Home > NATURALMENTE LUCANO 
Italy, Basilicata
Grumentum
Pubblicato il 17 agosto 2016

NATURALMENTE LUCANO 

La Basilicata tra natura e archeologia

Luoghi interessati: Parco Nazionale della Val D’Agri, Spinoso (PZ), Viggiano (PZ), Grumento Nova (PZ)

Tipologia di Itinerario: Naturalistico-Archeologico-Culturale

Durata: 2 giorni / 1 notte

Viaggio di Istruzione dedicato a: Istituti Professionali

Descrizione:

1° Giorno

MATTINA

Arrivo nel Parco Nazionale della Val D’Agri e incontro con la guida. Visita dell’abetina di Laurenzana, che rappresenta uno dei pochi relitti presenti nell’Italia meridionale di bosco misto di cerro, faggio e abete bianco, con esemplari di quest’ultima specie che raggiungono i quattro metri di circonferenza. Una delle caratteristiche più importanti dell’abete bianco è quella di riuscire a rigenerarsi in modo spontaneo. Nella zona sono presenti inoltre prugnoli e rovi, macchioni di rosa selvatica, alberelli di pero selvatico o di perastro. Particolarmente interessante è la fauna, con la presenza di specie quali il lupo ed il gatto selvatico, la lepre, il ghiro ed il quercino. Il bosco è popolato anche da donnole, puzzole, martore e tassi. Sono tante, inoltre, le specie di uccelli falconiformi che abitano il bosco, fra cui il nibbio reale, lo sparviero, la poiana e il gheppio.

Pausa pranzo presso ristorante convenzionato

POMERIGGIO

Visita guidata della diga del Pertusillo, lago artificiale utilizzato per la pesca sportiva e per gare di canottaggio nazionale, oltre che tappa obbligata nel ferragosto della Val d’Agri.

In serata arrivo in hotel cena e pernottamento.

2° Giorno

MATTINA

Arrivo a Viggiano, incontro con la guida e visita del borgo. Nel paese è possibile ammirare i resti del castello feudale, mentre per le vie dell’abitato è possibile vedere antiche fontane ed interessanti palazzi con portali decorati da bassorilievi rappresentanti arpe e violini. La visita continua con la Basilica di Santa Maria del Deposito, nel cui interno è conservata la statua lignea della Madonna Nera, che la prima domenica di maggio viene portata in processione al Santuario del Sacro Monte distante 12 chilometri.

Tra il XVII e XVIII sec. Viggiano fu tra i paesi lucani più in vista per l’artigianato del legno, in particolare per la costruzione di arpe e di altri strumenti musicali. Nello stesso periodo si diffuse la fama del Viggianese “Musicante”, con arpisti e violinisti che girovagavano in Italia ma anche in Francia, Germania, Inghilterra e America.

Pausa pranzo presso ristorante convenzionato

POMERIGGIO

Visita al Parco archeologico di Grumentum. I ruderi della vecchia città si trovano su una collinetta fra il torrente Sciaura e il fiume Agri.

Fine dei servizi e rientro

Curiosità

L’abete bianco colonizza la parte più fresca della riserva naturale, compresa tra il torrente Cerrito e l’Acqua della Pietra dove la specie è presente in diversi nuclei puri. L’abete bianco è qui rappresentato dalla specie meridionale che possiede aghi più arrotondati e di colore chiaro rispetto alla specie settentrionale. Può raggiungere la ragguardevole altezza di oltre 40 metri. L’abete bianco di Laurenzana, ubicato nella fascia di transizione tra il cerro ed il faggio, si colloca in un’area in cui vi è una particolare condizione di umidità, tra quota 1122-1247 metri s.l.m.

 

Organizzazione tecnica

Easy Dream  Tour Operator

85013 Genzano di Lucania

info@easydream.it

Tel/fax 0971774364

 


matera con nuovo logo