Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Centinaia di luoghi identitari raccontati su Instagram dagli studenti Apprendisti Ciceroni del FAI

Ritorna il grande evento nazionale che il FAI – Fondo Ambiente Italiano da nove anni dedica al mondo della scuola, nel cui ambito gli studenti sono chiamati a mettersi in gioco in prima persona, per scoprire da protagonisti la ricchezza del patrimonio culturale italiano. L’edizione di marzo 2021 si svolgerà in modalità totalmente digitale: da lunedì 8 a sabato 13 marzo 2021 gli Apprendisti Ciceroni, studenti appositamente formati dai volontari FAI che operano in un dialogo continuo con i loro docenti, trasmetteranno in diretta su Instagram e in differita sui canali IGTV delle Delegazioni FAI il racconto dei propri luoghi identitari.

da lunedì 8 a sabato 13 marzo 2021

TRA I BENI PIÙ INTERESSANTI IN BASILICATA:

MATERA
Castello Tramontano
Dal 1497 Matera fu sottoposta al controllo politico del conte G.C. Tramontano. Segno materiale della sua presenza in città è il castello esterno alla pianta urbana cinquecentesca, che venne realizzato riflettendo i parametri costruttivi che l’ingegneria militare dell’epoca proponeva attraverso le opere di Francesco di Giorgio Martini: una torre circolare, muri di controscarpa e due torri minori ai lati. Vi consentiva l’accesso una strada in forte pendenza, difficilmente transitabile per i carriaggi pesanti e per le artiglierie campali.
Trasmissione a cura degli Apprendisti Ciceroni del Liceo Scientifico Dante Alighieri di Matera
Orari delle trasmissioni: giovedì 11 e venerdì 12 marzo alle ore 10, 12 e 16

POTENZA
I mosaici antichi della Villa romana di Malvaccaro
Unica villa romana recuperata nel territorio del potentino, la villa di Malvaccaro risulta databile alla seconda metà del IV secolo d.C. Tra gli ambienti di rappresentanza spicca una monumentale sala rettangolare coronata da un’abside, il cui pavimento propone un mosaico policromo, con un motivo a squame incorniciato da una fascia di triangoli disposti a spina di pesce. Al centro, all’interno di un elegante medaglione circolare, sono rappresentate le tre Grazie. La villa ha subito numerosi rifacimenti che ne hanno in parte modificato anche la planimetria originaria databile tra I e II secolo d.C.
Trasmissione a cura degli Apprendisti Ciceroni dell’I.I.S. Da Vinci-Nitti di Potenza

Orari delle trasmissioni: lunedì 8 marzo alle ore 11, mercoledì 10 e sabato 13 marzo alle 12