Home > La Basilicata e Matera a “La Milanesiana 2018”
milanesiana
Pubblicato il 28 giugno 2018

La Basilicata e Matera a “La Milanesiana 2018”

Giunta alla diciannovesima edizione, La Milanesiana, manifestazione dedicata all’incontro delle arti e delle discipline scientifiche, anche quest’anno vedrà Matera e la Basilicata protagoniste, grazie alla collaborazione con l’APT Basilicata.

L’edizione 2018, sotto la consolidata direzione di Elisabetta Sgarbi, rafforza il suo carattere itinerante con 65 appuntamenti in programma tra Milano, Torino, Bormio, Verbania, Collodi, Ferrara, Ascoli Piceno e Firenze, numerose mostre e ben 170 ospiti internazionali.

La kermesse, iniziata lo scorso 9 giugno a Torino, vede il primo appuntamento dedicato alla Basilicata lunedì 2 luglio, alle ore 17.00 presso la Galleria Jannone di Milano, con l’inaugurazione della mostra “Matera e la Basilicata” di Massimo Listri, fotografo d’arte che ha esposto in prestigiose istituzioni culturali (New York, Tokyo, Buenos Aires, Roma). La mostra, realizzata in collaborazione con l’APT Basilicata, presenta il reportage del recente viaggio realizzato da Listri in Basilicata: opere di grande formato che restituiscono immagini di Matera e del Vulture metafisiche e oniriche, in una chiave stilistica che è propria di questo raffinato «ambasciatore della bellezza del nostro Paese». All’inaugurazione della mostra, insieme all’autore, sarà presente l’editor Mario Andreose, che ha contribuito alla fortuna critica del fotografo fiorentino, e il direttore generale dell’Agenzia di Promozione Territoriale della Basilicata Mariano Schiavone. Il catalogo della mostra, realizzato in collaborazione tra APT Basilicata e Fondazione Elisabetta Sgarbi, presenta un testo inedito di Massimo Listri e contributi di Vittorio Sgarbi, Elisabetta Sgarbi e Mario Andreose.

Il giorno seguente, martedì 3 luglio, si tiene invece l’incontro con l’ospite d’eccezione della Milanesiana, lo scrittore Petros Markaris, che l’Agenzia di Promozione Territoriale della Basilicata ha avuto il piacere di ospitare a Matera in preparazione dell’evento, come previsto annualmente nel programma della Milanesiana (lo scorso anno era stato invitato il Premio Goncourt Tahar Ben Jelloun e, prim’ancora, il Premio Pulitzer Michael Cunningham). Scrittore, drammaturgo e sceneggiatore greco, Petros Markaris ha voluto anticipare alcune note del suo viaggio in Basilicata sulle pagine del «Corriere della Sera». Nell’articolo, intitolato “L’Oriente a Matera” pubblicato il 14 giugno scorso, Markaris scrive: «Non ho provato solo sorpresa ma anche una forte carica emotiva. Avevo la sensazione di trovarmi in Cappadocia, nella parte orientale dell’Asia Minore (…). A Matera ho incontro una città occidentale – continua lo scrittore, ripercorrendo quelle origini intrecciate di Oriente e Occidente che ne hanno segnato la personalità – inserita in un territorio e in un’architettura che mi hanno trasportato in Cappadocia, ossia in Oriente”.

L’incontro con l’autore greco, in programma alle 12.00 del 3 luglio presso le Gallerie d’Italia a Piazza della Scala, organizzato con la collaborazione di Intesa San Paolo e APT Basilicata, dal titolo “Viaggio in Italia – L’arte e la bellezza”, sarà introdotto da Armando Desio. A seguire, le letture di Vittorio Lingiardi, Gabriele Scarcia, Achille Mauri. L’evento si conclude con il concerto “Impressioni di paesaggio” di Antonio Ballista.

«Si rafforza e consolida, dunque – ha commentato il direttore generale dell’APT, Mariano Schiavone – l’intesa con l’importante kermesse italiana di arte e scienza che per la Basilicata e Matera rappresenta un palcoscenico irrinunciabile per la promozione del territorio in chiave culturale e turistica. Le voci autorevoli di scrittori e artisti contemporanei che entrano in contatto ed interagiscono con il paesaggio lucano, che si identifica in Matera, Città patrimonio dell’umanità e Capitale europea della cultura per il 2019, rappresentano per noi un’occasione di comunicazione straordinaria che amplifica le possibilità di far conoscere e diffondere l’immenso patrimonio di bellezza della Basilicata».

Galleria Fotografica


matera con nuovo logo