Home > La Basilicata alla Milanesiana. Cunningham racconta Matera sul Corriere della Sera
Matera Cunningham Micheal
Pubblicato il 04 luglio 2016

La Basilicata alla Milanesiana. Cunningham racconta Matera sul Corriere della Sera

Lo scrittore americano Micheal Cunningham, vincitore del Premio Pulitzer, parla di Matera e della Basilicata sul Corriere della Sera ed inaugura la due giorni lucana a La Milanesiana, il Festival di Letteratura Musica Cinema Scienza e Arte, in queste settimane in scena a Milano, in virtù di una collaborazione con l’Apt iniziata nel 2013 e che ha visto un importante protagonismo della nostra regione.

Nell’edizione 2016, l’obiettivo della due-giorni che si avvia domani è di costituire un focus sulla cultura della Basilicata, attraverso i suoi tesori d’arte, il suo rapporto con il grande cinema, e l’ispirazione che ha dato e continua a dare agli scrittori e artisti. Domani infatti verrà inaugurata la mostra dedicata agli acquerelli realizzati dall’artista francese Fabrice Moireau sulla Basilicata, sui suoi “paesaggi romantici dal sapore ottocentesco”, come li definisce lui stesso, durante un viaggio a più tappe alla scoperta di una regione autentica e a misura d’uomo.
Il 6 luglio è la volta proprio di Micheal Cunningham, ospite di Apt Basilicata a Matera nel mese di maggio scorso, che porterà nell’ambito della manifestazione la sua testimonianza, già anticipata oggi sulla testata nazionale.

 

Link al Corriere.it http://www.corriere.it/cultura/la-milanesiana/notizie/michael-cunningham-milanesiana-festival-72c07ed0-412c-11e6-a891-8ced3ef53a42.shtml

______________________________________________

LA MILANESIANA 2016
Letteratura Musica Cinema Scienza Arte Filosofia e Teatro

 Ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi

 Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica

 XVII Edizione
23 giugno – 19 luglio 2016

 

Martedì 5 luglio 2016

 I TESORI DELLA BASILICATA

Vittorio Sgarbi, Fabrice Moireau, Arnaldo Colasanti, Gianpiero Perri

 

GALLERIA JANNONE – ore 12

Corso Garibaldi 125, Milano

Intervengono

Vittorio Sgarbi

Fabrice Moireau

Arnaldo Colasanti

Gianpiero Perri

 

Inaugurazione Mostra

Acquerelli di Fabrice Moireau

 

In collaborazione con Apt Regione Basilicata

 In questa diciassettesima edizione de La Milanesiana, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, promossa da Comune di Milano e organizzata da I Pomeriggi Musicali/Teatro dal Verme, il Festival incrocia una nuova inaugurazione.

Martedì 5 luglio l’appuntamento è per le 12, presso la Galleria Jannone di Corso Garibaldi, per l’apertura al pubblico di Acquerelli, l’eccezionale mostra dei dipinti dedicati alla Basilicata, realizzati da Fabrice Moireau, artista esposto in tutto il mondo, famoso per le sue vedute dei tetti di Parigi. Alla presenza dello stesso pittore, di Vittorio Sgarbi, del critico letterario Arnaldo Colasanti, di Gianpiero Perri, esperto di sviluppo locale, che ha ideato e realizzato musei di nuova concezione e progetti innovativi di comunicazione culturale, e rappresentanti APT Basilicata, si inaugura questa straordinaria esposizione di acquerelli, realizzati dall’artista, che, dopo Parigi, Roma e New York, ha scelto di dipingere la Basilicata. Moireau riesce, con la forza espressiva delle sue opere, ad accompagnare lo spettatore nella scoperta di alcuni degli angoli più suggestivi della regione, perdendosi nelle strade, nelle piazze, tra la gente, sui tetti, cogliendo il respiro della storia nei panorami aperti dell’Alto Basento e delle Dolomiti Lucane, come nei vicoli stretti del Lagonegrese e della Valle del Noce. «Paesaggi romantici dal sapore ottocentesco», come li definisce lo stesso pittore, di cui riesce a restituirne tutta la magia, in un gioco di ombra, di luce e di colori, in cui la realtà si carica di significato.

L’inaugurazione della mostra apre una due giorni di appuntamenti, in collaborazione con Apt Regione Basilicata, che si prefiggono l’obiettivo di raccontare Matera e la sua regione ed esprimere, attraverso diversi linguaggi dell’arte, la bellezza internazionale dei suoi paesaggi. Una Basilicata senza tempo. Un territorio da scoprire. Una regione ricca di storia, deputata a rappresentare l’Italia in Europa e nel Mondo di qui al 2019: anno in cui la città di Matera, elevata a Capitale della Cultura, farà dei Sassi il simbolo del riscatto e dell’orgoglio lucano.

Appuntamento a ingresso libero fino ad esaurimento posti.

 

 

Informazioni al pubblico

 

www.lamilanesiana.eu

Facebook La Milanesiana

Twitter @LaMilanesiana

YouTube La Milanesiana

Teatro Dal Verme – tel. 02 87905

 

Ufficio Stampa La Milanesiana

Studio De Angelis, Milano

Tel. 345 7190941 | info@deangelispress.it

 

 

 

FABRICE MOIREAU

Nato a Blois sulla Loira nel 1962, si è diplomato all’Ecole Nationale Supérieure des Arts Appliqués et des Métiers d’Art. Dagli innumerevoli viaggi che fa in tutto il mondo, riporta quaderni di disegni che sono una vera e propria testimonianza culturale ed etnografica. La sua continua ricerca artistica è volta a tradurre attraverso l’acquerello i sottili giochi della luce e a trasmettere col disegno l’atmosfera di una via, di una casa, di un paesaggio, di un fiume, di una città. I suoi disegni sono stati utilizzati per numerose pubblicazioni.

 

VITTORIO SGARBI

È nato a Ferrara. Critico e storico dell’arte, ha curato mostre in Italia e all’estero; è autore di saggi e articoli. Nel 2011 ha diretto il Padiglione Italia per la 54a Biennale d’Arte di Venezia. Tra i suoi libri: L’Italia delle meraviglie. Una cartografia del cuore (2009), Viaggio sentimentale nell’Italia dei desideri (2010), Le meraviglie di Roma (2011), Piene di grazia (2011), L’arte è contemporanea (2012), Nel nome del figlio (2012), Il tesoro d’Italia (2013), Il punto di vista del cavallo. Caravaggio (2014), Gli anni delle meraviglie (2014), Dal cielo alla terra (2015), La Costituzione e la Bellezza (con Michele Anis, 2016).

 

ARNALDO COLASANTI

Scrittore e critico letterario, è condirettore della rivista Nuovi Argomenti. È il Direttore Artistico del Festival della Parola Les Mots.

 

GIANPIERO PERRI

Laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Bari, Gianpiero Perri ha collaborato con l’Istituto di Filosofia del Diritto e Dottrina dello Stato della Facoltà di Giurisprudenza di Teramo. Esperto di sviluppo locale, ha ideato e realizzato musei di nuova concezione e progetti innovativi di comunicazione culturale. Si è occupato di programmazione economica e ricerca socio-economica, di piani e programmi di sviluppo locale e di progetti per la valorizzazione del patrimonio culturale oltre che di programmi di sviluppo turistico, per conto di organismi pubblici e privati. Ha collaborato con Carlo Rambaldi (tre volte premio Oscar) per la progettazione e realizzazione di iniziative di valorizzazione del patrimonio culturale, come l’evento “Mille Italie Una Patria” per la riapertura del Vittoriano di Roma. Ha fatto parte del Consiglio scientifico del Dipartimento Patrimonio culturale del CNR. Dal settembre 2006 è stato prima Commissario straordinario e poi Direttore Generale dell’Agenzia di Promozione Territoriale della Basilicata (APT Basilicata) fino al 2015.


matera con nuovo logo