Home > Eventi > Basilicata: La Notte dei Musei 2017
Notte dei Musei_2017
Pubblicato il 13 maggio 2017
Basilicata: La Notte dei Musei 2017
Le porte dei musei di Basilicata si aprono alla Notte Europea dei Musei 2017.

Il 20 maggio si apriranno eccezionalmente, dalle 20.00 alle 24.00, numerosi presidi lucani della Cultura per la Notte dei Musei. La manifestazione è giunta alla Tredicesima edizione ed è organizzata dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Con il patrocinio del Consiglio d’Europa, UNESCO e ICOM, questo evento di promozione dell’identità culturale europea, ogni anno coinvolge oltre 3000 musei distribuiti in 30 nazioni. L’edizione 2017 della manifestazione è inserita all’interno della Festa dei Musei. Il programma serale prevede l’apertura straordinaria di tre ore oltre i consueti orari, al costo simbolico di 1 euro.

Castello di Lagopesole: “Il Mondo di Federico II” e la mostra “Lo Spirito del Silenzio”. 

Il luogo federiciano per eccellenza, il castello di Lagopesole, accoglierà i visitatori per coinvolgerli e trasportarli ne “Il Mondo di Federico II”. Il museo narrante ispirato alla vita del re Federico II di Svevia, punta a far rivivere la storia e il mito di una delle figure più controverse del medioevo italiano ed europeo. All’interno de “Il Mondo di Federico II” sarà aperta alle visite “Lo Spirito del Silenzio”, la mostra che celebra l’Anno dei Borghi.

Il titolo dell’esposizione è ispirato ad un verso della poesia di Leonardo Sinisgalli “Lucania”, in cui si rievoca una storia millenaria della Basilicata. Il silenzio in questa esposizione però è rotto dai suoni ancestrali e della natura che la terra lucana offre. I visitatori ammireranno riproduzioni di acquerelli che narrano i borghi della Basilicata e le produzioni artigianali come la balestra aviglianese e il pane di Matera; rimandi ancestrali delle maschere di Tricarico e dei cucù prenderanno posto nelle teche. Il tutto amalgamato dai versi dei poeti lucani e dai profumi della ginestra e dell’acacia che in questo periodo pervadono il territorio.

Il Mondo di Federico II” è considerato il 4° Museo più interessante al mondo, tra i 18 allestimenti di nuova concezione e di nuova generazione presenti da New York a Mosca. E’ un connubio di alta tecnologia, suono, immagine, racconto e grande teatro. Remo Girone nei panni di Federico II di Svevia e Lorenza Indovina in quelli di Bianca Lancia, sono impegnati nell’unica costruzione federiciana, in Italia ed Europa, a parlare dell’Imperatore svevo.

Nel Castello di Lagopesole, l’ultimo maniero fatto ampliare da Federico II di Svevia in terra di Basilicata, è possibile immergersi in un passato storicamente ricostruito. Obiettivo principale è la scoperta dello Stupor Mundi e dei suoi interessi multiculturali, filosofici e scientifici. Nel Quarto della Regina e nel Salone dell’Imperatore è possibile effettuare un viaggio attraverso il tempo e lo spazio. Il “primo uomo moderno sul trono” si racconta e ancora oggi  caratterizza la storia del Mezzogiorno d’Italia. Tra intrighi e segreti della vita di corte, si entra nelle locande, si passeggia nei mercati e si arriva ad incontrare lo stesso Imperatore, che in prima persona parla della sua vita.

Tutte le informazioni sul Mondo di Federico II si possono consultare sul sito www.prolocolagopesole.it

ACAMM (Aliano, Castronuovo Sant’ Andrea, Moliterno e Montemurro):

Il MIG Museo Internazionale della Grafica – Biblioteca Comunale “Alessandro Appella” – Atelier “Guido Strazza” – Museo Internazionale del Presepio “Vanni Scheiwiller” di Castronuovo di Sant’Andrea (PZ) aderisce all’evento per la quarta volta.  Celebrerà quest’anno il connubio tra arte e cinema. verranno omaggiati nell’occasione: lo storico del cinema e studioso del futurismo Mario Verdone (Alessandria, 1917 – Roma, 2009),  Arnaldo Ginna (Ravenna, 1890 – Roma, 1982), autore di “Vita futurista” (1916) e di numerose litografie in esposizione. Inoltre, verranno ricordati anche due grandi artisti: Alberto Giacometti (Borgonovo di Stampa, 10 ottobre 1901 – Coira, 11 gennaio 1966) e Arman Fernandez (Nizza, 17 novembre 1928 – New York, 22 ottobre 2005), protagonisti di due importanti retrospettive appena aperte, rispettivamente, alla Tate Modern di Londra e a Palazzo Cipolla di Roma.

Il Parco Letterario “Carlo Levi” di Aliano, legando la giornata al Museo “Paul Russotto”, renderà omaggio all’artista statunitense Jeff Koons (York, 21 gennaio 1955).  Verrà proiettato il documentario “Un homme de confiance”, realizzato nel 2003 da Judith Kele e Patrick Javault per Les Films d’Ici Production. Un interessante racconto dell’incredibile ascesa di una delle figure più controverse del panorama artistico contemporaneo e della sua arte, indissolubilmente legata alla cultura di massa e alla società dei consumi.

Presso il MAM – Musei Aiello di Moliterno (PZ), invece, la Notte europea dei musei sarà illuminata dall’arte di Alexander Calder (Philadelphia, 22 luglio 1898 – New York, 11 novembre 1976). l’artista verrà presentato al pubblico grazie alla proiezione del documentario di François Lévy-Kuentz dal titolo “Calder, sculpteur de l’air”. Il film, realizzato nel 2009, esplora il mondo dell’artista statunitense per metterne in evidenza gli esiti più significativi della sua produzione artistica, primo fra tutti l’invenzione di grandi sculture di arte cinetica chiamate mobile.

Infine, la Casa delle Muse di Montemurro (PZ) renderà omaggio a Jannis Kounellis (Pireo, 23 marzo 1936 – Roma, 16 febbraio 2017), pittore e scultore greco naturalizzato italiano. Esponente di primo piano dell’ arte povera ma, soprattutto, uno degli artisti più amati da Leonardo Sinisgalli. Kounellis verrà ricordato attraverso la proiezione del film realizzato nel 2005 da Alessandra Populin. Verrà mostrato il racconto delle opere realizzate sullo sfondo della Biblioteca Nazionale di Serajevo. Teatro del tragico, mette in scena il rogo di più di 2 milioni di libri per mano dei serbi, durante la guerra etnica in Bosnia nel 1992.

Nei quattro paesi del sistema ACAMM sarà possibile vedere anche le mostre di Max Bill, Henri Laurens, Fausto Melotti, I pittori a Roma negli anni di Carlo Levi: Franco Gentilini opera grafica 1935-1975, Paul Russotto, Peter Bellamy e gli artisti di New York 1981-1990. 

Tutte le informazioni sul Circuito ACAMM si possono consultare sui siti dei quattro dei principali presidi culturali dei quattro paesi:

Aliano, Parco Letterario “Carlo Levi”: http://www.parcolevi.it/

Catronuovo Sant’Andrea, MIG – Museo Internazionale della Grafica: http://www.mig-biblioteca.it/

Moliterno MAM – Musei Aiello di Moliterno:https://aiellomusei.com/

Montemurro Fondazione Leonardo Sinisgalli: http://www.fondazionesinisgalli.eu/

Il Polo Museale Regionale della Basilicata omaggerà la Notte dei Musei, il 20 maggio, unitamente alla Festa dei Musei il 21 maggio, con le aperture straordinarie dei seguenti poli museali: 
MATERA

Museo di Palazzo Lanfranchi: 

Sala Levi, Esposizione delle eccellenze atistiche lucane promossa dal Polo Museale della Basilicata in occasione della visita del G7 Finanze a Matera:

Sabato ore 9.30 [per scuole secondarie di primo e secondo grado] e Domenica ore 11.00 [per i visitatori del museo]
“Una giornata al museo”. Attività didattica: ricerca dei dettagli raffigurati nel telero di Carlo Levi ‘Lucania ’61’ a cura dell’Associazione Giallo Sassi Matera.

Sabato dalle ore 16.00 alle 19.00 e Domenica dalle ore 10.00 alle 13.00
Visita alle sale di Carlo Levi e di Luigi Guerricchio guidati dagli ‘Apprendisti Ciceroni’ del I Liceo Classico ‘E. Duni’ a cura della Delegazione FAI Matera.

Sabato ore 20.00 e 21.30
Lo psicoterapeuta Piero Caforio condurrà un viaggio emozionale nel dipinto di Carlo Levi ‘Lucania ‘61’ a cura dell’Associazione La Spada nella Roccia di Matera [Sala Levi].
In contemporanea i bambini potranno partecipare a “Il Mercante della Murgia”, laboratorio creativo a loro dedicato [Sala delle Arcate].

Sabato ore 21.00 e 22.00
Salette Guerricchio e Cresci: “Sign”, perfomance a cura dell’Associazione La Fenice Matera.

E’ possibile visitare ancora le mostre: UNORIENTE di Giampolo Tomasi, Sala Pascoli e “Luigi Guerricchio. Ricordi di Via del Liceo” (Sala delle Arcate).

Museo Archeologico Nazionale Domenico Ridola: 
Sabato dalle ore 16.00 alle 19.00 e Domenica ore dalle 10.00 alle 13.00
Visita alla sezione didattica Trasanello guidati dagli ‘Apprendisti Ciceroni’ del II Liceo Classico ‘E. Duni’ a cura della Delegazione FAI Matera.

Sabato dalle ore 20.00 alle 23.00 Giardino del museo
“L’arpa. Il canto e il disincanto” di Daniela Ippolito.

Domenica ore 11.00 [Saletta didattica]
“Il Mercante della Murgia” laboratorio creativo per bambini.

POTENZA

Museo Archeologico Nazionale della Basilicata Dinu Adamesteanu: 

“Impressioni in bianco e nero. Una passeggiata nella villa di Malvaccaro”. Mostra fotografica in collaborazione con la Soprintendenza ABAP della Basilicata.
Sabato ore 20.00
Concerto di musica classica di Paolo Miccolis [violoncello].
A seguire “Dopo 50 anni – Dino Giordano – metà vita in un altro posto. Storia di vita, canzoni, America… Spettacolo musicale” di Dino Giordano.

VENOSA

Museo Archeologico Nazionale Castello Pirro del Balzo: 
Sabato ore 20.00
“Una storia mai raccontata: un mito da favola”. Percorso esperenziale: video, visita guidata, divertenti imprevisti in collaborazione con la Cooperativa Sociale ‘Il Cerchio Magico’.
Domenica dalle ore 17.00 alle 20.00
“Un patrimonio per tutti”. Visita guidata alla mostra “Uguaglianza nella Diversità”, accompagnati dalla Banda senza problemi del Centro di Riabilitazione Padri Trinitari di Venosa e Bernalda.

Parco Archeologico:
Sabato dalle ore 20.00 alle 23.00
Apertura straordinaria.

MELFI

Museo Archeologico Nazionale del Melfese Massimo Pallottino:
Sabato ore 21.30
“Dall’arpa alle arpe”. Concerto di arpa popolare di Giuliana De Donno
Lettura di poesie in collaborazione con il Comune di Melfi.

MURO LUCANO

Museo Archeologico Nazionale:
Sabato dalle ore 20.00 alle 23.00
Visite guidate: Il giardino, le terrazze, il museo.

TRICARICO

Palazzo Ducale: 
Sabato ore 20.30
Pietro Cirillo in concerto.
Domenica dalle ore 9.00 alle 14.00
Apertura straordinaria.

POLICORO

Museo Archeologico Nazionale della Siritide:
Sabato dalle ore 20.00 alle 23.00
Apertura staordinaria.

METAPONTO

Museo Archeologico Nazionale di Metaponto:
Sabato dalle ore 20.00 alle 23.00
Apertura staordinaria.

GRUMENTO NOVA

Museo Archeologico Nazionale dell’Alta Valle dell’Agri:
Sabato dalle ore 20.00 alle 23.00
Apertura staordinaria.

 

Tutte le informazioni sul Polo Museale di Basilicata si possono consultare sul sito: http://www.polomusealebasilicata.beniculturali.it

 

 

 


Matera Capitale europea della Cultura 2019