Home > Al mare in Basilicata
BANNER ALTO MARE
Pubblicato il 05 giugno 2017

Al mare in Basilicata

Relax e divertimento formato famiglia. Due mari per una vacanza indimenticabile

Azzurro intenso e irresistibilmente trasparente. I colori del mare lucano riflettono più che gli umori del cielo la natura profondamente diversa delle linee di costa. Un gioco di gole, insenature, aspre falesie muove il frastagliato litorale del Tirreno che bagna un‘affascinante e ricca signora, Maratea e custodisce tesori sulla terra e nei fondali, lungo le antiche rotte delle navi dei Greci e dei Romani. A Est, invece, la calma con cui le onde lambiscono, per circa 40 Km, le distese di sabbia fine, color oro, da Metaponto, dove visse e morì Pitagora, fino a Nova Siri, riconcilia il corpo e lo spirito. Più volte insignito della bandiera blu, lo Jonio racconta di antiche battaglie e grandi conquiste, di fiorenti commerci e divini presagi, del grande splendore della Magna Grecia di cui custodisce i resti e che ancora attrae, nei suoi modernissimi villaggi turistici, visitatori curiosi. Il litorale Jonico accoglie i vacanzieri con un’estesa pineta, una buona offerta ricettiva e tanti lidi attrezzati, ideali per bambini e famiglie, dove ogni ombrellone si trasforma in un’oasi di relax, che sono illustrati in una cartina (presto disponibile in tutte le strutture ricettive e infopoint della Basilicata). Eventi culturali, spettacoli teatrali, degustazioni di prodotti tipici, accrescono l’attrattiva dei lidi come dei paesi della costiera.

Differente ma altrettanto affascinante è la Costa Tirrenica. Come nicchie che resistono anche agli impeti del mare, incorniciate da rocce e ripide scogliere che la macchia meditteranea ricopre, piccole e diverse, alcune quasi segrete da raggiungere in barca, sono invece le spiagge che si affacciano sul mar Tirreno. Maratea, anch’essa insignita della “bandiera blu”, al centro del golfo di Policastro, fondata nel lontano 200 a.C., presenta una schiera di portali, 44 chiese, archi e palazzi settecenteschi, il porto turistico (uno dei più esclusivi d’Italia), grotte, torri costiere, resti del castello costruito dai Longobardi per affrontare le incursioni greche e la statua del Cristo redentore che tutto domina e protegge con i suoi 21 metri di altezza. Dotata di strutture ricettive diversificate nella tipologia offre un ricco cartellone estivo che prevede concerti, sfilate, manifestazioni enogastronomiche e un festival cinematografico.

La campagna di APT Basilicata su Guida Viaggi, Dove, Touring

Dove_APT Touring mare


Matera Capitale europea della Cultura 2019