“Matera in musica” Estate 2018 dal 10 luglio con 9 appuntamenti

Presentato il cartellone di eventi “Matera in Musica estate 2018”. 

Una estate ricca di musica a Matera. Nove concerti tra luglio e agosto e incontri con gli artisti nel museo. Tutto questo in programma nella città dei Sassi con la rassegna “Matera in Musica estate 2018”, promossa da: Festival Duni, Basilicata Circuito Musicale e Orchestra ICO Magna Grecia.

La musica per tutti i gusti e tantissime novità di questa edizione estiva. 

La musica spazierà dai suoni dell’opera al repertorio autoriale italiano, citando Gaber e De Andrè. Ma la novità di questa edizione è la collaborazione con il Polo Museale della Basilicata – MIBACT, il Comune di Matera, la Regione Basilicata. Prima dei concerti si avrà la possibilità di incontrare gli artisti  nelle sale del Museo di Palazzo Lanfranchi. Si tratta di un’occasione riservata ai possessori del biglietto del museo. I vantaggi non finiscono qui, chi esibirà il ticket del Museo di Palazzo Lanfranchi o del Museo Ridola, acquistato nell’arco di una settimana prima dell’evento ICO avrà uno sconto del 20% sul prezzo di ingresso al concerto.

La bellezza della cultura raddoppia con la rassegna estiva di Matera in Musica che vedrà l’inizio dei concerti alle ore 21 a partire dal 10 luglio.

La rassegna sarà aperta con “I cori d’opera…amore a prima vista” il 10 luglio, presso Terrazza di Palazzo Lanfranchi. Un progetto repertoriale per assaporare il gusto dell’opera italiana, simbolo del nostro Paese, da Otello alla Traviata. L’evento vedrà la partecipazione de L.A. Chorus (Lucania & Apulia Chorus), una formazione corale professionale e giovanile. L’Orchestra della Magna Grecia sarà diretta dal Maestro Andrea Crastolla. L’ ingresso libero, inoltre, sarà un vero e proprio regalo per i cittadini e i turisti.

Ecco gli appuntamenti di luglio. 

L’11 luglio sarà la volta di “Mozioni ed emozioni”. Un viaggio nell’Italia di oggi, tra i paradossi del diritto e le emozioni della vita, con alcuni omaggi a Gaber e De Andrè. Protagonisti del giardino del Museo Ridola saranno l’attore Salvatore Cosentino, magistrato di origine salentina da sempre in prima linea nella lotta contro la ‘ndrangheta e Carla Petrachi per voce e pianoforte.

Il 17 luglio andrà in scena “Bolero Tzigane”, nella Terrazza di Palazzo Lanfranchi. Musiche di Sarasate, Chabrier, Ravel con il violinista Riccardo Zamuner che sarà accompagnato dall’orchestra della Magna Grecia diretta dalla giapponese Mayana Ishizaki, vincitrice della seconda edizione del Concorso Internazionale di Direzione d’Orchestra “Nino Rota”.

Il 22 luglio il concerto con “Sollima & friends” anticipa il Festival Duni 2018-2019. Giovanni Sollima & Apuliacellosoloists porteranno musiche di Sollima, Chopin, Elgar, Rossini, Pixinguinha, Nirvana e della tradizione armena e salentina (corte dell’ex Ospedale San Rocco ).

Il 26 luglio “Gatta canta, gatto danza” per il Progetto Rossini 1868/2018, in collaborazione con il Festival della Valle d’Itria. Musiche di Rossini, Sciantina e De Simone nella corte dell’ex Ospedale San Rocco con il basso buffo Domenico Colaianni, il narratore Mauro Lamantia, il violino di Riccardo Zamuner e l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal Maestro Orazio Sciortino.

Si continua ad agosto con i tributi a Pino Daniele e Lucio Dalla, procedendo verso il gran finale.

“Lucio Dalla: l’uomo e le sue canzoni” sarà il concerto tributo all’indimenticato artista bolognese il 2 agosto nella Terrazza di Palazzo Lanfranchi. La voce di Lorenzo Campani sarà accompagnata dall’Orchestra della Magna Grecia diretta dal Maestro Giacomo Desiante.

Un altro importante tributo, questa volta a Pino Daniele, sarà protagonista del concerto “Napule è” del 7 agosto nella Terrazza di Palazzo Lanfranchi. Dopo il grande successo riscosso nella rassegna invernale, ritorna la musica di Pino Daniele grazie alla voce di Enzo Gragnaniello e la band Vibrazioni Mediterranee, accompagnate dall’Orchestra della Magna Grecia.

“Milonga di stelle a Buenos Aires” il 9 agosto nel giardino del Museo Ridola. I ballerini di tango vice campioni del mondo Gioia Abballe & Simone Facchini trascineranno nel sensuale mondo del ballo con l’Ensemble strumentale Meridies.

Gran finale il 12 agosto nel giardino del Museo Ridola con “Oro di Napoli”. L’emozione della canzone napoletana tra tradizione e modernità sarà trasmessa dal soprano Iole Cerminara con Basilicata Art Factory Ensemble.

 

Per biglietti e informazioni si può consultare il sito Orchestra della Magna Grecia