Sorry, this entry is only available in Italian.

(Italiano) 12 – Paesaggi urbani e oasi naturali, giro ad anello alla scoperta dei tesori dell’Appennino

Difficoltà: alta
Tipo bicicletta: gravel/corsa/e-bike
Partenza: Potenza
Arrivo: Potenza
Totale km: 103 circa
Fondo Stradale: asfalto
Dislivello salita: 1730 mt
Dislivello discesa: 1730 mt
Periodo: da marzo a novembre


Percorso circolare con salite lunghe ma pedalabili e traffico quasi inesistente.
Avendo un profilo altimetrico abbastanza elevato, questo tour a tappe è sconsigliato in pieno inverno, ma consigliatissimo in estate, grazie anche alla folta copertura arborea presente.

ITINERARIO

Download file: i tesori dell'Appennino 1_ potenza picerno bella muro lucano ruoti - Itinerario 12.gpx

Si parte da Potenza, il capoluogo più alto d’Italia. Elegante ed accogliente, la città ruota intorno al suo millenario centro storico, fatto di palazzi signorili e antiche porte di accesso, torri medievali e storiche scale in pietra.

Percorrendo il Ponte Musmeci, una gigantesca e raffinata opera scultorea progettata dal celebre ingegnere da cui prende il nome, l’itinerario prosegue in direzione Picerno, il paese della Lucanica Igp.
Costeggiando il centro abitato di Baragiano, il tour giunge a Bella, il comune del Marmo Platano Melandro circondato da una natura incontaminata nella quale si distingue, da qualunque prospettiva, il castello aragonese.
Tappa successiva di questo itinerario nella natura incontaminata del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese è Muro Lucano, il borgo natale di San Gerardo Maiella, Patrono della Basilicata.
Variante: percorrendo un tratto in salita della lunghezza di circa 6 chilometri, è possibile raggiungere San Fele, il borgo delle Cascate, e visitare l’antico Santuario della Madonna di Pierno, oltre che i borghi di Atella e Ruvo del Monte.
Con una piacevole discesa si ritorna a Muro Lucano per intraprendere la via del ritorno a Potenza.
L’itinerario, di difficoltà alta, può essere percorso in due tappe.