Basilicata Openspace è una struttura polifunzionale con aree museali, spazi per l’informazione turistica, sale per esposizioni ed eventi. Collocata al piano terra dello storico Palazzo dell’Annunziata di Matera, che ospita ai piani superiori la Biblioteca provinciale “Tommaso Stigliani”, l’innovativa infrastruttura turistica è stata progettata dall’Agenzia di Promozione Territoriale della Basilicata allo scopo di integrare informazione e comunicazione con attività di tipo più interattivo e conoscitivo, al servizio della comunità, dei turisti e dei visitatori della città.

Entrando nell’Openspace si è introdotti in un viaggio sorprendente, multimediale e sensoriale, alla scoperta di Matera e dell’intera Basilicata. Una narrazione in costante aggiornamento che invita alla conoscenza e al piacere della scoperta.
Nello spazio di accesso alla struttura, nel voltone che affaccia su Piazza Vittorio Veneto, si presenta la “Basilicata turistica”, con filmati tematici su grande schermo, gli itinerari di viaggio e tutte le opportunità offerte dal portale www.basilicataturistica.it e dal Polo Museale della Basilicata, fruibili sui totem interattivi.

All’interno, nella prima parte, la struttura offre ai visitatori un vero e proprio percorso museale immersivo denominato “Basilicata Genius loci”, un inedito viaggio nella storia millenaria della Basilicata che attraversa habitat, storie, tradizioni (area B). Un viaggio che arriva fino ai giorni nostri e si completa nelle sezioni “Basilicata d’autore” e “Basilicata sostenibile” con il racconto della cultura, dell’arte, della scienza, della produzione contemporanea. Nella prima sala (B1) si svela il racconto delle origini, delle trasformazioni del paesaggio e degli habitat con l’affascinante storia geologica e paleontologica della Basilicata, gli insediamenti umani, i fossili e i reperti custoditi nei musei della regione. L’elemento naturale che connota questo spazio è l’aria con l’immagine del dio Apollo che esorta i visitatori ad entrare, a varcare la soglia e ad ammirare la Basilicata, partendo idealmente dalla cima del Monte Pollino. La seconda sala dell’area “Genius loci” (B2) è quella dedicata all’acqua, risorsa naturale regina, e al bosco. Qui lo sguardo del visitatore incontra le falde, i corsi d’acqua, le cisterne, il sottobosco, in un’ambientazione avvolgente animata dalla voce di Mefitis, la dea italica protettrice delle sorgenti, degli armenti, dei campi e della fecondità, particolarmente venerata nella Lucania antica, come testimoniano i tanti santuari presenti sul territorio. La terza sala del percorso “Genius loci” (B3) è quella dedicata alla storia e alla cultura. Un’ambientazione immersiva che accoglie tutti nella piazza di un borgo lucano per raccontare con immagini evocative le fasi salienti del percorso storico-culturale della Basilicata, dall’epoca della colonizzazione magnogreca, con Pitagora, fino alla contemporaneità di Matera Capitale europea della cultura 2019.

Lungo il corridoio che collega le tre sale, mediante totem interattivi tematici, i visitatori entrano in contatto con la “Basilicata d’autore”, quella dell’arte, del cinema, della letteratura, della musica, raccontata attraverso le biografie dei principali protagonisti, con immagini e documenti filmati, contenuti in costante aggiornamento.

 

“Basilicata informa” (area D), è l’area dedicata all’attività di informazione e consulenza di APT Basilicata. Uno spazio riservato alla promozione turistica diretta, con aree per l’accoglienza, la consultazione (digital info point) e il co-working. È qui che un plastico tridimensionale offre ai visitatori la vista dell’intero territorio della regione, con i suoi rilievi, i corsi d’acqua e i 131 comuni che lo popolano. I contenuti interattivi, proiettati sull’ampio monitor frontale, ne raccontano il paesaggio, la storia e le aree linguistiche.

 

Il percorso prosegue lungo il corridoio di destra, dove i totem interattivi presentano i contenuti di “Basilicata sostenibile” (area E), ovvero tutti gli aspetti connessi alla ricerca scientifica e ai principali comparti produttivi della Basilicata, per dare valore alla scienza, all’innovazione, alla creatività e alla sostenibilità, con lo sguardo rivolto al futuro.

 

L’area F, infine, è quella della sala multifunzionale di “Basilicata incontra” che si apre alla collettività  per convegni, workshop, eventi sui temi connessi alla valorizzazione culturale e turistica. Uno spazio pensato anche per lo svolgimento di attività seminariali, laboratori, eventi espositivi, performance artistiche e mostre.

 

Siete i benvenuti.

 

 

________________________________________

Basilicata Openspace

Un progetto di APT Basilicata realizzato dalla Regione Basilicata con il contributo dell’Unione europea

Programma Operativo FESR Basilicata 2014/2020

Asse 5 – Tutela dell’ambiente ed uso efficiente delle risorse (OT6)

Azione 6C.6.7.2 – Sostegno alla diffusione della conoscenza e alla fruizione del patrimonio culturale, materiale e immateriale, attraverso la creazione di servizi e/o sistemi innovativi e l’utilizzo di tecnologie avanzate.

D.G.R. n. 839 del 4/08/2017