Sorry, this entry is only available in Italian.

(Italiano) 14 – Il Parco della Val d’Agri, giro ad anello tra natura, archeologia e spiritualità

Difficoltà: alta
Tipo bicicletta: turismo/corsa/e-bike
Partenza: Potenza
Arrivo: Potenza
Totale km: 85,3 circa
Fondo Stradale: asfalto
Dislivello salita: 1580 mt
Dislivello discesa: 1580 mt
Periodo: da marzo a novembre

Variante per Brienza
Km 14,4
Dislivello in salita: 450 mt
Dislivello in discesa: 420 mt


Itinerario nella zona compresa tra il fiume Agri, la Diga del Pertusillo e il Monte Sirino.
L’alta difficoltà è la principale caratteristica del percorso che dal fondo della valle, nel giro di pochi km, sale verso uno dei panorami montani più belli della regione, il monte Sirino e il lago Laudemio, specchio lacustre ad alta quota.

ITINERARIO

Download file: il Parco della Val d'Agri 1_ grumentum, sirino, laudemio Itinerario 14.gpx

Si parte da Potenza, il capoluogo più alto d’Italia. Elegante ed accogliente, la città ruota intorno al suo millenario centro storico, fatto di palazzi signorili e antiche porte di accesso, torri medievali e storiche scale in pietra, vicoli stretti e stradine lastricate e poi il Teatro, i musei e le gallerie d’arte.

L’itinerario parte dagli scavi archeologici di Grumentum, il più importante sito romano della Basilicata, per poi procedere verso Sarconi, borgo noto per la produzione del fagiolo Igp.
La successiva tappa del tour conduce ad uno dei più bei panorami montani della regione, raggiungendo il monte Sirino e il lago Laudemio, specchio lacustre situato ad alta quota.
L’itinerario, dapprima abbastanza facile, si trasforma in un impegnativo percorso di montagna in uno scenario che da tipicamente mediterraneo diventa montano. Splendide vallate, boschi folti e imperiosi, creste senza fine accompagnano il ciclista in una pedalata dal sapore di alta montagna.

Variante
Andando verso il lago, seguendo le indicazioni Conserva di Lauria, si può raggiungere il centro abitato di Lauria. Una bella discesa di circa 20 km e si può unire questo percorso all’itinerario 19 (Rotonda – Maratea) raggiungendo la costa tirrenica.
L’arrivo al lago Laudemio è spettacolare, con la salita che termina davanti al lago di origine glaciale più meridionale d’Europa, a oltre 1500 mt di quota.
Dopo una meritata sosta, ci si immette sulla via del ritorno a Grumentum, concedendosi una pausa per ammirare la Madonna del Sirino, incastonata nella montagna, e costeggiando il borgo di Moliterno, noto per il Pecorino Canestrato IGP, una delle eccellenze della gastronomia lucana, ottenuto da latte ovino e caprino.

Variante
A 10 km da Lago Laudemio, al termine della discesa, si giunge ad un incrocio a T, girando a sinistra, seguendo le indicazioni per Lagonegro, si attraversano i centri della costa passando da Rivello, Nemoli e infine Maratea.
Tour di difficoltà alta, da suddividere in due tappe.