Home > La Sacra Rappresentazione di Barile, 30 Marzo 2018
Barile (PZ) 06/04/2007 - Venerdì Santo. Sacra rappresentazione della Passione di Cristo con personaggi viventi. Gesù cade per la prima volta accerchiato da fotografi e spettatori.
Pubblicato il 07 marzo 2018

La Sacra Rappresentazione di Barile, 30 Marzo 2018

30 Marzo 2018

È la più antica Via Crucis della regione. La processione dei Misteri si sposa con il simbolismo proveniente da reminiscenze albanesi. Suddivisi in 25 gruppi, 117 figuranti – tutti scelti tra la gente del posto – fanno rivivere la Passio Cristi. Tra loro si distinguono i protagonisti degli episodi salienti della Via Crucis – dopo Gesù, ecco arrivare i sacerdoti, le pie donne, i farisei, la Madonna, gli Apostoli – e personaggi particolari e alieni alla nostra cultura religiosa: sono la Zingara accanto alla Zingarella e il Moro insieme al Moretto a rappresentare l’insidia, l’ignoto.  Precedono il corteo religioso tre centurioni a cavallo che suonano una tromba – opera degli artigiani locali come altri accessori e costumi indossati dai personaggi – e tre bambine vestite di bianco. Seguono le Tre Marie, una ragazza in abito nero che porta uno stendardo recante i segni della Passione di Cristo e trentatré fanciulle con una veste viola che ricordano gli anni di Gesù al momento della morte.

Associazione Via Crucis Barile

MOB. +39 338 7423442

www.europassioneitalia.com

viacrucisbarile@libero.it


matera con nuovo logo