Home > Il Palombaro
1IMG_2029
Pubblicato il 18 maggio 2015

Il Palombaro

Sotto Piazza Vittorio Veneto, principale luogo d’incontro della città, è ancora visibile una vecchia e grande cisterna.

C’è un mondo sotterraneo a Matera, in quella parte della città che si sviluppa per tutta Piazza Vittorio Veneto fino al Convento dell’Annunziata. Qui si trovano cisterne, abitazioni, botteghe e il cosiddetto Palombaro, la più grande riserva idrica dell’antica città, una delle diverse sfumature e ricchezze di un passato ancora visibile.

Il profondo pozzo conferisce ulteriore mistero e suggestione alla splendida Capitale Europea della Cultura per il 2019, perché esso era parte del sistema idrico messo in piedi nella prima metà dell’Ottocento per far fronte ai bisogni della popolazione che abitavano l’area del cosiddetto “Piano”.

La realizzazione dell’acquedotto (1926) nei rioni Sassi e altri interventi hanno ostacolato il sistema di raccolta e smaltimento dell’acqua rendendolo totalmente inutilizzabile.


matera con nuovo logo