Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

FUTURO REMOTO

I progetti culturali della sezione “Futuro Re- moto” consentono un’accurata riflessione sul rapporto millenario dell’umanità con lo spa- zio e le stelle. Ripercorrendo i passi di uno dei residenti più illustri della regione, Pitagora, esplora l’antica bellezza universale della ma- tematica, analizzando le infinite possibilità del dialogo fra uomo e natura e ambientando concerti e percorsi di visita in luoghi di sug- gestione spirituale (come le chiese rupestri) o cosmologica (come il Centro di Geodesia Spaziale).

LA POETICA DEI NUMERI PRIMI

21 giugno – 31 ottobre Matera, museo e scavi archeologici di Metaponto e a Policoro.

Una grande mostra su Pitagora e la matematica sviluppata attraverso tre tipologie di per- corsi, uno storico, due didattici e tre artistici.

a cura di Piergiorgio Odifreddi per Fondazione Matera Basilicata 2019

VOICES OF THE SPIRIT

Concerto Georg Friedrich Haas dal 7 al 9 giugno 2019 nei Sassi, Matera | Concerto “Voices of the spirits” (Valya Balkanska co-organizzato con Ateneo Musica Basilicata) 20 luglio 2019, Cava del Sole, Matera | “Galileo’s journey” di Ivan Fedele, 23 e 24 novembre 2019, Audito- rium comunale Gervasio, Matera

Due “prime assolute” di Georg Friedrich Haas e Ivan Fedele, due dei più importanti e riconosciuti compositori del mondo e il concerto dell’artista bulgara Valia Balkanska per tradur- re in musica (strumentale, corale, elettronica) e con visual and performing arts le suggestioni scientifiche del cosmo.

coprodotto da Lams

SILENT CITY

29 novembre – 1° dicembre, Cava del Sole

È possibile ancora creare nuove opere liriche che incantino la comunità che le ascolta? È possibile farlo insieme alla comunità? A Matera pensiamo di sì: ecco che lo spettatore potrà prendere parte ad un’opera lirica creata dai cittadini scoprendo il segreto delle voci dei citta- dini che co-creano dal basso una nuova opera ispirata alla città e al concetto di silenzio come valore assoluto della nostra esperienza cultura- le.

coprodotto da L’Albero

ESSENZA LUCANO

Giugno, luglio, agosto, settembre a Pisticci Scalo

EU-JAPAN FEST: LA CULTURA GIAPPONESE SI PRESENTA A MATERA

1° maggio – 31 ottobre 2019

Un programma di coproduzioni artistiche che consentiranno a grandi artisti giapponesi e collettivi di portare a Matera le loro produzioni e di collaborare con la scena creativa lucana, l’Open Design School e le scuole del territorio.

a cura di Fondazione Matera Basilicata 2019

HERITAGE GAMES

Festival n-Stories dal 13 al 18 giugno, Matera

Una settimana di giochi, incontri e mostre tra Matera, Altamura e il grande parco della Mur- gia che culminerà in un grande LARP – Live Action Role Playing, capace di coinvolgere abitanti culturali e cittadini temporanei alla scoperta dei vicinati, i luoghi dove nei Sassi di Matera la vita dell’individuo si trasformava continuamente in collettività.

coprodotto da Associazione Il Vagabondo

SUONI DEL FUTURO REMOTO

23 agosto 2019 Gaze of Lisa, Campus Unibas Matera | 24 agosto 2019 Nils Berg Cinemasco- pe (in collaborazione con Musikcentrum OST – Stoccolma), Casa Cava, Matera | 24 settem- bre 2019 Paolo Fresu tromba ed elettronica Palazzo Lanfranchi, Matera | 25 settembre 2019 Hilde Marie Holsen tromba e elettroni- ca, Palombaro di S. Giovanni da Matera, Ma- tera | 26 settembre 2019 SFR – Suoni del Fu- turo Remoto, Partitura per Orchestra e Suoni Naturali Matera, Piazza San Pietro Caveoso | 1 novembre 2019 SFR – Suoni del Futuro Remo- to, Partitura per Orchestra e Suoni Naturali a Saluzzo (CN).

Progetto cross disciplinare rivolto alla ricerca e alla produzione d’avanguardia nel campo delle arti sonore, avrà come prodotto ultimo un con- certo per “Partitura e Suoni Naturali”, eseguito dal Collettivo Onyx, ensemble di musicisti lucani e pugliesi diretto dal compositore Joe Johnson, da una sezione ritmica, diretta dal musicista Rino Locantore e dal trombettista Paolo Fresu.

coprodotto da Onyx Jazz Club

ONDA        

Febbraio–giugno 2019, elaborazioni mappature. Giugno 2019, presentazione applicazioni open source | 6 settembre 2019, performance Carsten Nicolai, Cava del Sole | 7 e 8 settembre 2019, con- certo Murcof, Auditorium Gervasio, Matera

Attraverso il coinvolgimento della comunità, verrà eseguita una realizzazione sonora del “Coelum stellatum”, trasformando in costella- zioni celesti la mappatura della città caveosa e sonorizzandola, letteralmente, “cantando lo spirito dei luoghi”.

A cura di Fondazione Matera Basilicata 2019 in collaborazione con Materelettrica, spin off del Conservatorio “Duni” di Matera.

COSMIC JIVES / THE APOLLO SOUNDTRACK

18 luglio, Cava del Sole, Matera

La performance Apollo Soundtrack, eseguita come prima assoluta a livello europeo, cele- brerà la missione spaziale sulla luna di Apollo 11 e sarà diretta dal grande maestro di mu- sica elettronica e d’ambiente Brian Eno che miscelerà sequenze visive collegate ai suoni. Prodotto da Lumen London Ltd, lo spettacolo animerà lo spazio della Cava del Sole con pro- iezioni molto grandi di immagini della NASA sulla missione Apollo 11, insieme a immagini in tempo reale generate dal Centro di Geodesia Spaziale “Giuseppe Colombo” di Matera.

a cura di Fondazione Matera Basilicata 2019

IN VITRØ ~ ARTIFICIAL SØNIFICATIØN

Dall’1 giugno al 30 settembre 2019, installazione sonora site specific ECHI D’ACQUA Palombaro Lungo, Matera | 31 maggio 2019, MUTE – Silent Film Mutations a Casa Cava, Matera | 8 Giugno 2019, PERFORMANCE 1, Matera | Dal 15 agosto al 15 settembre 2019 installazioni di sound art, Monastero di Santa Chiara di Ferrandina, Abbazia San Michele Arcangelo di Montescaglioso, Bottini di Irsina | 21 Settembre 2019, PERFORMANCE 2, Matera | Dall’1 al 21 settembre 2019 mostra, Open Lab spazi ipogei, Complesso del Casale.

Interventi artistici diffusi a Matera e in Basilicata per un progetto di sound art che indaga il rapporto tra suono e silenzio. Il cuore del pro- getto è un ipogeo, che si offre naturalmente alla progettazione di un percorso sperimenta- le e innovativo in grado di coinvolgere e stimolare la sensorialità del fruitore.

coprodotto da Loxos

QUANTUM DANZA

Da aprile ad agosto, residenze. 17 e 18 agosto performance finale, Cava del Sole, Matera.

Una produzione transdisciplinare, tra teatro, danza e musica elettronica, ispirata alla ricerca sulla meccanica e la fisica quantistica. L’esito del percorso sarà la realizzazione di una performance artistica con composizioni e coreografie originali, che nella fase di produzione vedrà il coinvolgimento attivo del pubblico.

a cura di Fondazione Matera Basilicata 2019

QUANTUM DANZA

Da aprile ad agosto, residenze. 17 e 18 agosto performance finale, Cava del Sole, Matera.

Una produzione transdisciplinare, tra teatro, danza e musica elettronica, ispirata alla ricerca sulla meccanica e la fisica quantistica. L’esito del percorso sarà la realizzazione di una performance artistica con composizioni e coreografie originali, che nella fase di produzione vedrà il coinvolgimento attivo del pubblico.

a cura di Fondazione Matera Basilicata 2019

WHERE MUSIC IS A COMMON GOOD

29 agosto – 1° settembre, Open sound Festival a Le Monacelle e Cava del Sole.

La prima edizione di un nuovo festival musicale che nasce intorno ad uno strumento, la cupa -cupa, strumento percussivo a sfregamento dalla storia millenaria e intorno ad un artista poliedrico come Yuval Avital, compositore e musicista che selezionerà gli ospiti di 4 giorni di concerti, incontri, momenti di osservazione.

coprodotto da Multietnica

SUONI DI PIETRA – MATERARMONIAE

20 luglio 2019 Concerto “Voices of the Spirits” (Valya Balkanska) a Cava del Sole, Matera | Dal 6 all’8 dicembre 2019 Concerto “MaterArmoniae” a San Pietro Barisano, Matera

Due personaggi unici nel panorama del folk mondiale, come la cantante bulgara Valya Balkanska e il maestro Ambrogio Sparagna si incontrano e collaborano con giovani compos- itori provenienti da tutta Europa: 5 esibizioni uniche saranno l’esito di questo progetto che fa della musica popolare il cuore della cultura europea contemporanea.

coprodotto da Ateneo Musica Basilicata

OPEN SOUND

CONTINUITÀ E ROTTURE

La sezione del programma “Continuità e Rotture” rappresenta un’opportunità per affrontare temi che spaziano dalle crescenti diseguaglianze sociali, al risorgere del razzismo, all’incapacità di molti paesi europei di offrire futuro e speranza ai loro giovani e al dramma dell’esodo di disperati in fuga dalle guerre in corso in Africa e in Asia. Matera 2019 sarà un’occasione per vedere la bellezza non solo nei teatri e nei musei, ma anche negli spazi che abitiamo quotidianamente.

FUTURE DIGS

“People have the power” 28 febbraio e 27 novembre 2019 a Casa Cava, 1 febbraio a Bruxelles, 20 giugno in Fondazione Giangiacomo Feltrinelli a Milano; “Oltre i confini” 9 e 23 febbraio, 9 e 23 marzo, 6 aprile 2019 a Casa Cava; “Festival Filosofia” 15, 16 e 17 marzo 2019 a Casa Cava; “Tatti Sanguineti. Ieri, oggi e do- mani. La dimensione produttiva europea nel cinema.” Cinema Piccolo, Matera 7 febbraio, 7 marzo, 11 aprile 2019; Reds-Legacy 14,15 e 16 novembre 2019 nell’ Auditorium Università della Basilicata, Matera.

Incontri e dibattiti con esperti e pubblico per una riflessione collettiva sul futuro della cultura.

a cura di Fondazione Matera Basilicata 2019 in collaborazione con Università degli Studi della Basilicata, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Bottari Lattes, Giuseppe Laterza & Figli S.P.A, Festival Filosofia, Fondazione Collegio San Carlo di Modena

RIVELATION REVELATION RID (RIV.REV.)

1° giugno – 31 agosto,Torrente Gravina,Matera.

Il progetto è rivolto a studenti e visitatori che attraverso una serie di laboratori guidati realizzeranno una grande opera interattiva in grado di sensibilizzare, raccogliere dati e in parte agire direttamente purificando e contribuendo a migliorare la situazione biotica del torrente Gravi- na.

Coprodotto da Legambiente

LA POETICA DELLA VERGOGNA

Dal 1° al 10 marzo, spettacoli, Casa circonda- riale di Matera.

Una produzione originale di teatro e danza per capire lo spirito della “vergogna”, quel sentimento che ha toccato in maniera indelebile Matera negli anni Cinquanta e di cui il titolo di Capitale europea della cultura costituisce un momento di riscatto. Coordinata da Silvia Gribaudi in collabo- razione con numerosi artisti del Mediterraeo e dei Balcani, da Sharon Friman a Jeton Neziraj, da Massimiliano Civica (premio UBU 2016 e 2017) a Maja Kleczewa (Leone d’argento a Venezia nel 2017), la produzione lavorerà sul corpo, sulla sua libertà di essere protagonista e metafora delle nostre vite.

Coprodotto da Rete Teatro 41

PETROLIO: UOMO E NATURA NELL’EPOCA DELL’ ANTROPOCENE

14 giugno – 23 giugno, Matera.

Il progetto si articola in quattro ambiti di azione: Giacimenta, Sedimenti, Stratificazioni, Pensiero geo-logico ad ha fra i curatori Mi- chele Di Stefano, Francesca Corona e Massimo Carosi. Prende spunto dall’opera incompiuta di P.P. Pasolini “Petrolio” e pone al centro la questione ecologica attraverso il teatro, la danza, le arti performative e il pensiero trami- te la produzione di attività e opere originali con la presenza di personalità artistiche di rilievo internazionale.

Coprodotto da Associazione Basilicata 1799

TEATRO E NUOVI MITI

Set e performance Milo Rau, Matera dal 23 al 29 settembre 2019 | Spettacolo Roberto Latini, Teatri di Potenza e Matera dal 15 al 22 novembre 2019.

Due opere di Milo Rau e Roberto Latini sui nuovi miti contemporanei che partono da

una riflessione sulle contaminazioni ambientali apportate dall’uomo, sulla trasmissione del sapere collettivo mediante fiabe e miti. Roberto Latini presenterà Il Gran Teatro Mangiafuoco, dal Pinocchio di Collodi e altre meraviglie. Milo Rau mette in scena vita e morte di Gesù Cristo in un’opera site specific ambientata sul confine meridionale dell’Europa, che coinvolge soggetti ai margini della co- munità che lottano per sopravvivere. Punto di partenza per entrambi è il lavoro di Pasolini.

Creazione artistica Teatri Uniti di Basilicata

ARCHITETTURA DELLA VERGOGNA

23-27 Luglio, festa e opening mostra (aperta fino al 22 novembre)

Quanti luoghi oggi provocano in noi una sorta di imbarazzo o vergogna, domani potrebbero essere riconosciuti patrimonio dell’Umanità? Al contrario, quanti spazi viviamo nella più serena quotidianità sono contrari ai nostri valori tanto che dovremmo vergognar- cene? In 5 giorni di azioni nello spazio pubblico, associate ad una mostra e ad un nuovo archivio multimediale, si discuterà di Matera e di quelle città che hanno subìto una storia di separazione e di ricongiungimento. Coprodotto da Associazione Architecture of Shame

ATLANTE DELLE EMOZIONI DELLE CITTÀ LA SECRETISSIMA CAMERA DE LO CORE

23 marzo – 30 luglio, Biblioteca Provinciale “T. Stigliani”, Matera.

Disegni a cura di Stefano Faravelli, testi curati da Alessandro Baricco e dagli studenti della Scuola Holden. Una modalità inedita di visita delle città attraverso l’utilizzo di una Mappa Emozionale realizzata raccogliendo le memo- rie e i racconti degli abitanti e, via via, degli stessi visitatori.

Coprodotto da Teatro dei Sassi

LA BELLA VERGOGNA

Spettacolo teatrale 10, 13 e 14 agosto, San Paolo Albanese – Centro Banxhurna.

Teatro, video, danza e musica, per raccontare le attuali “belle vergogne” lucane, italiane, europee e mondiali, prendendo spunto dal comizio che Palmiro Togliatti tenne a Matera l’1 aprile 1948 quando definì la situazione igieni- co sanitaria dei Sassi di Matera “una vergogna nazionale”.

Coprodotto da Centro Mediterraneo delle Arti

LA PIÙ BELLA DELLE VERGOGNE

23 e 24 agosto, spettacolo di danza contemporanea di Vertigo Dance Company (regia Noa Wertheim), Cava del Sole a Matera; 9 e 10 novembre, spettacolo teatrale (regia di Ma- riolina Venezia), Matera.

UTOPIE E DISTOPIE

Il tema “Utopie e Distopie” intende testare schemi innovativi che rappresentino una sfida ai preconcetti: che per le città del Sud il turismo sia l’unica strada percorribile per raggiungere la stabilità economica, la tecnologia il solo modello di mediazione possibile nelle relazioni, la monocultura industriale l’unica opportunità di sviluppo e l’enogastronomia il principale fattore identitario di un territorio. Attraverso una serie di giochi e sport urbani e rurali, Matera verrà trasformata in un terreno su cui immaginare alternative possibili a realtà che diamo per scontate.

ARS EXCAVANDI

20 gennaio – 31 luglio, Museo Ridola, Ipogei Lanfranchi e Ipogei di Piazza Vittorio Veneto.

Una grande mostra sulla storia delle città in pietra di tutto il mondo dislocata in tre gran- di spazi della città che la rendono un vero e proprio centro mondiale di interpretazione sull’argomento.

a cura di Pietro Laureano per Fondazione Mate- ra Basilicata 2019

MATERA CITTÀ APERTA #MCA

30 settembre – 6 ottobre

Il 2019 è il trentesimo anniversario dalla caduta del Muro di Berlino, l’anno in cui l’Inghilterra forse uscirà ufficialmente dall’Unione Europea e l’anno in cui terminerà la costruzione di nuovi muri per difendere vecchi confini, dal corridoio umanitario nei Balcani, al nuovo muro tra Messico e U.S.A.

A Matera in una performance collettiva sarà costruito un nuovo muro, da realizzare in un luogo simbolico e che dividerà idealmente la città. La costruzione del muro avverrà nell’arco di una settimana. Il primo giorno verrà tracciata una linea che dividerà in maniera molto leggera la città in due parti. Nei giorni successivi la separazione diventerà materiale, crescendo man mano fino a diventare un li- mite invalicabile. Una grande opera collettiva per capire cosa sta succedendo a ciascuno di noi individualmente.

coprodotto da IAC

MATER(I)A E P(I)ETRA

dal 20 gennaio al 24 marzo 2019 a Matera

Già gemellate Unesco, le città di Matera e Petra con le rispettive civiltà rupestri sono il pretesto per “addentrarsi” in due territori, Basilicata e Giordania, e scoprirne così le bellezze e le peculiarità del must paesaggistico e artistico. Con un progetto fotografico a firma del fotografo, regista e scrittore Carlos Solito verranno raccontati due luoghi tanto simili e differenti attraverso scatti che ne immortalino la reciproca essenza, esaltandone i silenzi, la pace e l’antico sapore che rendono uniche queste due antiche sorelle di pietra.

a cura di Fondazione Matera Basilicata 2019

OPEN PLAYFUL SPACE #OPS

Festival Open Playful Space dal 25 maggio al 2 giugno 2019 a Piazza Cesare Firrao, Rione Serra Rifusa e il Boschetto a Matera.

7 giorni in cui protagonisti assoluti saranno gli sport di strada, come quando si era bambini, per riqualificare gli spazi urbani. Ciascuno potrà partecipare direttamente oppure essere spettatore di competizioni di livello europeo che animeranno da mattina a notte fonda la città di Matera.

coprodotto da UISP

MATERA ALBERGA

A partire dal: 22 dicembre 2018 installazione Alfredo Pirri Corte San Pietro, Matera | 18 gennaio 2019 installazione Filippo Riniolo, Locanda di San Martino e installazione Dario Carmentano, Le Dimore dell’Idris, Matera | 23 febbraio 2019 installazione Giuseppe Stampo- ne, Hotel del Campo, Matera | 16 marzo 2019 installazione Georgina Starr, Sextantio, Matera | 20 Aprile 2019 installazione Salvatore Arancio, Casa Diva, Matera | Fino al 31 dicembre 2019.

Un progetto di installazioni e opere site specific di arte contemporanea realizzati in alcuni hotel che riproducono i vecchi Vicinati dei Sassi. L’arte è chiamata a divenire stimolo per una rinnovata accoglienza, incontro e convivenza, gli elementi essenziali del vivere nei Sassi a Matera.

a cura di Fondazione Matera Basilicata 2019

PADIGLIONI INVISIBILI

30 marzo – 30 dicembre 2019, mostre e talk a Palazzo Viceconte, Matera.

Il progetto, attraverso la costruzione di 7 padiglioni all’interno di un sistema di cisterne risalente al XV sec. nel cuore dei Rioni Sassi, in- tende favorire una riflessione sulla responsabilità dell’architettura e della ricerca artistica nello spazio della città di Matera, a partire da ricerche coordinate dal filosofo francese Philippe Nys.

coprodotto da Fondazione South Heritage

CIRCUS+

14 febbraio – 17 marzo, dal giovedì alla domenica, Cava del Sole.

Negli spazi rinnovati della Cava del Sole, pubblico locale e internazionale verranno invitati a conoscere quanto di meglio in Europa si stia producendo nel circo contemporaneo, una vera e propria arte capace davvero di stupire ed emozionare. Ogni settimana di programmazione ruoterà attorno ad uno degli otto valori del dossier di Matera 2019, incarnando- li attraverso spettacoli funambolici, sorprendenti e spettacolari, danza, nouvelle magie, arte digitale, installazioni, incontri.

a cura di Fondazione Matera Basilicata 2019

URBAN GAMES

Residenze di design: 2 settimane fra giugno e luglio 2019 | Festival dei Giochi Urbani dal 31 Ottobre 2019 al 3 Novembre 2019.

Matera e Plovdiv coprodurranno una serie di urban games che saranno realizzati con un festival specifico nelle due città e che porteranno a ripensare e trasformare lo spazio rurale e urbano; le due città rilanceranno un modo nuovo di interpretare il patrimonio (cogliendo così la legacy dell’Anno Europeo del Patrimonio Europeo) esplorandolo, scoprendolo, riappropriandosene in modo ludico, con una nuova formula che combina game design, performing arts e installazioni in spazi pubblici.

a cura di Fondazione Matera Basilicata 2019 in collaborazione con Plovdiv 2019

RADICI E PERCORSI

La sezione “Radici e Percorsi” esplora le straordinarie possibilità della cultura della mobilità che accomuna l’Europa. L’istinto al movimento è radicato nella vita quotidiana di Matera, sin dalla tradizione della “transumanza”, che ogni anno vede le mandrie di bestiame attraversare la Murgia. La mobilità è la linfa vitale della regione: dalla Magna Grecia a Roma, o all’epoca dei Bizantini e dei Longobardi, Arabi, Svevi o Angioini, la Basilicata ha sempre rappresentato uno spazio di incontro e convergenza.

MAMMAMIAAAA!

24 marzo: Social Forum Curators e inaugura- zione. Installazione. 7 settembre: cena collettiva, Matera.

Grande celebrazione del ruolo centrale delle donne nella cultura materiale, Mammamiaaa apre le nostre case a tutta Europa e le tra- sforma in luoghi conviviali, di narrazione, di incontro attraverso l’organizzazione di cene in diversi paesi. Ricetta, racconti, foto, video di ogni cena sono condivisi e registrati sui canali sociali per diventare un atlante/ricettario digitale internazionale e trasformati da un designer/artista in una grafica che viene stampata su migliaia di piatti ceramici che vanno a comporre una colossale installazione di piatti del buon ricordo versione 2.0. fatto in crowdsourcing, coinvolgendo migliaia di persone in giro per Matera, Basilicata, Europa. Un’installazione che nasce “temporanea” con l’ambi- zione non nascosta di diventare patrimonio collettivo condiviso e rimanere “permanente”. L’evento finale di tutto il progetto, a settembre 2019, sarà una grande cena collettiva e condivisa in cui tutta la community italiana e estera ha la possibilità di incontrarsi, cucinare e stare insieme. Pronti a prenotarvi?

coprodotto da Casa Netural

EDIBLE ORCHESTRA

16 e 17 aprile 2019 Foodperformer; 19 aprile 2019 workshop; 20 aprile 2019 concerto, Auditorium Comunale “R. Gervasio”, Matera.

Un concerto unico performato dalla Vegetable Orchestra, con sede a Vienna, che suona usando strumenti realizzati con verdure fresche, creando un universo musicale ed estetico unico. L’esperienza sarà l’occasione per mescolare stili musicali a cui si affiancheranno forme sperimentali di cucina insieme agli chef lucani.

a cura di Fondazione Matera Basilicata 2019

AWARE

6-7 luglio 2019: tappa a Potenza | 9-10 luglio 2019: tappa ad Albano | 13-14 luglio 2019: tappa a Calciano | 16-17 luglio 2019: tappa a Ferrandina | 20-21 luglio 2019: tappa a Matera.

Un viaggio/tournèe di un teatro viaggiante che agisce sui territori come un’ambasciata mobile e una sonda culturale. Debutterà nell’estate del 2019 attraversando la Basentana. Ogni tappa del racconto sarà il frutto di un processo di traduzione nel linguaggio spetta- colare e performativo di tutto il cammino di indagine sociale e artistica preparato con la comunità.

coprodotto da Gommalacca Teatro

M.E.M.O.RI. MUSEO EURO MEDITERRANEO DELL’OGGETTO RIFIUTATO

Dal 3 maggio al 7 luglio

M.E.M.O.RI, il “Museo Euro Mediterraneo dell’Oggetto Rifiutato”, è fatto di installazioni che rielaborano, amplificano, riformulano oggetti recuperati negli scambi e nei processi attivati tra scuole, cittadini, associazioni e artisti lucani e 5 città euro-mediterranee: Genova, Marsiglia, Malaga, Tetouan, Tunisi. Sarà un luogo che rifiuta nuove potenzialità degli oggetti e rielabora oggetti relegati in ambiti secondari dei processi di socializzazione.

coprodotto da La Luna al guinzaglio

LA TERRA DEL PANE

12 – 20 ottobre – Fondazione Sassi.

In uno dei più antichi forni di comunità, luoghi in cui gli abitanti portavano il pane fatto in casa a cuocere, si riscoprirà la funzione sociale e creative del “fare insieme”. Con il pane si

giocherà, ma anche si potranno vedere esposte foto storiche e contemporanee, ascoltare racconti e canti, riscoprire antichi riti e partecipare a spettacoli che andranno a comporre un vero e proprio festival della durata di 15 giorni.

coprodotto da Fondazione Sassi

BREADWAY – LE VIE DEL PANE

31 maggio – 9 giugno nel quartiere Piccianello di Matera.

Un itinerario di incontro/confronto che si aprirà a tutto il territorio nazionale ed europeo, partendo dalla grande tradizione del pane materano e dei suoi timbri. Dalla mietitura alla panificazione, passando per la raccolta del grano, il quartiere di Piccianello si animerà per riscoprire la convivialità, il piacere dello stare insieme, in nome del pane, attraverso performance artistiche, spettacoli, stazioni narrative, installazioni, workshop e laboratori in cui cittadini e visitatori di ogni età saranno coinvolti in un’esperienza di avvicinamento ad un patrimonio di saperi, sapori e tradizioni culturali.

coprodotto da Murgiamadre

RIFLESSIONI E CONNESSIONI

Il tema “Riflessioni e Connessioni” punta a riscoprire il valore del tempo e della lentezza, prendendo le distanze dal ritmo accelerato che scandisce la vita del XXI secolo. Il programma culturale intende inoltre provare che l’arte, la scienza e la pratica diffusa della cittadinanza culturale possono rappresentare in tutta Europa gli elementi catalizzatori di un nuovo, rivoluzionario modello di comunità, radicato nella “pratica della vita quotidiana”.

RINASCIMENTO VISTO DA SUD. MATERA, L’ITALIA MERIDIONALE E IL MEDITERRANEO TRA 400 E 500

19 aprile/19 agosto Museo nazionale d’arte medievale e moderna di Palazzo Lanfranchi, Matera.

Una grande mostra mai realizzata prima d’ora in Italia per rileggere il Rinascimento guardandolo da Sud, alla ricerca delle rotte mediterranee della cultura, delle arti e degli artisti e comprendere meglio il dialogo e gli scambi tra le diverse sponde di quel Grande Mare che, nei secoli, ha messo in contatto le civiltà e i popoli.

a cura di Marta Ragozzino, Pierluigi Leone de Castris, Matteo Ceriana e Dora Catalano per Fonda- zione Matera-Basilicata 2019

STORYLINES – THE LUCANIAN WAYS

Anteprima mondiale documentario 5 aprile, Cinema Comunale, Matera; proiezioni: dal 5 al 14 aprile – Cinema Comunale Matera; presentazioni: Lucania Film Fest a Marconia/Pisticci dall’8 al 13 Agosto; video installazione: dal 30 agosto al 29 settembre – Matera

Un film documentario e una video-installazione con l’obiettivo di indagare e comporre da un punto di vista soprattutto antropologico, brani di storie personali di lucani emigrati all’estero (sia di vecchia che di nuova emigrazione), e metterli in relazione con le storie di chi resta in Basilicata, per far riconoscere le due comuni- tà in una pratica di costruzione corale di nuovi significati dei propri luoghi di origine.

coprodotto da Youth Europe Service

MATERRE – CANTIERE CINEPOETICO EUROMEDITERRANEO

Dal 18 aprile al 2 maggio 2019: residenza artistica, conferenze e poetry readings presso Le Monacelle (Ex Convento San Giuseppe) in Via Riscatto 15, Matera | 24 agosto dal tramonto all’alba: anteprima mondiale del film a cui seguirà la Festa della Terra a Jazzo Gattini, Matera.

Un documentario in cinque episodi ispirato alla poesia di Rocco Scotellaro, “La mia bella patria” (1949), che indaga in maniera rivoluzionaria e anticipatrice il concetto di cittadinanza attiva. Un film che verrà realizzato all’interno di una residenza artistica da 5 coppie di autori di area euromediterranea, a cui sarà data l’opportunità di incontrarsi e confrontarsi con alcuni prestigiosi guest teachers provenienti dai campi del cinema e della poesia internazionali.

STRATIGRAPHY – OSSERVATORIO DELL’ANTROPOCENE

6 settembre 2019 – 6 gennaio 2020, ex scuola media A.Volta , Matera.

Come sta cambiando il pianeta? E l’uomo, che lo abita da qualche milione di anni, può fare qualcosa per migliorarne la vivibilità, dopo averlo portato alla soglia della distruzione? La mostra indagherà il ruolo delle istituzioni scientifiche, politiche e attivistiche che nego- ziano temi di geologia, atmosfera e oceani e le conseguenti modifiche climatiche, territoriali, e della biosfera riconducibili all’uomo. Oggi l’ampia portata e la rapidità di questi cambiamenti hanno portato alla formazione di un vasto dibattito incentrato sul presunto inizio di una nuova era geologica dopo l’olocene.

a cura di Armin Linke per Fondazione Matera Basilicata 2019

PURGATORIO. Chiamata Pubblica per la “Divina Commedia” di Dante Alighieri Direzione artistica e regia Marco Martinelli e Ermanna Montanari

Dal 17 maggio al 2 giugno (esclusi 21 e 28 maggio) percorso tra Sagrato Chiesa del Purgatorio, piazza San Francesco, Parco Giovanni Paolo II, ex scuola media Alessandro Volta, giardino del Museo Nazionale “D. Ridola”, Matera.

Seconda tappa della trilogia «La Divina Commedia 2017-2021» dedicata al sommo poeta. Uno spettacolo che conferma la fratellanza tra Matera e Ravenna. Con la “Chiamata Pubblica”, tutti i cittadini materani, senza limiti di numero, età, lingua o preparazione specifica, sono invitati a partecipare alla realizzazione della messa in scena del Purgatorio. Ogni cittadino sarà libero di aderire alla creazione con mansioni e livelli diversi di partecipazione: canto, danza e movimento, costruzione di scene, realizzazione costumi, allestimento tecnico, arti visive.

co-produzione di Fondazione Matera Basilicata 2019 e Ravenna Festival-Teatro Alighieri in collaborazione con Teatro delle Albe/Ravenna Teatro

THE SILENT ACADEMY

20 gennaio 2019 apertura della Silent Academy | Dal 20 al 24 marzo 2019 performance tableau vivant nel Museo diocesano, Matera | Dal 20 giugno al 7 luglio 2019 esposizione d’arte pubblica nel Parco del Brancaccio, Matera | 20 ottobre 2019 installazioni d’arte pubblica nei luoghi della Silent Academy Rionero in Vulture, Nova Siri, San Chirico Raparo, Matera | Dal 20 novembre al 20 dicembre 2019 mostra finale Via Santo Stefano n. 9 (Il Sicomoro), Matera.

La Silent Academy è una “accademia” in cui si dà valore ai talenti dei migranti, i quali possono qui insegnare ciò di cui altrove erano ma- estri: dalla sartoria alla falegnameria, alla lavo- razione delle spezie, e così via. La SA nasce su ispirazione del modello europeo della Silent University, piattaforma per lo scambio della conoscenza rivolta ai migranti. Renato Quaglia, direttore artistico del progetto, offrirà ai visitatori il modo di conoscere e contaminarsi con questi saperi, antichi e tuttavia futuri.

Un racconto reso visivo anche grazie alle installazioni permanenti di BR1.

coprodotto da Il Sicomoro

ABITARE L’OPERA

Dal 2 all’11 Agosto 2019 (eccetto 5,6 e 7 Ago- sto) messa in scena di settere repliche nel Sasso Caveoso, Matera.

Dalla collaborazione con uno dei teatri più antichi del mondo, ovvero il Teatro San Carlo di Napoli, nasce il progetto “Abitare l’Opera”, che intende portare nello scenario dei Sassi di Matera uno dei generi musicali più affascinanti e appassionanti quali l’opera lirica, con il coinvolgimento di circa 200 cittadini nella realizzazione della Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni.

a cura di Fondazione Matera Basilicata 2019 in collaborazione con Teatro San Carlo di Napoli

FORMULA CINEMA

7-16 giugno Prima e proiezioni, Matera; 8-13 agosto Proiezioni al Lucania Film Festival e mostra interattiva a Marconia di Pisticci.

Mohsen Makhmalbaf regista de “Viaggio a Kandahar”, produrrà in Basilicata il primo pro- getto filmico partecipato: scrittura creativa, casting, location, scenografie e piani di lavora- zione saranno condivisi con professionisti, artisti, abitanti culturali e cittadini temporanei. A Matera si terrà una grande anteprima con una serie di dibattiti e approfondimenti sul tema del fare cinema di realtà oggi.

coprodotto da Allelammie

KA ART – PER UNA CARTOGRAFIA CORALE DELLA BASILICATA

Dal 23 al 26 maggio 2019 Cammino d’autore con Enrico Brizzi, Parco del Pollino | 29 giugno 2019 Cammino d’autore con Elvira Dones e Marco Cazzato, Parco del Pollino e Matera | 30 giugno Cammino d’autore “Il cuore verso il cielo, con i piedi per terra” Reading musicale con Antonio Pascale, Amedeo Balbi e la partecipazione di Riccardo Sinigallia al Mula+ di Latronico | Dall’1 al 29 luglio 2019 Mostra “Ritratti di umanità”, Matera | 27 luglio 2019 spettacolo di danza di “Compagnie Compagnie” di Jérôme Bel, Parco Nazionale del Pollino | 21 settembre 2019 performance“70×7 The Meal” di Lucy + Jorge Orta, Mula+ Latronico | Dal 22 settembre al 22 novembre 2019 Mostra dei lavori artistici realizzati nel Parco del Pollino, Mula+, Latronico.

Artisti del calibro di Lucy e Jorge Orta e Jerome Bel, insieme a curatori come Claudia Losi e Adrian Paci, all’antropologo Matteo Maschiari, alle scrittrici Elvira Dones e Melania Mazzucco cammineranno insieme ai cittadini temporanei costruendo racconti ed esperienze che metteranno a frutto la fragilità dell’arte.

coprodotto da Arte Pollino

Per informazioni e dettagli  sugli eventi previsti per Matera 2019 consultare i siti web
www.matera-basilicata2019.itwww.materaevents.it