Musica in fermento dal 7 al 28 agosto per il Maratea Jazz Festival

Maratea ospita l’edizione 2018 di Maratea Jazz, con concerti di qualità che animeranno la città dal 7 al 28 agosto.

Evento estivo ormai consolidato negli anni, il Maratea Jazz Festival torna a calcare la scena musicale lucana. La rassegna itinerante è un mix di talenti emergenti del panorama Jazz italiano e internazionale.

I luoghi più belli e suggestivi di Maratea faranno da quinta scenografica esclusiva alla manifestazione. Dalla piazzetta Chiesa dell’Addolorata alla piazzetta Pietra del Sole, da Largo Monastero Cappuccini a piazza del Gesù, dalla spiaggia di Fiumicello a quella di Acquafredda.

Il festival è realizzato grazie al patrocinio del Comune di Maratea, con il contributo della Regione Basilicata.

Gli artisti che si che si  alterneranno, nel corso delle sette serate, sono rappresentativi del genere nell’ambito nazionale e internazionale. 

Il 7 agosto si parte con Omar Sosa, alle ore 21.30 presso il Largo Monastero Cappuccini.

Musicista di origini cubane, pianista eccezionale e uno dei più importanti esponenti della world music di tutti i tempi. Sosa celebrerà la Diversità, grazie alla sua inclinazione che unisce, attraverso il jazz, i ritmi e la musicalità dei Caraibi, America Latina e Africa. Sul palco insieme a lui il percussionista Gustavo Ovalles, che collabora con lui da 14 anni.

L’8 agosto a Fiumicello alle ore 21.30, sarà la volta di Ginga.

La proposta internazionale vede sul palco un’artista proveniente dall’Angola. Si è formata con la cantante jazzista americana Kate Parker. Ginga è anche esponente del genere gospel. È corista e solista dal 2010 del coro gospel “Summertime” e corista del prestigioso coro “Halleluja Gospel Singers”.

Il 19 agosto si respira ancora musica del panorama internazionale. La Piazza del Gesù alle ore 21.30 sarà scaldata dalla musica di Ray Gelato, il leggendario “padrino dello Swing”. Ray ha portato il suo marchio speciale di musica swing, jazz e R&R in tutto il mondo a partire dal 1988. Con la sua band, “The Giants”, presentano uno spettacolo ad alta energia. Ha anche suonato per ben due volte per Sua maestà la Regina, ha aperto il concerto di Robbie Williams alla Albert Hall.

Siamo alla chiusura, il 28 agosto, con il Marchio Bossa direttamente dalla scena jazz italiana. Il Marchio Bossa nasce con l’obiettivo di creare un laboratorio musicale jazz. L’obiettivo è quello di riprodurre alcune tracce compositive di notevole intuito, aventi tutte la stessa matrice: un deciso e marcato riferimento alle sonorità della bossa nova e del samba fuse a una forte componente jazzistica. L’appuntamento è alle ore 21.30 nella Piazzetta Pietra del Sol 

L’ingresso alla rassegna è gratuito.

Per maggiori informazioni si può contattare l’organizzazione sul sito Maratea Jazz Festival.