Home > Matera e dintorni – Itinerario artistico
musma
Pubblicato il 17 agosto 2016

Matera e dintorni – Itinerario artistico

Come la tradizione si intreccia alla modernità

Luoghi interessati: Matera, Irsina (MT), Bernalda (MT)

Tipologia di Itinerario: Artistico-Culturale

Durata: 3 giorni / 2 notti

Descrizione:

1°Giorno

MATTINA

Arrivo a Matera. La visita parte dal Palazzo Lanfranchi, (1672) con l’attigua Chiesa della Madonna del Carmine. Il Palazzo ospita il prestigioso Museo d’Arte Moderna e Medioevale di Basilicata, diviso in quattro sezioni: una di Arte Sacra, che raccoglie diverse opere provenienti da chiese del territorio lucano, una sezione dedicata alla collezione Camillo d’Errico di Palazzo San Gervasio, una sezione di Arte Contemporanea, in cui è possibile ammirare il famoso pannello “Lucania 61” di Carlo Levi, e infine una sezione Etnoantropologica, in cui sono esposti oggetti della cultura materiale lucana.

Si prosegue con la visita della Casa di Ortega, testimonianza della presenza del grande artista spagnolo Josè Ortega a Matera e luogo che favorisce la riscoperta della tradizione artigiana. L’edificio ospita venti bassorilievi policromi che il pittore iberico realizzò nel 1975 nella Città dei Sassi, utilizzando la tecnica artigianale locale più popolare e più emblematica: la cartapesta. Gli ambienti sono impreziositi dalle ceramiche di Giuseppe Mitarotonda.

Pausa pranzo

POMERIGGIO

Visita al MUSMA, uno dei più importanti musei italiani interamente dedicato alla scultura contemporanea. Inserito nella suggestiva e particolare cornice di Palazzo Pomarici (XVI sec.), in esso si sperimenta una perfetta simbiosi tra le sculture e alcuni tra i più caratteristici luoghi scolpiti nei Sassi di Matera. Il visitatore può sperimentare un’integrazione ideale, di intenso impatto emotivo, tra gli ambienti secolari “cavati” dall’uomo e la scultura contemporanea.

Si prosegue con la visita alla Momart Gallery, un spazio culturale, di sviluppo di Arti Contemporanee, di indagini sulle arti incentrate sui territori urbani, sul gesto artistico condiviso, sulla formazione civica, artistica e sociale. La sua sede si trova nel centro storico dei Sassi di Matera, all’interno di uno spazio-grotta. Il suo obiettivo è quello di riqualificazione culturale del luogo storico, apportando un segno nuovo legato all’arte.

Cena e pernottamento in hotel

2°Giorno

MATTINA

OPZIONE 1

Visita del Parco Scultura “La Palomba” sulla Murgia, nato su iniziativa dell’artista Antonio Paradiso che, in una cava di tufo esaurita, ha realizzato una mostra d’arte permanente delle sue opere. Tale operazione è stata quindi finalizzata a trasformare questo spazio in un parco d’arte in cui l’esposizione permanente viene periodicamente arricchita da esposizioni collettive e temporanee che coinvolgono scultori contemporanei che realizzano le loro opere durante un soggiorno nella città dei Sassi. Anche il luogo che ospita la mostra merita uno sguardo attento del visitatore: le cave costituiscono un elemento del territorio che testimonia il graduale adattamento dell’uomo all’ambiente e lo sviluppo di capacità e tecniche nell’uso dei materiali rinvenuti in natura.

OPZIONE 2

Visita nei Sassi della cripta San Nicola dei Greci che spesso ospita mostre d’arte contemporanea.

Partenza per Irsina e passeggiata nel centro storico.

Pausa pranzo

POMERIGGIO

Visita della Cattedrale di Irsina. Ricostruita nel 1777 in stile barocco su una preesistente chiesa romanica, custodisce la statua in pietra policroma di Santa Eufemia, protettrice di Irsina. L’imponente scultura a tutto tondo, scolpita e dipinta intorno al 1453, è opera giovanile del grande maestro rinascimentale Andrea Mantegna.

Visita della cappella ipogea Chiesa di San Francesco, ricavata all’interno di una torre quadrangolare del castello normanno del XII sec., dove è possibile ammirare uno straordinario ciclo di affreschi trecenteschi di scuola giottesca.

Cena e Pernottamento in hotel a Matera

3°Giorno

MATTINA

Visita della Pinacoteca d’Arte Moderna Lucana e Nazionale a Bernalda. Nata nel 1999 ed ospitata inizialmente nelle sale di Palazzo Ferri, in C.so Italia, nel 2002 la Pinacoteca ha trovato collocazione in un’ala restaurata del Castello di Bernardino. Le opere sono di artisti lucani e non, vissuti tra il 1800 e il 1900, che hanno contribuito in maniera impomatante allo sviluppo dell’arte in Basilicata. Tra essi Joseph Beuys, Josè Ortega, Carlo Levi e Leonardo Sinisgalli.

Pausa pranzo

Fine dei servizi e rientro

Organizzazione tecnica

Agenzia Viaggi Lionetti Via Rosselli, 14 – Matera

tel. 0835 334033

fax 0835 334565

cell. + 39 334 1054477

info@sassiweb.it

www.sassiweb.it


matera con nuovo logo