La scomparsa di Fabio Limongi ci disorienta e ci addolora. All’apprendere la notizia, è stato come se un vuoto improvviso e oscuro avesse inghiottito un pezzo del turismo lucano. Fabio era un punto di riferimento per tutti, persone e istituzioni. Spiccava per passione, competenza, entusiasmo, impegno, cordialità, dedizione al lavoro e al territorio, disponibilità, umiltà. Con tutte queste qualità, era l’espressione vivente dei nostri paesaggi: completo, accogliente, premuroso e al tempo stesso imponente nella statura fisica e morale.

Forse esiste un destino che lega i migliori di noi, in modo indissolubile ed eterno, alle nostre passioni. Sapere che è scomparso sul “suo” monte Sirino, dove lo spirito di Fabio aleggerà per sempre, allevia un po’ il sentimento di dolore.

Alle persone che lo hanno accompagnato nella vita, ai familiari e ai suoi cari, agli amici, ai colleghi, a tutti coloro ai quali era legato e a quelli che, come noi, soffrono la sua mancanza, va tutto l’affetto e la vicinanza dell’APT, con la promessa che, dal canto nostro, dedicheremo ancora più impegno alle cose che quotidianamente facciamo per promuovere la sua e la nostra terra.

A Fabio, un ringraziamento di cuore per averci mostrato la via. Sta a tutti noi percorrerla nel rispetto del suo insegnamento, nel rispetto della sua passione.

Antonio Nicoletti
Direttore generale Agenzia Promozione Territoriale Basilicata