Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

La scomparsa di Fabio Limongi ci disorienta e ci addolora. All’apprendere la notizia, è stato come se un vuoto improvviso e oscuro avesse inghiottito un pezzo del turismo lucano. Fabio era un punto di riferimento per tutti, persone e istituzioni. Spiccava per passione, competenza, entusiasmo, impegno, cordialità, dedizione al lavoro e al territorio, disponibilità, umiltà. Con tutte queste qualità, era l’espressione vivente dei nostri paesaggi: completo, accogliente, premuroso e al tempo stesso imponente nella statura fisica e morale.

Forse esiste un destino che lega i migliori di noi, in modo indissolubile ed eterno, alle nostre passioni. Sapere che è scomparso sul “suo” monte Sirino, dove lo spirito di Fabio aleggerà per sempre, allevia un po’ il sentimento di dolore.

Alle persone che lo hanno accompagnato nella vita, ai familiari e ai suoi cari, agli amici, ai colleghi, a tutti coloro ai quali era legato e a quelli che, come noi, soffrono la sua mancanza, va tutto l’affetto e la vicinanza dell’APT, con la promessa che, dal canto nostro, dedicheremo ancora più impegno alle cose che quotidianamente facciamo per promuovere la sua e la nostra terra.

A Fabio, un ringraziamento di cuore per averci mostrato la via. Sta a tutti noi percorrerla nel rispetto del suo insegnamento, nel rispetto della sua passione.

Antonio Nicoletti
Direttore generale Agenzia Promozione Territoriale Basilicata