Brienza Città d'Arte | Estate 2021

Brienza Città d'Arte | Estate 2021


NaturArte 2021 nel parco Appennino Lucano

NaturArte 2021 riempie l’estate lucana con trekking, laboratori, concerti lungo i sentieri dei parchi lucani, in tutta sicurezza e nel rispetto della normativa anti-Covid. Dal 6 agosto necessario il greenpass per partecipare agli eventi.

NaturArte continua a impreziosire l’estate, lungo i sentieri dei Parchi della Basilicata, con un calendario ricchissimo, sotto la direzione artistica di Luigi Esposito. Da lunedì le attività si spostano dal Parco del Pollino al Parco dell’Appennino Lucano Val D’agri Lagonegrese: dal 26 luglio all’8 agosto più di 30 appuntamenti da non perdere tra i comuni di Brienza e Abriola. Trekking, laboratori, grandi Eventi musicali e teatrali che avranno come sfondo la natura incontaminata ed come sottofondo il calore delle comunità. L’accoglienza dei Comuni, la professionalità delle Guide del Parco e gli artisti faranno la differenza in questo festival itinerante, vero strumento di promozione del territorio lucano. Natura e progettazione in collaborazione con L’Università della Basilicata; Natura e teatro con laboratori a cura di associazioni locali; Natura ed astronomia per conoscere le stelle; Natura e fotografia per catturare uno scatto pieno di emozioni; Natura e musica con gruppi dai suoni caratteristici e con l’Arpa di Viggiano. Tra gli ospiti musicali : La Municipale Balcanica, Conturband, l’Associazione Arpa di Viggiano, Roberto Fabbriciani. Un contenitore non solo di grandi eventi, ma un vero volano di conoscenza per i borghi più belli della nostra regione, le comunità e la natura incontaminata. Il programma completo sul sito www.naturartebasilicata.com.

Gli eventi sono tutti gratuiti e prenotabili su naturartebasilicata.eventbrite.com.

Durante tutti gli eventi sarà garantito il rispetto del protocollo covid e dal 6 agosto per accedere agli eventi sarà necessario esibire il greenpass.


Le Muse di Sinisgalli nell’Orto di Merola

Le Muse di Sinisgalli nell’Orto di Merola.

Al via il ricco cartellone estivo della Fondazione Leonardo Sinisgalli a quarant’anni dalla scomparsa del poeta ingegnere.

Dove: Montemurro, piazza Giacinto Albini.
Quando: dal 30 luglio al 30 agosto 2021

La Fondazione Leonardo Sinisgalli riprende dopo un anno le sue iniziative in presenza con “Le Muse di Sinisgalli nell’Orto di Merola”, la rassegna estiva all’aria aperta giunta alla sua settima edizione. Il ricco cartellone, che intende proseguire le celebrazioni per i quarant’anni dalla scomparsa del poeta ingegnere di Montemurro avviate a gennaio, si articolerà in sette appuntamenti fra mostre, letture, performance, presentazioni di romanzi e poesie, in programma dal 30 luglio al 30 agosto alle 21:00 in Piazza Giacinto Albini a Montemurro, nei pressi dell’Orto di Merola, lo scorcio del borgo lucano dove la manifestazione è nata, fra un antico lavatoio e i graffiti polistrato. La rassegna si aprirà venerdì 30 luglio con l’inaugurazione della mostra “I fanciulli battono le monete rosse”, un doppio omaggio a Leonardo Sinisgalli attraverso le esposizioni di due artisti lucani, allestite nella Casa delle Muse fino al 30 settembre: “Il gioco ri-creativo. Antichi giochi a Matera – Basilicata” dell’artista e animatore culturale materano Franco Di Pede, accompagnato dalle rappresentazioni fotografiche di Antonello Di Gennaro e dai testi dell’arteterapeuta Carla Cantore; “Rapiti dalle Muse. L’incontro tra Leonardo Sinisgalli e Antonio Masini” con opere del pittore, incisore e scultore originario di Calvello (PZ), scomparso nel 2018, Antonio Masini, che fu anche amico di Sinisgalli, e testi delle critica d’arte Fiorella Fiore. Lunedì 2 agosto, si andrà “Sulle tracce di Sinisgalli”, con le letture dell’attrice e performer Egidia Bruno e la musica elettronica dal vivo di Vincenzo Vecchione. A seguire la presentazione della performance poetica “Tracks” fatta di voce umana, voci digitali, luci e suoni, che si terrà nella Casa delle Muse il 3 e 4 agosto (3 agosto: dalle ore 10.30 alle 12.30; dalle 18.00 alle 20.00; dalle 21.30 alle 23,30. 4 agosto: dalle ore 10.30 alle 12.30 e dalle 18.00 alle 20.00. Prenotazione telefonica al numero 340.9030057). Domenica 8 agosto spazio a “Collezione di piccole felicità”, letture e divagazioni sulla gioia di e con Silvana Kühtz (Università di Basilicata e Poesia in Azione), con fotografie di Andrea Semplici (fotoreporter) e musiche di Susanna Crociani (sassofono). La seconda parte della rassegna sarà dedicata alla presentazione di alcuni volumi pubblicati nel corso dell’anno: martedì 10 agosto la raccolta di poesie di Bruno di Pietro, Frammenti del risveglio (Oèdipus, Salerno/Milano 2021); sabato 21 agosto l’antologia poetica di Velso Mucci, C’è ancora molto sulla terra (L’ArgoLibro Editore, Agropoli 2021) a cura di Alberto Alberti e Nicola Vacca, che hanno voluto indagare la poliedricità dell’intellettuale napoletano, grande amico di Sinisgalli, sempre alla ricerca di nuovi stimoli e di nuove interessanti tendenze del mondo culturale e artistico; martedì 24 agosto il romanzo di Giuseppe Catozzella, Italiana (Mondadori, Milano 2021), storia tra documento e leggenda della brigantessa Maria Oliverio, conosciuta come Ciccilla, la prima e unica donna a guidare una banda contro l’esercito regio; lunedì 30 agosto i versi di Francesco Cosenza, Polaroid 40 (Editrice Hermaion, Potenza 2021), una poesia che percorre sentieri intimi, frugando nelle pieghe recondite dell’anima. A dialogare di volta in volta con gli ospiti presenti saranno il Presidente della Fondazione Leonardo Sinisgalli, Mimmo Sammartino, il Direttore Luigi Beneduci, il Vice presidente Antonio Sanchirico, Maria Teresa Imbriani e Carmen Colangelo del Consiglio di amministrazione e Biagio Russo del Comitato tecnico scientifico. Tutti gli appuntamenti si svolgeranno nel rispetto delle norme anti contagio in vigore.


Filiano Loves Wiki

FILIANO LOVES WIKI : PROGETTO DI SCRITTURA COLLETTIVA

Mercoledì 28 luglio 2021, alle ore 16:00 nel Centro sociale “Prof. G. Lorusso” di Filiano si terrà l’incontro “Filiano Loves Wiki”, un progetto di scrittura collettiva sui temi riguardanti la storia e la cultura di Filiano, con lo scopo di favorire la conoscenza del territorio comunale sotto qualsiasi aspetto, partendo dalle risorse informative e dalle raccolte della Biblioteca cittadina.
Il progetto promosso dalla Biblioteca comunale di Filiano e dalla locale Pro Loco in collaborazione con Basilicata Wiki e APT Basilicata e con il patrocinio del Comune di Filiano e Unpli Basilicata, ha come obiettivo la promozione del patrimonio storico, artistico, culturale e paesaggistico di Filiano sulle piattaforme Wikimedia mediante la produzione collaborativa di risorse testuali, iconografiche e multimediali con licenza libera.
L’incontro si inserisce nel percorso avviato dall’APT Basilicata – denominato “Basilicata Academy” – che si prefigge di contribuire a diffondere la cultura del turismo attraverso il ruolo attivo di operatori del turismo – in particolare le Pro Loco lucane – per migliorare la conoscenza delle specificità territoriali della Basilicata.
I destinatari del progetto sono principalmente gli operatori volontari di servizio civile ed i soci della Pro Loco Filiano, ma è aperto anche agli operatori culturali, cultori di storia locale e studenti.
L’incontro è gratuito e a numero chiuso (obbligatoria la prenotazione), e si terrà in presenza nel rispetto della normativa anti Covid, dalle ore 16 alle ore 19.
I partecipanti dovranno portare con sé un computer portatile (a piena carica), alcune foto di Filiano scattate da loro e libri o documenti sulla storia di Filiano.


Inaugurazione mostra "La fragile bellezza"

Inaugurazione mostra "La fragile bellezza"

Dove: Matera, Palazzo Lanfranchi

Quando: dal 29 luglio al 12 settembre 2021
Inaugurazione della mostra 29 luglio ore 18:00

Un museo che dialoga con il territorio, che si apre alla ricerca, alle nuove visioni per generare un racconto innovativo della Basilicata. Il locale incontra il globale. Il materiale, l’immateriale. Il passato, il futuro.
A Grottole la chiesa dei Santi Luca e Giuliano, comunemente detta Chiesa caduta o diruta, è un gioiello silenzioso che aspetta solo di essere scoperto.
A novembre 2020 ReUse Italy, impresa nata per porre l’attenzione dell’opinione pubblica sul tema del riuso del patrimonio architettonico abbandonato, e Wonder Grottole, impresa sociale per valorizzare il centro storico del piccolo borgo in provincia di Matera, lanciarono il concorso internazionale di idee Re- use The Fallen Church, per il riuso della “Chiesa Diruta” a Grottole, La Chiesa è stata costruita nel quindicesimo secolo con l’intento di ospitare il clero locale e di diventare una delle più importanti chiese del vescovado. Mai compiuta, a seguito di vari terremoti e incendi è stata successivamente abbandonata. Il concorso, aperto ad architetti, ingegneri e studenti, ha chiesto ai partecipanti di trasformare la rovina in un centro per concerti.
Oggi alcune delle oltre 550 visioni giunte da tutto il mondo per ridare vita alla Chiesa Diruta di Grottole saranno accolte al Museo Nazionale di Matera per raccontate un contesto storico della Basilicata diverso e fino ad oggi sconosciuto ai più.
Una delle rovine più scenografiche del sud Italia che si aprirà ai visitatori e che ha l’intenzione di ricongiungere la città dei Sassi con i borghi dell’entroterra per generare un racconto di rinascita e di sostenibilità che parte dal dialogo e dal tessere nuove narrazioni e reti.
La mostra, quindi, diventa simbolo per dare forza alla fragilità e partendo dalla bellezza al tempo stesso diventa cuore pulsante della missione di sviluppo sostenibile.


Re.Te. Ospitale

Torna a Satriano di Lucania il progetto di residenza teatrale Re.Te. Ospitale

Il collettivo Teatro Popolare Poetico di Settimo Torinese sarà nel borgo lucano dal 26 luglio
al 10 agosto per lavorare con la comunità locale allo spettacolo “R.I.P. IT o della Nera Signora”

Dal 26 luglio al 10 agosto Satriano di Lucania ospiterà la quarta edizione di Re.Te. Ospitale, il progetto di residenza teatrale della Compagnia Teatrale Petra, attuato quest’anno grazie al sostegno del Comune di Satriano di Lucania nell’ambito del Programma Operativo Val d’Agri. Protagonisti della residenza saranno gli artisti del collettivo Teatro Popolare Poetico di Settimo Torinese con il progetto artistico “R.I.P. IT o della Nera Signora”, selezionato dalla direzione artistica e da una giuria di comunità attraverso un bando lanciato lo scorso 13 maggio, a cui hanno risposto 39 tra artisti e compagnie da tutta Italia.

La residenza artistica avrà come base il Teatro Anzani e prenderà il via lunedì 26 luglio alle ore 19 all’Anfiteatro Porticelle, con un aperitivo di comunità pensato per dare il benvenuto alla compagnia vincitrice e denominato ironicamente “A chi appartien’?”, giocando su un modo di dire locale utilizzato per identificare una persona in base alla famiglia di appartenenza. Una piccola festa aperta nella quale i componenti di Teatro Popolare Poetico (Marco Intraia, Alessia Candido, Esther Grigoli e Alessia Martinelli) si presenteranno alla comunità raccontando se stessi e il loro progetto artistico, rivolto alla creazione di uno spettacolo per ragazzi a metà tra il teatro d’attore e il teatro delle ombre.

Nato come collettivo artistico interdisciplinare nel 2020, sotto la direzione artistica di Marco Intraia, Teatro Popolare Poetico mira a indagare la comunità, la città e l’individuo con uno sguardo poetico radicato nel presente, tramite la commistione di teatro d’attore, teatro di figura, scrittura, composizione musicale originale, video e indagine sociale. Il progetto di teatro ragazzi “R.I.P. IT o della Nera Signora” tratta la tematica della morte e dell’elaborazione del lutto. La ricerca è partita dalla fiaba popolare britannica “Jack and the death” e si è nutrita di altre suggestioni come “Le intermittenze della morte” di Josè Saramago, per avviare una riflessione sulla pre-adolescenza e sul concetto di desiderio nella sua radice più profonda, tra Eros e Thanatos.

La produzione dello spettacolo coinvolgerà attivamente gli stessi abitanti di Satriano di Lucania che, pur senza alcuna qualifica nel settore teatrale, hanno composto la giuria di comunità chiamata a selezionare la realtà artistica vincitrice. Durante i giorni di residenza la comunità locale sarà coinvolta dagli artisti di Teatro Popolare Poetico sia in laboratori aperti di training fisico sia in momenti di confronto e sperimentazione sulla tematica trattata dallo spettacolo, per raccogliere, all’insegna dell’ironia e della leggerezza, esperienze e riflessioni che andranno ad arricchire lo spettacolo. La restituzione finale della residenza teatrale, consistente in una prova aperta di “R.I.P. IT o della Nera Signora”, è fissata per lunedì 9 agosto alle ore 20 al Teatro Anzani.

Nell’ambito di Re.Te. Ospitale è previsto anche il workshop formativo gratuito dal titolo “Proiettare la propria impresa culturale in ambito internazionale”, realizzato con il contributo di #reteteatro41, a cura di Cristina Cazzola, esperta in networking strategico, mentoring, fund raising e audience development. I partecipanti avranno modo di esplorare potenzialità, modelli e criticità possibili della progettazione, cooperazione e produzione in ambito internazionale. L’attività si svolgerà nei giorni 6 e 7 agosto, presso la Rocca Duca di Poggiardo a Satriano. Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 31 luglio attraverso il form online all’indirizzo https://bit.ly/workshopReTeOspitale.


NaturArte a Brienza

NaturArte a Brienza.

Dove: Brienza 
Quando: dal 26 luglio al 1° agosto 2021


Estate 2021 a Satriano di Lucania

Estate 2021 a Satriano di Lucania

ESTATE SATRIANESE 2021

Il cartellone degli eventi tra teatro, giochi e musica

 SATRIANO DI LUCANIA – Teatro, libri, cinema, giochi e soprattutto tanta musica dal vivo nel programma degli eventi dell’estate satrianese 2021, promosso dall’amministrazione comunale e dalle associazioni locali.

Si parte con appuntamenti dedicati allo sport, con il torneo di beach volley dal belvedere di Piazza Satrianesi nel Mondo (fino al 31 luglio) e il torneo di bocce (2 agosto), e al teatro, con l’aperitivo di comunità (26 luglio) per accogliere gli artisti del Collettivo Teatro Popolare Poetico di Settimo Torinese vincitori della residenza artistica 2021 del progetto di residenza teatrale Re.Te.Ospitale, la rassegna per l’infanzia e la gioventù “Faccio Storie” (4 e 5 agosto) e il laboratorio teatrale per ragazzi “Minipolis” (chiusura il 21 agosto). Tutti gli eventi teatrali sono a cura della Compagnia Petra.

 Non mancheranno gli appuntamenti con il cinema sotto le stelle con il Cineforum (6, 19 e 22 agosto) dei ragazzi del Forum giovanile che ogni domenica mattina, presso il Bosco Spera, cureranno anche i laboratori di costruzione del Rumita dedicati a turisti e curiosi per scoprire come dare forma alla maschera satrianese dell’uomo albero.

 Il 7 e l’8 agosto in Piazza Umberto I torna il tradizionale appuntamento con la musica popolare del Lucania Etno Folk che quest’anno ospiterà prima gli Accipiter e poi la Taranta Tricarico Folk Band. A curare la due giorni musicale sarà come sempre la Pro Loco cittadina.

 Da non perdere anche gli appuntamenti sulla Torre di Satriano con l’Aperiforum con visita guidata al sito archeologico e apericena il 29 e 30 Luglio e poi la Notte di San Lorenzo con l’omaggio a Rino Gaetano a cura dell’associazione ATtivati.

 Torna l’estate, torna la grande musica a Satriano con gli Africa Unite, storica formazione del reggae made in Italy, che il 12 agosto presso il campo sportivo comunale saranno i super ospiti della rassegna “Musica in Corso – Memorial Antonio Langone” alla sua 17° edizione.

 Si continua con la musica dal vivo il 13 agosto, con i ritmi coinvolgenti tra ska, pizzica e musica leggera dei Crushki che aprono la quattro giorni a cura del comitato feste patronali. Il 14 arrivano in Piazza Umberto I i “Tree Gees” una delle più accreditate tribute band dei mitici Bee Gees nel mondo, formata dai musicisti di Gianni Morandi e con alle spalle una grande esperienza live fatta di oltre 700 shows, mentre la Street Band 4×4 girerà per le strade del borgo lucano intrattenendo in musica i satrianesi e i turisti.

 Il 15 Agosto arriva la band potentina “Drops Of Gems” che proporrà un ampissimo repertorio di classici del rock, mentre il 16 agosto, giorno di festeggiamenti per il Santo Patrono San Rocco, a partire dalle 21 il comitato feste proporrà un doppio concerto per soddisfare tutti i gusti con Marco Morandi che, in Piazza Umberto I, rievocherà i successi indimenticabili di Rino Gaetano mentre in Piazza Satrianesi nel Mondo la cover band 838 farà cantare tutti gli amanti degli 883 e di Max Pezzali.

 Il 20 e 21 Agosto spazio alla musica d’autore presso l’anfiteatro Porticelle dove si esibiranno il cantautore e polistrumentista lucano Matteo Zaccagnino accompagnato dai The Stoics e il giorno successivo Ninè Ingiulla & Virtuoso Artale in un imperdibile omaggio a Fabrizio De Andrè.

 Non mancheranno i momenti di gioco e divertimento con la serata quiz per tutta la famiglia del “Cervellone” (17 agosto), la caccia al tesoro per ragazzi (1° agosto) e il “Particolmurale” il gioco di caccia al particolare dei murales satrianesi del Forum giovanile.

Spazio anche gli appuntamenti culturali dedicati alla storia locale con gli “Incontri con l’autore” il 5 e 18 Agosto con protagonisti rispettivamente Nicola Pascale e il suo studio sulla storia delle confraternite a Satriano e lo splendido manuale “Cronache di Satriano e Pietrafesa” di Giuseppe Oliveto. Gli incontri saranno a cura del Consiglio Comunale dei Ragazzi che il 20 agosto organizza anche la “Giornata dei giovani per l’ambiente”.

 Da non perdere infine, ogni sabato e domenica, alle 10 e alle 17:30, le visite guidate garantite al museo a cielo aperto dei murales in compagnia di una guida esperta per scoprire storie e personaggi legati ai caratteristici dipinti murali e a Satriano.


Picerno. Estate 2021

Picerno. Estate 2021