Home > Maratea, un mare di … sapori autunnali: castagne e non solo!
costa maratea
Pubblicato il 03 ottobre 2017

Maratea, un mare di … sapori autunnali: castagne e non solo!

Maratea, non solo mare ma in autunno eventi del gusto a base di castagne e sapori del bosco

Con la sua abbagliante sagoma bianca, il Cristo Redentore abbraccia cielo, terra e mare di Maratea: spiagge incontaminate e deliziose calette di piccola sabbia fine o piccoli ciottoli caratterizzano questo tratto di Costa Tirrenica. Addentrandosi nell’entroterra marateota, non è solo natura incontaminata ma anche storia, arte ed eventi del gusto.

Partendo da Maratea, costellata dalle sue 44 chiese e custode di tesori artistici, deliziose piazzette e piccoli negozi adornano il borgo ricco di locali e ristoranti, dove è possibile assaporare squisite ricette locali e prodotti tipici come la mozzarella di Massa, il caciocavallo e il pomodoro costoluto.

Spostandosi nell’entroterra, incontriamo Trecchina, che incorniciato in un dolce paesaggio appenninico tipicamente italiano rientra tra i “Borghi Autentici d’Italia”: affascinanti distese di boschi di castagni che irrompono nei dintorni del paese, rappresentano una straordinaria risorsa naturale del territorio trecchinese, oltre che gastronomica per la bontà del noto frutto autunnale, protagonista  dal 21 al 29 ottobre della famosa “Sagra della Castagna“: musica, arte, artigianato e prodotti tipici come la pasta fatta con farina di castagne, il miele, il liquore, i dolci, il gelato, e la birra…tutto a base di castagne! Altri prodotti tipici trecchinesi sono il pane ma soprattutto i dolci, rosoli e liquori a base di noci e castagne.

A Rivello invece, che con la sua armoniosa struttura urbanistica domina la Valle del Noce, è possibile visitare il Convento di Sant’Antonio che ospita al suo interno una mostra archeologica permanente. La tradizione contadina è il filo conduttore della cucina rivellese: da non perdere è la famosa “soperzata” (soppressata) che si distingue, per qualità e metodi di produzione, dai tanti insaccati similari diffusi in tutto il meridione d’Italia.


matera con nuovo logo