Home > MATERA CAPITALE DELLA CULTURA EUROPEA 2019
matera-l-antique-des-antiques-ok-sr,M439645
Pubblicato il 17 agosto 2016

MATERA CAPITALE DELLA CULTURA EUROPEA 2019

Viaggio indietro nel tempo alla scoperta di Matera

Luoghi interessati: Matera

Tipologia di Itinerario: Storico-Archeologico

Descrizione:

MATTINA

Ore 10:00. Arrivo a Matera, accoglienza del gruppo ed incontro con la guida. Tour degli antichi rioni Sassi e del centro storico con particolare attenzione ad un esempio di un’antica abitazione scavata nella roccia e alle chiese rupestri ubicate presso gli ipogei di piazza della Visitazione.

Ore 13:30 pranzo in ristorante

POMERIGGIO

Nel pomeriggio a partire dalle ore 15:00 n. 2 alternative tra cui poter scegliere:

1) Villaggio Neolitico di Murgia Timone

Il villaggio è fortificato da un fossato a forma di 8 scavato nella roccia calcarenitica ed è quindi diviso in due settori: uno orientale più piccolo e tondeggiante e uno occidentale più grande e di forma ovale. Il fossato appare oggi in gran parte ricoperto da detriti accumulati in migliaia di anni, ad eccezione dei settori studiati nelle diverse campagne di scavo archeologico che si sono succedute nel ‘900. Scorgendo questi tratti scoperti del fossato è possibile rilevarne l’andamento a forma di 8.

2) Museo Nazionale Ridola

Il Museo Archeologico Nazionale di Matera costituisce la più antica sede museale della Basilicata. Istituito nel 1911, con una legge nazionale, per volontà del senatore Domenico Ridola, che donò allo Stato le sue importanti collezioni archeologiche, presenta le importanti testimonianze archeologiche rinvenute nel comprensorio di Matera. Per quanto riguarda la preistoria, i rinvenimenti più significativi riguardano alcuni villaggi trincerati di età neolitica, che testimoniano anche in quest’area, a partire dal VI millennio a.C., l’introduzione dell’agricoltura e conseguentemente lo strutturarsi di insediamenti stabili, secondo modelli definiti nel Mediterraneo Orientale.

Curiosità

Matera è la città dei Sassi, una città tra le più antiche del mondo, il cui territorio custodisce testimonianze di insediamenti umani a partire dal paleolitico e senza interruzioni fino ai nostri giorni. Rappresenta una pagina straordinaria scritta dall’uomo attraverso i millenni di questa lunghissima storia. Il nucleo urbano originario si è sviluppato a partire dalle grotte naturali scavate nella roccia, successivamente modellate in strutture sempre più complesse all’interno di due grandi anfiteatri naturali: Sasso Caveoso e Sasso Barisano. Matera è al centro di un incredibile paesaggio rupestre che conserva un grande patrimonio di cultura e tradizioni, ed è sede di eventi espositivi di grande prestigio nazionale ed internazionale. Nel 1993 l’UNESCO dichiara i Sassi di Matera Patrimonio Mondiale dell’Umanità, 6° sito in Italia in ordine cronologico e primo nel meridione ad ottenere questo importante riconoscimento. In occasione di questa iscrizione, per la prima volta l’UNESCO utilizza nei criteri e nelle motivazioni il concetto di “Paesaggio Culturale”, che in seguito verrà utilizzato per motivare l’iscrizione di altri siti nel mondo. Il 17 Ottobre 2014 Matera è stata designata Capitale Europea della Cultura per il 2019.

 Organizzazione tecnica

Caruso & Grassi T.O.

Via Ionio n. 29/31  Matera

tel 0835 1973866

info@carusograssi.it
www.carusograssi.it

 


matera con nuovo logo