarono Montale.

Successivamente si volerà dall’altra parte dell’Oceano, negli Stati Uniti, per incontrare Ilaria Serra della Florida Atlantic University e Serenella Iovino della University of North Carolina che, insieme a Giovanni CapecchiUniversità per stranieri di Perugia, e a Stanislao de Marsanich, svilupperanno il tema “Poetic Geography of Italy: la grande bellezza, vista dall'altra parte del mondo".

La lunga diretta seguirà con un omaggio alla Luna nel quale Youth (musicista di Paul McCartney) e Emilio Sorridente interpreteranno un inedito scritto appositamente per l’occasione, dal titolo Strawberry Moon e, a seguire, l’attore Gino Manfredi le renderà tributo con un recital di poesie: alle 20:00 circa è infatti prevista un’eclisse di luna.

I vari collegamenti saranno arricchiti dalle letture delle attrici Galatea Ranzi Ginevra Sanfelice Lilli e dalle performance musicali di Pietro FreddiChris ObehiSos Cantores de GarteddiESMAGlueckners ed Elena Somarè.

L’iniziativa, ideata da “Leggere:tutti” in collaborazione con  “I Parchi Letterari®”, è realizzata in collaborazione con Agra editrice e “Food&Book”. Main partner è BPER Banca, da sempre impegnata nella promozione della lettura.

Per info www.parchiletterari.com

Scarica il pdf->Programma Grand Tour in italia tra cultura e natura


"La Cultura non si ferma". Soprintendenza ABAP Basilicata aderisce a evento Mibact con Venosa e Grumentum

Catacombe ebraiche di Venosa e sito archeologico di Grumentum fruibili online

__________________

La Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Basilicata, attualmente diretta dall’arch. Salvatore Buonomo, aderendo alla campagna “La Cultura non si ferma” #iorestoacasa del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, dopo la Visita virtuale delle Catacombe Ebraiche di Venosa, incrementa la sua offerta di prodotti fruibili on line promuovendo la visita ad uno dei più importanti ed estesi siti archeologici di epoca romana della regione, la città di Grumentum.

Sarà possibile visitare l’insediamento, ubicato nel cuore della Val d’Agri, e i suoi prestigiosi monumenti da un punto di vista assolutamente insolito e privilegiato, attraverso suggestive riprese eseguite con drone.

 

Catacombe ebraiche di Venosa

 Il video con la restituzione digitale dell’importante sito archeologico della città oraziana, realizzato dalla Società “GeoNature”, è il prodotto di un progetto di ricerca sui beni catacombali ebraici di Venosa condotto dalla Soprintendenza in collaborazione con la Fondazione per i Beni Culturali Ebraici in Italia, l’Associazione “Daniela di Castro” e l’IBAM-CNR.

Il complesso sepolcrale, in uso tra il IV e il VI secolo d.C., rappresenta un’importante testimonianza archeologica che documenta la presenza di una fiorente comunità ebraica, probabilmente di origine ellenistica, perfettamente integrata nel tessuto sociale ed economico della città oraziana. Il complesso sepolcrale, scoperto nel 1853, è costituito da una rete di corridoi di varia larghezza e dal tracciato irregolare scavati nel tufo della collina della Maddalena, a poche centinaia di metri dal centro abitato. Nelle pareti e nel pavimento dei corridoi si trovano le nicchie e i loculi per la sepoltura dei defunti, in origine coperti da lastre di marmo o da tegole di terracotta. Le sepolture sono adorne di simboli della religione ebraica e da epigrafi con iscrizioni in lingua ebraica, latina, greca ed alcune bilingue.

Progetto - Studio, valorizzazione e migliore fruizione del patrimonio catacombale ebraico di Venosa

Dott.ssa Sabrina Mutino-

Le Catacombe della collina della Maddalena di Venosa sono un bene ambientale e paesaggistico, ancor prima che culturale, tra i più importanti del patrimonio regionale. Si tratta di un complesso di gallerie ricavate nella roccia, che ospitano circa 1500 sepolture, riferibili alla cultura ebraica ed a quella cristiana, databili tra il IV ed il VI secolo d.C., della cui tutela si occupa la Soprintendenza ABAP della Basilicata, come organo periferico del MiBACT.

Tra i compiti istituzionali della Soprintendenza, ai sensi dell’art. 4 c. g) del D.M. n. 44/2016, rientra anche l’attività di ricerca sui beni del territorio di competenza e la conseguente “comunicazione dei risultati”, attraverso “iniziative di divulgazione, educazione, formazione e ricerca”. Per questa ragione, la Soprintendenza ha autorizzato le attività connesse alla realizzazione di un progetto di “studio, valorizzazione e migliore fruizione del patrimonio catacombale ebraico di Venosa”, oggetto di apposito bando del 17 ottobre 2017, finanziato dalla Fondazione per i Beni Culturali Ebraici in Italia, in collaborazione con l’Associazione “Daniela Di Castro”.

In linea con il piano di conservazione del monumento che sta conducendo la Soprintendenza, il progetto di ricerca per la valorizzazione del patrimonio storico-culturale delle Catacombe Ebraiche di Venosa, diretto scientificamente dal prof. Giancarlo Lacerenza dell’Università di Napoli L’Orientale e dal dr. Maurizio Lazzari del CNR di Tito (Potenza), ha previsto il rilievo, la mappatura e la digitalizzazione del monumento, attraverso l’utilizzo di tecnologie 3D, laser scanner terrestre e fotogrammetrica, ai fini della realizzazione di un prodotto multimediale. Si tratta di un video che replica nella realtà virtuale il percorso di visita delle Catacombe Ebraiche, garantendone - al momento - la fruizione in remoto, ma che potrà essere implementato per creare in futuro prodotti interrogabili dall’utente e visionabili in maniera interattiva, in abbinamento ai visori VR.

Va sottolineato che le Catacombe venosine non sono normalmente aperte al pubblico, per via della fragilità ambientale e strutturale del monumento, che necessita di un monitoraggio continuo. Le gallerie che attualmente possono essere visitate devono la loro percorribilità ad un importante progetto di consolidamento e restauro, attuato tra il 2000 e 2009 dall’allora Soprintendenza per i Beni Archeologici della Basilicata. Gli imponenti lavori, finalizzati alla conservazione e fruizione, hanno previsto tra l’altro l’installazione di un sistema di monitoraggio ambientale, all’avanguardia per i tempi, e che tuttora si dimostra l’unico strumento efficace per programmare una corretta gestione del monumento.

In quella occasione, tra la Soprintendenza e la Fondazione per i Beni Culturali Ebraici in Italiasono state sperimentate proficue forme di collaborazione nella conduzione degli interventi e per le prospettive di gestione. Una collaborazione in tal senso è invocata anche dall’art. 16, concernente i “Beni culturali ed ambientali”, dell’Intesa tra lo Stato e l’UCEI -stipulata nel 1987-, che prevede ufficialmente l’istituzione di una “Commissione bilaterale per promuovere lo studio, la valorizzazione e la tutela del patrimonio culturale ebraico” in Italia.

In occasione dell’ultimo progetto di valorizzazione delle Catacombe Ebraiche venosine, e delle correlate iniziative di promozione e divulgazione, il dialogo tra FBCEI e MiBACT è ripreso, come dimostra l’organizzazione di due Conferenze, in collaborazione anche con il Comune di Venosa, nel giro di pochi mesi nel 2019. A Roma, presso la sede dell’UCEI, il 4 giugno è stato ufficialmente presentato il video con il tour di visita, nell’ambito della conferenza “Valorizzazione e Fruizione dei beni culturali ebraici in Italia – un viaggio virtuale alla scoperta delle Catacombe Ebraiche di Venosa”. A Venosa il 25 settembre, Giornata Europea del Patrimonio, nell’ambito di una conferenza dedicata al tema della integrazione tra culture, è stato presentato l’atteso I volume della collana Judaica Venusina dell’Università di Napoli L’Orientale, a cura di Giancarlo Lacerenza, Jessica Dello Russo, Maurizio Lazzari e Sabrina Mutino, dal titolo Le catacombe ebraiche di Venosa. Recenti interventi, studi e ricerche, che rappresenta un utile aggiornamento su questo straordinario contesto.

 

Link alla pagina del sito istituzionale MiBACT:

https://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Eventi/visualizza_asset.html_1823708197.html

 

Grumentum

Il video “From Grumentum to Grumento” è stato prodotto in occasione della Mostra "Dalla Val d'Agri al Tirreno. Archeologia, Arte e Paesaggi lucani", realizzata dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Basilicata, con il coinvolgimento di ben sette comuni lucani nelle attività di promozione del patrimonio culturale regionale, e allestita nel settecentesco palazzo De Lieto di Maratea dal 7 agosto al 25 novembre 2017.

Il video è costruito attraverso la narrazione dall'alto della città romana di Grumentum e dei suoi principali monumenti con l'intento di sottolineare, oltre che l’importanza del sito archeologico, il forte rapporto tra l'insediamento antico e il paesaggio circostante.

Infatti, i resti archeologici della città di Grumentum (nel territorio comunale dell'odierna Grumento Nova - PZ) si ergono maestosi in alta Val d'Agri, nel cuore dell'Appennino lucano, in un contesto paesaggistico mozzafiato, sulle rive del Lago Pertusillo.

Fin dall’antichità la città è nota come uno dei principali centri della Lucania romana: citata da numerose fonti letterarie antiche, tra cui Livio, Strabone, Seneca, Plinio, a proposito di diversi eventi bellici nei quali l’abitato fu coinvolto, nonché delle produzioni vinarie di alta qualità nel proprio territorio, dal 2000 è sede della più estesa Area Archeologica della Basilicata e nei suoi pressi si colloca il Museo Archeologico Nazionale dell'Alta Val d'Agri.

L'abitato si sviluppa dagli inizi del III sec. a.C., fu interessato dal passaggio di Annibale e da assegnazioni di terreni in età graccana. Per pacificare definitivamente l’area, fu per i Romani necessario impiantare una colonia nella metà del I sec. a.C. Per tutto il I sec. d.C., la città viene monumentalizzata con la realizzazione di tutti i complessi architettonici principali, ancora oggi ben visibili, con resti talvolta monumentali (teatro, domus con mosaici, templi, assi stradali, foro, botteghe, due complessi termali, anfiteatro…) fino a diventare una delle principali città romane del sud Italia. La città mantiene la sua importanza anche nella tarda antichità, quando è attraversata dalla via Herculia e diviene sede vescovile. Il lento declino porterà allo sviluppo dei borghi d’altura che ancora oggi definiscono i centri dell’alta Val d’Agri, come Saponara (oggi Grumento Nova), Viggiano, Moliterno, Marsico Nuovo, Marsicovetere, Montemurro.

Il video "From Grumentum to Grumento" è stato realizzato da Francesco Tarlano (funzionario archeologo SABAP Basilicata) e Michele Tropiano (operatore drone)

 

Link alla pagina del sito istituzionale MiBACT:

https://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Eventi/visualizza_asset.html_946271595.html

 

 

------------------------------------------------

Fonte: Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Basilicata

 


Presentazione del volume dell’opera completa di Rocco Scotellaro a Matera, 29 febbraio 2020

Sabato 29 febbraio 2020, alle ore 17:30, sarà presentato a Matera il volume “Rocco Scotellaro. Tutte le opere”, edito da Mondadori e pubblicato di recente nella collana degli Oscar Moderni, a cura di Franco Vitelli, Giulia Dell’Aquila e Sebastiano Martelli.

L’iniziativa, organizzata dall’associazione Basilicata Culture presso la sala convegni del Palazzo dell’Annunziata, vedrà la partecipazione di Giampaolo D’Andrea, Consigliere del Ministro dei Beni Culturali e ViceSindaco di Matera, e di Francesco Giasi, Direttore della Fondazione Gramsci. L’incontro, che prende il via con i saluti al pubblico presente del Direttore generale di APT Basilicata, Antonio Nicoletti, e della Presidente di Basilicata Culture, Palmarosa Fuccella, sarà coordinato da Franco Vitelli, dell’Università degli studi di Bari “Aldo Moro”. Previsti intermezzi musicali a cura di Vittorino Curci, Nanni Teot e Antonio Dambrosio.

 

Rocco Scotellaro (Tricarico 1923 – Portici 1953) fu poeta, giornalista, narratore e uomo politico. Tutte le sue opere sono state pubblicate postume, da i versi di È fatto giorno, premio Viareggio nel 1954, all’inchiesta Contadini del Sud (1954), al romanzo L’Uva puttanella del 1955, fino ai racconti di Uno si distrae al bivio editi nel 1974 da Basilicata Editrice.

La collocazione negli Oscar Moderni dell’opera completa del poeta e intellettuale lucano, scomparso tragicamente a soli trent’anni, consente di inserire Scotellaro nel «novero dei classici» del nostro tempo. «Non un modo per imbalsamare, sterilizzando, una figura che ha senso solo nel suo dinamismo culturale – precisa Franco Vitelli nella prefazione al corposo volume – ma un’offerta rigorosa per il coinvolgimento di un pubblico più largo di lettori che poi cerchino da soli “la verità e la poesia” (Rossi Doria)».

Quella di Scotellaro è una eredità preziosa e da preservare con cura perché testimonia di una capacità, pressoché ignota al nostro tempo, di connettere letteratura e politica, economia e storia, meridionalismo e cultura socio-antropologica. «La sua figura non è patrimonio esclusivo del Mezzogiorno – afferma Vitelli – ma guarda al Sud e al Nord, al mondo oltreconfine, dovunque si abbia a cuore la sorte delle genti umane».

L’incontro di Matera cercherà di offrire tutte le chiavi di lettura utili per entrare ed orientarsi nella “rete inestricabile” di un libro unico per la visione unitaria che ne scaturisce e per la gioia di incontrare, oltre al consistente corpus di poesie, ricerche e racconti, anche scritti inediti e rari di un protagonista assoluto della cultura e della storia del Novecento, sempre attualissimo. Quello che Italo Calvino definì «un intellettuale di tipo nuovo» che «in modo forse più completo d’ogni altro s’era avvicinato all’ideale d’uomo che la gioventù della Resistenza conteneva potenzialmente in sé», come opportunamente ricordato nella IV di copertina del libro, un uomo «impegnato sul fronte più avanzato della lotta sociale e sul piano più qualificato della cultura letteraria nazionale».

 

Sabato 29 febbraio 2020, ore 17:30

Sala convegni “Basilicata Openspace”

Palazzo dell’Annunziata

Piazza Vittorio Veneto – Matera

Ingresso libero


Carnevale Stiglianese, dal 22 al 25 febbraio 2020 a Stigliano

Il Carnevale Stiglianese, giunto alla 36^esima edizione, quest'anno animerà il paese di Stigliano dal 22 al 25 febbraio 2020.

Ecco il programma degli eventi:


Carnevale 2020 a Matera, dal 21 al 25 febbraio 2020

Oltre trenta tra spettacoli ed eventi per animare la città di Matera nel fine settimana di Carnevale da venerdì 21 a domenica 23 febbraio 2020,  Piazza San Francesco sarà animata dalla “Festa del cioccolato”.

Sabato 22 febbraio, nel Villaggio Coldiretti, è previsto l’appuntamento con la tradizionale pentolaccia. Nella Villa Comunale, invece, dalle 17 alle 19 l’associazione “Zio Ludovico” organizza la rassegna Matera Gioca. In serata, alle 19 nell’Auditorium “R. Gervasio”, il concerto del jazz moment ensemble dal titolo “What (is) a Jazz”, organizzato dalla Società Dante Alighieri.

Domenica 23 febbraio, la sfilata delle maschere a cavallo che partirà dal piazzale antistante la chiesa di San Paolo alle ore 10, e che percorrerà Via Nazionale, Via Annunziatella, Via XX Settembre per concludersi in Piazza Vittorio Veneto. A partire dalle 10.30 e fino alle 19.00 proseguirà la rassegna Matera Gioca sempre nella Villa comunale.

Nel pomeriggio sipario sul teatro di Pulcinella portato in scena alle ore 18 in Piazza San Francesco dalla compagnia Ondadurto Teatro diretta da Adriano Dossi, nell’ambito del progetto denominato Carnival Show, il carnevale tra teatro, arte e colori, coordinato da Info Matera Centro.

Lunedì 24 febbraio il Carnival Show prosegue in piazza San Francesco, a partire dalle ore 16 e fino alle ore 18.45, con lo spettacolo dei trampolieri e giocolieri, e con il baloon art show del MIKrocirco Lacaposciuc Asd.

Sempre in Piazza San Francesco a seguire dalle ore 18.45 lo show musicale della Twenty Century Band e dalle 20.15  spazio allo spettacolo organizzato dalla società Quadrum dal titolo “Uascezza della città”: intrattenimento e musica con i Ragnatela Folk band e il dj set composto da dj materani.

Martedì 25 febbraio proseguirà il Matera Gioca nella Villa Comunale dalle 10.30 alle 19.00, mentre in Piazza Vittorio Veneto, dalle 10.30 alle 12.30, vetrina per l’artigianato artistico con il laboratorio di creazione di maschere in argilla e dalle 10.30 alle 13 animazione per famiglie dell’Allegra Parata. Nel pomeriggio In Piazza San Francesco a partire dalle 18 l’esibizione della scuola Passione Danza. Alle 19 il concerto del Coro “Pop Materano” diretto dal maestro Mario Montemurro. Dalle 18 alle 24 le strade del centro storico saranno animate dalle esibizioni dei buskers. Chiusura con il progetto Carnevale Materano 2020, a cura del raggruppamento tra Dejavù, Be Sound, Eventi e non solo e l’Associazione Armida, con lo spettacolo musicale, in Piazza San Francesco, della Love Groovy Band (ore20) e a partire dalle 23 il dj set a cura di Skrezio dj e mj Carlo Iuorno.

Ecco il programma:


Carnevale nemolese e "Sagra della Polenta", dal 19 al 25 febbraio 2020

Tutto pronto per il carnevale di Nemoli 2020. La manifestazione ricca di appuntamenti prenderà il via mercoledì 19 febbraio, culminerà martedì 25 febbraio con la tradizionale Sagra della Polenta e vedrà la partecipazione straordinaria di Manuela Arcuri, attrice, modella e conduttrice televisiva.

Il programma del Carnevale nemolese inizia mercoledì 19 con la sfilata in maschere degli alunni delle scuole locali e l’esposizioni dei lavori realizzati dagli stessi nell’ambito del concorso grafico-pittorico «Fràzzuogni &Fràscatele. Maschere e Polenta».

Domenica 23 appuntamento con la «Polenta della solidarietà» realizzata dai mastri Polentari e distribuita a domicilio dai volontari; dalle ore 10:30 Cooking show in piazza con i ristoratori di: Da Mimì, La Cambusa, L’orchidea e La lanterna verde; alle 11:30 spettacolo etnico-popolare con il gruppo folk «Miromagnum» e premiazione del concorso per ragazzi.

Lunedì 24 alle ore 21:00 giro dei «fràzzuogni» , le caratteristiche maschere nemolesi, per le vie del borgo.

Martedì 25 appuntamento con la sagra della polenta che sarà preparata dai Mastri Polentari secondo la ricetta plurisecolare con granturco Quarantino, salsiccia e pancetta di maiale, e sarà distribuita gratuitamente in piazza a partire dalle 16:00 mentre le vie del centro saranno animate dalla sfilata di maschere, carri e gruppi.

 


Carnevale a Maratea, XV edizione dal 22 al 25 febbraio 2020

Dal 22 al 25 febbraio 2020, tanti gli appuntamenti dedicati ai grandi e ai piccini che animeranno Maratea per la XV edizione del Carnevale.


Carnevale Tradizionale di Tricarico, 23 febbraio 2020

Il 23 febbraio 2020 a Tricarico si fa un ultimo giro con i colori e il rumore delle Màshkr prima di conservare il cappello!

La giornata di chiusura, a differenza della giornata di apertura (17 gennaio-l’antico rito di Sant’Antonio Abate) è un mix perfetto tra la storicità profonda e la tradizionalità “moderna” di Tricarico e il suo Carnevale.

Ecco il programma ufficiale:

ore 10.30 | Chiesa di Sant’ Antonio Abate | adunanza delle maschere

ore 11.00 | Partenza delle maschere | transumanza verso il centro storico

ore 11.30 | piazza Garibaldi | Consegna della mandria al conte

ore 13.00 | piazza coperta (mercato della frutta) | Pranzo delle Maschere (?? ??ℯ?ℴ????ℴ?ℯ)

ore 16.00 | via Don Pancrazio Toscano (nei pressi del Municipio) | adunanza delle maschere

ore 17.00 | Partenza del corteo verso piazza Garibaldi arrivo previsto ore 19.00 massimo

ore 20.30 | piazza Garibaldi | Concerto ” I Salicreta e Antonio Guastamacchia”

ore 22.30 | piazza Garibaldi | Morte e distruzione di Carnevale e pianto di Quaremma

 

Fonte Proloco di Tricarico


San Gerardo in tutti i sensi | Inaugurazione mappa visivo-tattile, il 22 febbraio 2020 a Potenza

L'evento “San Gerardo in tutti i sensi”, in occasione della 13a edizione della Giornata Nazionale del Braille, si svolgerà sabato 22 febbraio alle ore 18,30 nella cattedrale di Potenza. Si tratta della Inaugurazione della mappa visivo-tattile nell'ambito del cartellone San Gerardo 900, patrocinata dal Comune di Potenza e dall'Arcidiocesi di Potenza Muro lucano e Marsiconuovo. Il pannello informativo, realizzato dalle Onlus "Lettura agevolata" e "Tactile Vision"con il contributo di Intesa Sanpaolo e Apt-Regione Basilicata ha lo scopo di comunicare in modo semplice la storia, l’architettura e le principali opere d’arte della Chiesa di San Gerardo. Grazie a un’innovativa tecnica di stampa e all’utilizzo delle nuove tecnologie, i contenuti sia grafici che testuali saranno accessibili al numero più ampio possibile di persone. La pianta, la facciata e gli spazi della cattedrale, nonché la storia del santo Patrono saranno fruibili tramite la lettura convenzionale, l'esplorazione tattile e il Braille, l'ascolto di un'audioguida, QRcode e NFC (near-field communication) che comprendono anche la versione inglese e LIS (Lingua Italiana dei Segni). In sostanza in un unica mappa sono contenute tutte le modalità di fruizione della cattedrale.

 


Sospinti dall'allegria. #nessunescluso | Carnevale 2020 della Città Verticale, Potenza

Sospinti dall’allegria. #Nessuno escluso è il tema del Carnevale 2020 della Città Verticale, Potenza.
Dal 15 al 25 febbraio 2020 diversi saranno gli eventi che animeranno il capoluogo lucano.

  • Domenica 23 febbraio: sfilata di carnevale

Ore 14 raduno in p.zza Don Bosco
Ore 15 partenza
Arrivo in p.zza Mario Pagano
al termine della parata gran festa con musica, animazione e chiacchierata finale!

  • Lunedì 24 Febbraio, (p.zz Mario Pagano),

dalle 17:00 alle 20:00
Spettacolo giocoliere – La Pignatta – Sfilata delle baby maschere – Baby Dance.

  • Martedì 25 Febbraio, (p.zz Mario Pagano)

dalle 17:00 alle 20:00
Area Giochi – Truccabimbi – Baby Dance – Distribuzione di caramelle e chiacchiere (con la partecipazione di Cuochi Lucani)

Per conoscere tutti gli eventi scarica il Programma

Fonte Comune di Potenza