Capitale per un giorno Sant’Angelo le Fratte: “SULLA  STRADA DI  JUAN CARAMUEL  Y LOBKOWITZ”, 27 aprile

Nell’ambito di “Matera 2019 – Capitale per un giorno” indetto dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019, il Comune di Sant’Angelo le Fratte presenta il progetto “SULLA  STRADA DI  JUAN CARAMUEL  Y LOBKOWITZ”, un’evento incentrato sulla ri-scoperta di un grande personaggio ed erudito del XVII secolo: JUAN CARAMUEL Y LOBKOWITZ.

L’evento, che si terrà il 27 aprile, si compone di tre momenti:

– Inaugurazione e visita alle aree espositive;

– Interpretazioni recitative dei versi di Caramuel;

– Concerto dal vivo con musica e testi dal medioevo al XVII secolo.

Le aree espositive a tema permetteranno al visitatore di poter osservare uno spaccato della poliedrica attività di studi e conoscenze di Juan Caramuel. Le aree sono rispettivamente:

Biografia
Area in cui il visitatore può ripercorrere per mezzo di una videoproiezione le numerose tappe che Caramuel attraversa nel suo lungo itinerario di vita, il tutto allientato dalla presenza di un musico.

Teologia
In questa area, si possono ammirare le riproduzioni dei suoi numerosi scritti di teologia, accompagnati da un audio in multilingua che recita i versi selezionati dalle sue pubblicazioni.

Architettura
Caramuel, tra le altre arti, si occupa di architettura e in questo ambiente si è voluto mettere in risalto la sua abilità tecnica e grafica che il Caramuel perfeziona lungo il corso della sua vita e che culmina nella pubblicazione di un trattato. Qui il visitatore può ammirare alcune sue riproduzioni unitamente ad una installazione video del suo innovativo e personalissimo metodo di concepire e rappresentare l’architettura.

Enigmistica
Ancor oggi restano difficili da decifrare i rebus, gli enigmi, quei giochi della mente, parole dipinte che Caramuel si diletta ad eleborare e che si è voluto riprodurre attraverso videoanimazioni e installazioni che il visitatore può provare a ricomporre o interpretare in modo divertente. Si può anche ammirare una ricostruzione videoanimata del cilindro che lo studioso aveva ideato: una sorta di cryptex di carta composto da quatto aggettivi, quattro sostantivi, quattro verbi e quattro altri sostantivi che ruotando consente di comporre duecentocinquantasei frasi si senso compiuto.

Matematica e Astronomia
Per mostrare l’abilità e l’ingegno di Caramuel, con le sue riflessioni ed innovazioni in ambito matematico-scientifico, in questo ambiente si possono osservare videoanimazioni che rappresentano lo studio di una nuova meridiana e il calcolo della longitudine rispetto alla distanza lunare, unitamente ad una riproduzione animata del suo volume scientifico più corposo.

Tipografia
Attento conoscitore e studioso delle attività di stampa tanto che si fa realizzare dei caratteri “ad hoc” e una personale stamperia in ogni luogo da lui frequentato utile alle sue numerose pubblicazioni, in questa area se ne illustrano le modalità del suo tempo.

Aree Esterne
In queste aree si potrà assistere a due differenti performances, scandite in due momenti distinti della serata. La prima con l’interpretazione artistica di due attori che narrano gli aneddoti di vita e i prodigi di Caramuel con l’intervento di alcune citazioni originali tratte dalla sua biografia.

Come conclusione dell’evento, ad incorniciare il percorso narrativo della vita di Caramuel, si potrà godere di un concerto di musiche e canti tipici del tempo, eseguite  da artisti in costume con strumenti originali d’epoca.

Caramuel è vescovo di Satriano e Campagna (1657-1673) e residente a Sant’Angelo Le fratte dove aprirà la prima tipografia del Sud Italia.

Monaco cistercense, ingegnere militare, matematico, linguista, musicologo, letterato poeta, scrive di teologia morale, matematica, astronomia,  alchimia, enigmistica, architettura, orologi solari, codice binario, tipografia, probabilistica, filosofia, ingegneria militare, scienza. Uomo dalla poliedrica personalità,  Caramuel non è  soltanto uno dei teologi più importanti, ma anche uno dei più significativi testimoni delle novità filosofiche e, più in generale, delle inquietudini intellettuali del suo tempo.

Programma del 27 aprile:

ore 18,00>  Inaugurazione evento. Apertura al pubblico delle aree espositive – installazioni artistiche e videoarte

ore 19,30 >  Interpretazioni recitative dei versi di Juan caramuel

ore 20,00 -21,30 >  Concerto dal vivo. Musica e testi dal medioevo al 1600

 

Evento a cura di:

Associazione Culturale Animatika

Direzione artistica e installazioni

Architetto Luigi Viapiano

AX Studio

 

Collaboratori:

Eleonora Ammendola, Myriam Girolamo, Cristina Quattrociocchi, Silvia Ripa, Gabriele Siniscalco, Arianna Taddei

 

Visual Effects a cura di:

Associazione Culturale Animatika

Marco D’Angelico, Gianmarco Fabris, Giulia Franco, Francesca Imondi, Dario Loy, Andrea Maluccio