Home > Gianpiero Perri su graduatorie del Bando “Sostegno alle imprese di produzione cinematografiche”
Pubblicato il 10 luglio 2014

Gianpiero Perri su graduatorie del Bando “Sostegno alle imprese di produzione cinematografiche”

“La narrazione cinematografica è la forma più persuasiva e d’impatto per il racconto di un territorio che intende presentarsi da protagonista e non fare solo da sfondo. In tal senso la Basilicata è un’ottima fonte di ispirazione”. Così Gianpiero Perri, direttore generale dell’APT Basilicata, ha esordito alla presentazione delle graduatorie del Bando “Sostegno alle imprese di produzione cinematografiche” e “Start Up”. L’iniziativa, curata da Regione Basilicata e Lucana Film Commission prevede che tre milioni di euro siano impiegati per promuovere sul territorio lucano 19 produzioni e patrocinare 17 start up, insieme ad altre 21 opere che saranno ammesse al finanziamento con ulteriori fondi. Il progetto interesserà 56 imprese e permetterà di dare lavoro a oltre 600 lucani. Il bando prevede l’obbligo di spendere in Basilicata i fondi messi a disposizione e di impiegare giovani del posto per favorire un sistema produttivo locale con forti ricadute occupazionali. “Dopo aver conquistato il mondo della poesia, della storia e dalla letteratura, la Basilicata è riconosciuta come ‘bellezza’ anche dal cinema, che sarà la chiave di volta per il turismo lucano dei prossimi anni” – ha ripreso il dg dell’Agenzia di Promozione Territoriale.

D’altronde, ha proseguito Perri, “mentre si conferma volano di promozione per la regione il film di Rocco Papaleo, ‘Basilicata coast to coast’, l’APT ha puntato su nuove forme di narrazione dell’industria creativa, dalla pubblicazione di e-book ispirati dai viaggi sul territorio di scrittori italiani e internazionali, agli audiovisivi firmati, tra gli altri, dalla giornalista e conduttrice tv Lorena Bianchetti”. Nell’esprimere apprezzamento per l’iniziativa portata avanti da Lucana Film Commission e Regione Basilicata, il direttore dell’APT ha ribadito che “la bellezza dei paesaggi offre alla regione la possibilità di manifestarsi come un ‘altro sud’ e questa caratteristica, in grado di farla affermare nel cinema, rappresenterebbe la vera svolta per il turismo e per l’economia della Basilicata”.


matera con nuovo logo